allenarsi in viaggio

Come allenarsi e mantenere la forma fisica quando si è in viaggio

Chi è abituato ad allenarsi e prendersi cura del proprio corpo si sarà sicuramente imbattuto con quel momento (o per i più fortunati “quei momenti”) dell’anno in cui si va in vacanza.
Andare in vacanza non è solo necessario per rilassarci mentalmente, ma fa bene anche al fisico: il riposo è fondamentale, e la classica settimana con gli amici o con la famiglia non potrà che giovare al vostro allenamento sul lungo termine.

Tuttavia, cosa fare se, per motivi di vacanza o di lavoro, vi doveste trovare a passare intere settimane lontano da casa?
Interrompere la routine di allenamento e dieta per un tempo così lungo potrebbe farci perdere buona parte dei progressi conquistati con tanta fatica e sudore, e noi non vogliamo questo!
Niente paura però: bastano alcuni accorgimenti, zero attrezzatura e un po’ di voglia per limitare i danni con estrema efficacia.

Occhio alla dieta

Si sa, la dieta è importante quanto l’allenamento nel conquistare e mantenere una buona forma fisica. Se abbandonare la dieta per qualche giorno non dà nessun problema, quando i tempi iniziano essere un po’ più lunghi è meglio tenere sotto controllo quello che si mangia.
Bastano in realtà pochi accorgimenti:

  • non “bere calorie” durante la giornata.. la coca cola è tua nemica!
  • provare l’intermittent fasting; si tratta di una tecnica che prevede delle finestre di digiuno di almeno 12-16 ore (comprensive delle 8 di sonno) che ha anche degli enormi vantaggi pratici, dato che dovrete prepararvi un pasto solo 1-2 volte al giorno.
  • evitare di ingozzarsi quando è del tutto inutile, ad esempio durante un trasferimento in treno o un pomeriggio al mare. A volte infatti basta solo che la testa entri in modalità vacanza per mangiare anche quando non si ha davvero voglia di farlo né tantomeno bisogno.

Bastano anche solo questi tre dettagli per affrontare periodi relativamente lunghi e mantenere pressoché inalterato il fisico anche con pochissimo esercizio fisico, e senza privarsi di cene interessanti a base di cibi locali, serate di festa o altro.

Sii la palestra di te stesso

Oltre all’alimentazione, per avere risultati ottimali l’ideale è cercare di continuare a dare un certo stimolo ai muscoli in modo che non perdano di tono. E visto che spesso durante lunghi viaggi non si può avere accesso ad attrezzatura da palestra…non c’è problema. La tua palestra è sempre con te ed il tuo corpo!

Se da un lato infatti il corpo libero non è il modo più veloce (che non significa che non sia valido) per mettere su massa, è efficacissimo nel mantenere i muscoli tanto sudati con mesi di allenamenti e dieta. Un metodo di allenamento perfetto per mantenere la muscolatura quando si è fuori è per esempio quello di fare dei circuiti in modalità HIIT (High Intensity Interval Training) che consiste nel fare allenamenti brevi ed estremamente intensi, che stimolano sia il muscolo che lo smaltimento dei grassi che irrimediabilmente accumuleremo durante la vacanza (non dimentichiamoci che siamo in vacanza!). Il vantaggio del circuito HIIT è che richiede pochissimo tempo, va a stimolare l’intero corpo e serve anche pochissimo spazio.

Un circuito ad esempio può essere composto da un mix di burpees, squat, flessioni e handstands, ma le possibilità di combinazione sono pressoché infinite. L’importante è concludere l’allenamento in massimo una ventina di minuti e dare, in questi venti minuti, tutto quello che si ha in corpo. Dopo un breve riscaldamento potremmo fare ad esempio 50 burpees, flessioni ad esaurimento, 50 squat a corpo libero, handstands ad esaurimento e chiudere con altri 50 burpees. Tutto senza pause e cercando di chiudere il circuito nel più breve tempo possibile. Può sembrare poco ma provare per credere. Se poi si ha accesso ad una sbarra, l’allenamento può diventare ancora più completo integrando il circuito con delle trazioni o dei muscle up, esercizio non facilissimo ma tra i più completi. Infine, se si ha ancora energia e si hanno 5 minuti, si possono aggiungere degli esercizi per gli addominali e la parte bassa della schiena come dei classici crunches, qualche minuto di plank e dei ponti.

Si tratta di esercizi semplici, che coinvolgono tutto il corpo e che hanno molte variazioni. Questo permette di non annoiarci mai con flessioni, squat e trazioni. Youtube è un’ottima risorsa dove trovare tutorial sulle più disparate varianti di questi tre esercizi fondamentali. L’altro vantaggio degli esercizi a corpo libero è che si possono fare ovunque, dalla camera d’albergo alla spiaggia al parco nel centro della metropoli, dando la possibilità di allenarci appena si ha una mezz’oretta, non si hanno scuse!

Divertiti e goditi il viaggio

Non dimentichiamoci che stiamo viaggiando. Abbiamo la possibilità di provare nuovi cibi e vedere una nuova cultura, quindi non facciamoci ossessionare da quel chilo in più che potremmo prendere. Non sarà un problema tornare alla forma perfetta appena rientrati, mentre potremmo rimpiangere di esserci privati di qualcosa che non ci capiterà mai più di fare. I due consigli qui sopra devono essere integrati nel viaggio e l’allenamento e la dieta non dovrebbero andare a modificare il viaggio né tantomeno andare a limitarlo. Le esperienze che farete in viaggio hanno un valore infinito e non limitatevi per nulla al mondo, nemmeno per fare una serie di addominali. Divertitevi e godetevi al massimo il viaggio, non ve ne pentirete mai!

Un pensiero su “Come allenarsi e mantenere la forma fisica quando si è in viaggio”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *