le migliori app per il fitness

Le migliori app per il fitness

Quella di mantenersi sani e in forma è un’attività che accompagna l’uomo da tempo immemore, ma ha visto uno slancio in termini di interesse soprattutto nello scorso secolo, quando l’attività fisica ha iniziato ad essere praticata non solo come un momento obbligatorio della vita lavorativa, ma come un valido strumento contro lo stress e a favore di uno stile di vita sano ed equilibrato.

Ma se per tutto il ‘900 sono state le palestre gli unici strumenti a nostra disposizione per rimanere sani e tonici, da quando gli smartphone sono diventati elementi onnipresenti nella vita di tutti i giorni si è assistito ad un proliferare di app pensate esclusivamente per la cura della persona.

Oggi se ne contano a migliaia, e in questa guida proveremo a fare una cernita di quelle che sono 8 fra le migliori app per il fitness attualmente in circolazione.

1.    Runtastic Pro

Runtastic è certamente l’app per il fintess più nota in commercio, ed una delle prime ad arrivare al grande pubblico. Non lasciarti ingannare dal nome: l’app non cura solo l’aspetto della corsa, ma contempla molte varianti per altre attività come il ciclismo, la camminata e gli esercizi a corpo libero come addominali, pull-up e squat.

La versione dedicata alla corsa ti consente di misurare e tracciare le tue scorrazzate al parco, ma dispone anche di una “funzione allenatore” che ti motiva a lavorare per raggiungere i tuoi obiettivi. È ottima se hai intenzione di prender parte ad una corsa podistica, soprattutto grazie ai programmi di allenamento personalizzabili.

Vale la pena acquistare la versione a pagamento (costo 4,99€) poiché quella gratuita, per quanto perfettamente funzionante, manca di alcune caratteristiche fondamentali per goderti al massimo l’esperienza, senza considerare l’incessante numero di pubblicità che ti vengono inviate per invitarti ad acquistare il pacchetto full. Nella modalità free oltre ai suggerimenti dell’allenatore non puoi contare ad esempio sui feedback vocali e sulla possibilità di integrare nell’app il tuo riproduttore di musica preferito. Per queste ragioni, nonostante la versione free faccia comunque il suo dovere, non fai danno se acquisti quella a pagamento (nessun abbonamento, il pagamento è unico).

Runtastic è disponibile per Android, iOS, e Windows,  e mette a disposizione degli utenti registrati anche una piattaforma web.

2.  Madbarz

Madbarz è l’app pensata per chi vuole “spingersi oltre” i semplici esercizi cardio. L’applicazione gode di un certo successo perché propone una serie di esercizi da effettuare a corpo libero, quindi standotene comodamente a casa tua ed evitando di spendere soldi per un abbonamento in palestra o l’acquisto di attrezzi ginnici.

Fra le varie opzioni, puoi scegliere programmi di allenamento prestabiliti o crearne di personalizzati, andando a selezionare i muscoli che ti interessa tonificare tappando su un modellino di corpo umano presente nella schermata principale. Una volta terminata la sessione, l’app registrerà i tuoi risultati, che saranno accessibili in qualsiasi momento cosicché tu possa sempre tenere sotto controllo i tuoi progressi.

In Madbarz puoi modificare anche l’intensità dell’esercizio, e dare uno sguardo ai video integrati per capire come eseguirlo al meglio. A differenza di quello che potrebbe sembrare, questa non è un’app utile solo a chi vuole avere bicipiti e pettorali d’acciaio, ma è adatta anche per chiunque decida di avvicinarsi al mondo del fitness: oltre agli esercizi per body-builder potrai infatti avvalerti di quelli fitness-oriented come il salto della corda, lo spinning e gli step.

L’app, disponibile per Android e iOS, è completamente gratuita, sebbene sia possibile acquistare pacchetti extra una volta installata.

3.  Digifit iCardio

Se oltre all’attività fisica la tua passione sono le statistiche, sai benissimo che GPS e accelerometri non sono sufficienti ad accontentarti, e che hai bisogno di un’app che monitori l’attività cardiaca, raccolga informazioni e le salvi per futuri consulti.  Quest’app esiste, e si chiama Digifit iCardio.

Digifit si integra senza problemi con praticamente qualsiasi sensore di frequenza cardiaca, e registra qualsiasi movimento o attività eseguite dal nostro muscolo più importante durate l’attività fisica. L’app è completamente gratuita, ma per funzionare necessita di un dispositivo che registri l’attività cardiaca, quindi se non ne hai uno metti in conto di effettuare una spesa che oscilli fra i 40 e i 100€, altrimenti l’applicazione non potrà funzionare.

Digifit è disponibile per Android e iOS.

4.  Map My Fitness

Passiamo ora ad un’app che non è specificamente progettata per fare fitness, ma che raccoglie tutta una serie di strumenti utili a chi fa regolarmente attività fisica. Map My Fitness, disponibile per Android e iOS, è in grado di raccogliere dati su oltre 600 attività fisiche diverse ed è compatibile con oltre 400 modelli di smartphone. I dati raccolti sono fra i più diversi: distanza percorsa, passo, velocità, calorie bruciate, raggiungimento di obiettivi prestabiliti.

Con quest’app potrai inoltre cercare i punti di allenamento più vicini a te e condividerli con gli altri utenti facenti parte della vastissima community di MMF, utenti che potrai sfidare o dai quali potrai raccogliere tante sfide. Insomma, un bel modo per unire l’utile al dilettevole.

Ultimo fattore da non sottovalutare è quello della compatibilità con i più recenti werable aventi sistema operativo Android e iOS, mentre l’unica pecca sta nel dover acquistare pacchetti extra come quello dei programmi di allenamento personalizzati o la possibilità di monitorare la frequenza cardicaca.

Per il resto, Map My Fitness è completamente gratuita.

5.  My Fitness Pal – Contacalorie

Te lo ripetono tutti, dagli amici, ai dottori, alle pubblicità: fare esercizio fisico è importante, ma può rivelarsi inutile – se non addirittura controproducente – se non si rispetta una dieta bilanciata.

Il Contacalorie di My Fitness Pal è, a tal proposito, quanto di meglio tu possa desiderare per tenere sotto controllo non solo la massa muscolare, ma anche la corretta alimentazione. L’app accede ad un database che conta oltre sei milioni di alimenti, cosicché potrai facilmente consultare quante calorie contengono i cibi che sei abituato a mangiare e, in caso, modificare il tuo regime alimentare.

Per una maggiore fruibilità del servizio, My Fitness Pal mette a tua disposizione anche un’interfaccia web, ma per utilizzarla dovrai acquistare la versione completa dell’applicazione al costo di 0,99€. Se non ti interessa l’aspetto web puoi invece scaricare la versione gratuita, completa di tutto.

Grazie alla sua capacità di riconoscere e importare praticamente qualsiasi tipo di cibo, non deve sorprendere che quest’app, disponibile per Android e iOS, sia la più utilizzata da chi vuole tenere sempre sotto controllo  benefici e problematiche relative a quello che mangia.

6.  Edmondo

Molto apprezzata da un numero ben nutrito di affezionati, Edmondo è da molti considerata la più valida alternativa ai prodotti della famiglia Runtastic.

Il suo punto forte è l’onnicomprensività. Edmondo infatti non lavora esclusivamente con un solo tipo di attività fisica, ma traccia e raccoglie dati sulla corsa, il ciclismo, il trekking e praticamente qualsiasi altra attività fattibile all’aria aperta. Costituiscono dei plus molto graditi l’interfaccia semplice e l’accuratezza con cui vengono raccolti i dati.

È molto interessante l’aspetto social di quest’app, che gode di una community molto attiva all’interno della quale è possibile interagire con gli amici prima, dopo e durante le sessioni di allenamento.

Come extra sono disponibili piani di allenamento personalizzati e l’opzione dell’allenatore virtuale, ma anche in questo caso si tratta di feature a pagamento, che migliorano l’esperienza di utilizzo ma che non sono vitali.

La versione base dell’app è dunque gratuita, ma i pacchetti acquistabili in app sono moltissimi e vanno dai 2 ai 30€ a seconda del servizio richiesto.

È disponibile per Android e iOS.

7.   Nike+ Training Club

L’applicazione per il fitness creata dalla celebre casa di abbigliamento sportivo mette a tua disposizione una serie di esercizi sviluppati in collaborazione con atleti professionisti e celebrità. Gli esercizi possono essere scelti a seconda del tipo di allenamento che si conduce e a seconda del grado di intensità in base alle esigenze dell’atleta: potrai scegliere ci concentrarti sullo sforzo fisico, sulla resistenza, o su mobilità e coordinazione.

Se utilizzi l’app con degli auricolari, potrai usufruire di consigli e suggerimenti in diretta senza dover tenere gli occhi incollati allo schermo, sebbene la sua particolare natura interattiva ti consenta di collegare lo smartphone ad uno schermo ed osservare i suggerimenti in piena tranquillità.

Nike+ si sincronizza automaticamente con il celebre Nike+ Run Club, nel quale potrai tenere traccia di tutte le tue attività e apportare modifiche ai tuoi futuri allenamenti, inserendo nella timetable anche sport poco contemplati dalle app concorrenti come pallacanestro e tennis.

Completamente gratuita, è disponibile su AppStore e Google Play Store.

8.  Yoga Studio

Chiudiamo questa carrellata in cui vi abbiamo elencato le migliori app per il fitness con una adatta a chi, oltre al corpo, vuole mantenere in forma corpo e spirito.

Stiamo parlando di Yoga Studio che, al costo di 5,49€ è disponibile per Android e iOS.

Distribuita da Gaiam, Yoga Studio ti dà accesso ad un database contenente oltre 60 lezioni di yoga e meditazione. Ogni lezione è concepita per allenare equilibrio, rilassatezza, flessibilità e forza, e può essere personalizzata per durata, abilità e capacità di concentrazione.

Una volta seguite le lezioni di base, potrai crearne di personalizzate andando ad attingere dalle circa 300 posizioni incluse nell’app. Ogni lezione dispone di un video a cui fare riferimento, ed ogni video può essere visionato in diretta o salvato per un altro momento anche senza una connessione internet. Inutile dire che, al fine di sollevarti da qualsiasi forma di stress, con Yoga Studio potrai seguire tutte le lezioni lasciando lo smartphone in un angolo e collegandolo allo schermo del televisore grazie ai servizi offerti da AirPlay, Chromecast o Apple Tv.

Enzo Santilli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *