app meditazione

Migliori app di meditazione: meditare per novellini ed esperti

Viviamo in un mondo che ci costringe a ritmi folli, siamo sempre di corsa, abbiamo poco tempo per noi stessi e siamo sempre stressati. Da un lato la qualità della vita si abbassa, il modello di vita che avevamo in mente va in crisi, sbattuti a destra ed a manca dai mille impegni. Dall’altro però, come diceva Einstein, nelle crisi ci sono un sacco di opportunità per ripartire ed in molti, soffocati dai mille impegni di oggi, hanno trovato una soluzione valida nella riscoperta della meditazione.

Meditare è una pratica antichissima, conosciuta pressoché a tutti i popoli e a tutte le tradizioni filosofiche, volta a “calmare la mente” cioè a rendere la mente pacifica, muta e di conseguenza ad acquistarne una maggiore padronanza. I benefici della meditazioni sono tantissimi, dal miglioramento della concentrazione alla cura dell’ansia, dall’essere più produttivi a ridurre lo stress fino ad imparare a conoscere meglio sé stessi ed i propri limiti.

Iniziare a meditare non è semplice: le tecniche di meditazione non sono complicate, anzi (anche perché lo scopo è “spegnere tutto”) ma serve metodo ed un aiuto esterno da qualcuno che sia in grado di insegnarci il giusto modo e ci segua lungo il percorso che ci porterà ad essere autonomi nella meditazione. Oggi questo “maestro”, almeno per i primi passi, può essere rappresentato da una app per il telefono: basterà farla partire e seguire quello che ci dice la voce che sentiremo per lasciarci andare alla scoperta della nostra mente. Noi di Guida alla Scelta siamo andati a cercare le migliori e più popolari app per meditare che ci sono in giro. Eccole:

Calm

La prima app che andiamo a vedere si chiama Calm, calma, e non poteva essere altrimenti per una delle app di meditazione più popolari al mondo. Si tratta di uno dei primi prodotti di questo genere apparsi sul mercato ed è disponibile gratuitamente sia per Android che per iPhone. Il software propone vari esercizi di meditazione di durata che va dai 10 ai 25 minuti e permette di iniziare da 0 con semplici esercizi di respirazione e con un interessante programma di 10 minuti chiamato “Daily Calm”, da usare appena svegli o prima di addormentarsi. Tra le caratteristiche aggiuntive di Calm ci sono anche le storie della buona notte ed i suoni rilassanti da tenere in sottofondo per conciliare il sonno. App perfetta per tutti quelli che si avvicinano alla meditazione per la prima volta.

The Mindfulness App

Altra app perfetta per chi inizia ma adatta anche a chi già si trova ad un livello più avanzato di pratica. The Mindfulness App è considerata tra le migliori, se non la migliore app di meditazione oggi disponibile. Si tratta di una app completa disponibile sia su Android che su iOS in modo gratuito e che dà la possibilità non solo di iniziare a meditare ma anche di sviluppare la propria pratica in caso si sia già utenti esperti. The Mindfulness App contiene oltre alle meditazioni preimpostate anche dei suoni di sottofondo che permettono di meditare in modo completamente libero, regolando semplicemente un timer per sapere quando è il momento di staccare. Sicuramente un’app avanzata che dà il suo meglio ai praticanti di meditazione che sanno già cosa stanno facendo.

Insight Timer

È forse l’app più ricca fra tutte quelle disponibili. Gratuita sia per Android che per iPhone, Insight Timer offre un’enorme banca dati di meditazioni, ben 4500 a cui si aggiungono 750 basi musicali per meditare liberamente, tutto offerto da un gruppo di più di mille contribuenti. Una modalità interessante permette di meditare su una base di campane tibetane che suonano ad intermittenza. L’app costituisce anche una vera community di appassionati: alla fine della meditazione saprete in tempo reale “con quanta gente” hai meditato, cosa hanno ascoltato e chi sono gli utenti più vicini a te. Insight Timer, pur avendo meditazioni impostate anche per i principianti, ha il suo punto di forza nelle modalità più avanzate, come appunto quella completamente libera con le campane tibetane, ed dà il meglio agli utenti che già hanno delle basi di meditazione.

Stop, Breath & Think

Stop, Breath & Think è un app che ha la particolarità di introdurti lentamente alla meditazione ed al concetto di mindfulness. A differenza delle altre app che ti lanciano subito nel mondo della meditazione con esercizi e meditazioni guidate, questa app disponibile free sia per Android che per iOS parte con delle brevi lezioni su cosa significhi meditare, cosa aspettarsi dalla meditazione e come approcciarla al meglio. L’app ha 30 meditazioni differenti, abbastanza brevi (sono quasi tutte della durata di circa 10 minuti) e permettono di lavorare su differenti ambiti come la respirazione, il restare calmi o l’essere gentili. Stop, Breath & Think ha anche una feature che permette di tenere traccia dei progressi fatti e che assegna degli sticker hai nuovi praticanti come quello “Good Start”, stimolando a meditare chi è pigro per fare da solo ed ha bisogno di una “spinta” dall’esterno.

Buddhify

Buddhify è una app completa, disponibile a pagamento sia per Android ($2.99) che per iPhone ($5.99). La caratteristica unica di Buddhify è che si può scegliere l’ambito della mente sul quale andare a lavorare: l’app propone ben 80 meditazioni specifiche divise sia per livello che per attività. Si va infatti dai classici problemi a prendere sonno fino a delle meditazioni attive da far partire mentre si lavora, mentre si passeggia o si sta mangiando. Si tratta sicuramente di un approccio molto “pratico” alla meditazione, volto ad affrontare problemi concreti. Si può tranquillamente usare come strumento di pronto intervento, andando a lavorare su aspetti immediati, affiancando Buddhify ad un’altra app con un approccio alla meditazione più generale e che ci permetta di imparare a meditare indipendentemente dal cosa succede in quel momento.

Quale app scegliere?

Il consiglio è sempre quello: provare, provare e provare. Tutte le app che abbiamo scelto sono ottime e danno risultati garantiti. Hanno delle piccole differenze tra di loro e quindi quella che potrebbe risultare perfetta per qualcuno potrebbe non essere l’ideale per qualcun altro e viceversa. Sperimentate, meditate, riprendetevi la vostra vita e….fateci sapere nei commenti quale app avete scelto e perché!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *