I 5 migliori software per scaricare musica (e 8 alternative)

I servizi di streaming musicale come Google Play Music, YouTube Premium, Spotify e iTunes sono quanto si può chiedere di meglio per trovare e godersi la musica – vecchia o nuova che sia – soprattutto se disponi di una buona connessione internet che non ti imponga alcun limite di download dati. A volte, tuttavia, c’è bisogno di possedere le canzoni anche offline. Sono queste le circostanze in cui ti puoi affidare a un programma per scaricare musica.

La scelta non manca. Se vuoi semplicemente scaricare musica senza troppi grattacapi, nella guida che segue troverai software grazie ai quali potrai farlo in pochi minuti e nel formato che più preferisci, magari modificando i metadati per far sì che ogni brano risulti agevolmente individuabile su ogni dispositivo.

L’alternativa è quella di usare un programma in grado di gestire i torrent, meglio se inclusivo di motore di ricerca: una volta trovato il client giusto, il processo di download sarà diretto e immediato. Quale che sia la tua decisione, su GuidaAllaScelta abbiamo deciso di stilare questa guida per agevolarti lo sforzo. Ecco quindi i 5 migliori software per scaricare musica e arricchire la tua libreria audio come mai prima d’ora. E se nessuno di questi ti piace, non temere! All’elenco principale ne seguirà uno secondario con le migliori 8 alternative.

Prima di iniziare, tuttavia, è necessaria una piccola premessa. Per legge, sei autorizzato a scaricare musica di un determinato artista solo se l’hai acquistata in precedenza (molti artisti metto a disposizione i propri brani su siti P2P per coloro che hanno già acquistato il disco o il singolo), oppure se l’opera è di pubblico dominio o nel caso in cui tu abbia i permessi di copyright per farlo.

1. Freemake YouTube to Mp3 Boom

Software di download musicale minimalista per scaricare musica da YouTube.

Per qualche motivo, Freemake YouTube to MP3 Boom viene descritto dal sito che lo rilascia come un “convertitore di video YouTube in Mp3”. Le ragioni dietro a questa scelta sono probabilmente figlie del solo marketing, ma non importa: comunque lo si chiami, questo programmino ha come funzione primaria quella di trasferire la musica dal web al tuo hard disk.

Scarica automaticamente i file in formato MP3 e nella qualità più alta (320 Kbps, se disponibile) e può essere usato anche come motore di ricerca per YouTube. Questo vuol dire trovare i file desiderati direttamente dal tuo desktop senza dover essere obbligato ad aprire centinaia di nuove schede. È presente ovviamente anche la modalità classica di download, ovvero quella del copia-incolla dell’url desiderato all’interno dell’interfaccia del programma.

Le funzioni extra non sono moltissime, sicuramente non paragonabili a tutte quelle messe a disposizione da un programma di torrent. Inoltre, permette di scaricare musica solo ed esclusivamente da YouTube. Ma se cercassimo un campione di conversione da YouTube video a MP3 audio gratuito, facile da utilizzare e performante, Freemake YouTube to Mo3 Boom sarebbe di certo la nostra scelta.

Attenzione: durante l’istallazione il software ti chiederà se vuoi installare il browser Opera. Se la cosa non ti interessa, basta declinare l’invito.

Pro: Scarica audio di altissima qualità; è facilissimo da utilizzare

Contro: Funziona solo con YouTube

2. qBittorrent

Anche file di enormi dimensioni, ad esempio quelli non compressi, non rappresentano alcun problema quando per scaricarli si ricorre a un client torrent, e qBittorrent è uno dei migliori di categoria.

La distribuzione di torrent è uno dei modi migliori per condividere file, e non a caso questo è il mezzo preferito dagli audiofili per trovare le canzoni che amano. I file in alta qualità FLAC, i WAV o gli AIFF non compressi, così come i nuovi formati audio usciti direttamente dallo studio di registrazione possono però avere un difetto: sono enormi. E poche cose danno più fastidio dei tempi biblici di download per un singolo file o cartella.

Per scaricare un file torrent avrai bisogno di un client che sia in grado di gestirlo. µTorrent è di certo il più famoso, ma qBittorrent secondo qualcuno è il migliore. Questo client permette di scaricare più file in contemporanea da diversi host, cosicché la traccia o la cartella arrivi sul tuo computer nella maniera più rapida possibile. L’interfaccia è intuitiva e priva di orpelli, per cui se era un buon client torrent quello che cercavi, qBittorrent potrebbe essere quello che fa per te.

Pro: Nessuna pubblicità. Gestisce file di grandi dimensioni e li scarica velocemente.

Contro: rispetto al concorrente µTorrent, presenta un numero minore di add-on.

3. Frostwire

Frostwire è un client di scambio dati peer-to-peer vecchia scuola, che può vantare diverse fonti di download.

Ti ricordi dei vecchi programmi peer-to-peer e di come questi abbiano cambiato per sempre il modo di procurarsi musica? Questi programmi esistono ancora, e sebbene alcuni mostri sacri di settore (come Napster) non ci sono più da tanto tempo, c’è ancora la possibilità di procurarsi musica “alla vecchia maniera” ricorrendo a software come Frostwire.

Per il download, il programma si connette simultaneamente a diversi torrent in contemporanea, mentre una serie di siti ospitati su cloud si occuperanno di trovare esattamente il file che stai cercando. Frostwire dispone anche di un media player integrato, nonché di una libreria musica che ti aiuterà ad organizzare meglio i download dopo averli scaricati.

La sensazione che si ha usando Frostwire è quella di modernità al cospetto di un modus operandi antico ma mai superato, servendosi di un programma che risulta essere efficacissimo per scaricare musica.

Pro: dispone di media player integrato e cerca su diverse sorgenti.

Contro: L’interfaccia non è un miracolo di stile.

4. MP3Jam

Grazie a MP3Jam potrai contare su download veloci e un’eccellente qualità audio, ma attenzione alle limitazioni.

Mp3Jam rientra nella categoria dei downloader multi-livello, nel senso che ti permette di scaricare musica da diverse fonti contemporaneamente. È il software perfetto per chi vuole scaricare musica da YouTube, avendo comunque esigenze leggermente più sofisticate. Il software è gratuito, e permette di avviare più download in contemporanea.

Inoltre, MP3Jam prova sempre a trovare il file della migliore qualità possibile (320 Kbps nel caso degli MP3) e grazie all’utilizzo di hashtag dedicati ti dà la possibilità di filtrare le ricerche per genere. Così come avviene in Frostwire, anche qui troverai un media player nativo.

L’unica vera e grande pecca sta nel fatto che alla versione gratuita mancano alcune caratteristiche, che puoi ottenere solo effettuando una sottoscrizione a pagamento. Se non sottoscrivi, potrai scaricare solo 5 brani ogni 25 minuti e non potrai scaricare album completi.

Pro: download a multi-livello; altissima qualità dei file

Contro: la versione gratuita comporta fastidiose limitazioni

5. Vuze

Nonostante un’interfaccia relativamente semplice e molto user-friendly, Vuze presenta numerosissime opzioni che ti permetteranno di trovare esattamente il file che cerchi e di convertirlo nel formato che più si confà alle tue esigenze. La sua caratteristica principale rimane tuttavia quella di ricercare i file nelle maggiori fonti attualmente presenti in rete.

Se da un lato i client torrent come µTorrent e qBittorrent sono i migliori da utilizzare per chi è nuovo al mondo del download, Vuze si qualifica sicuramente uno dei più impressionanti. È l’ideale per chi ha già una lunga storia di download alle sue spalle e cerca da un software per scaricare musica le opzioni più tecniche e rare.

Vuze può essere controllato in remoto dal desktop o tramite web app (ideale per gestire i download quando non sei a casa), dispone di rilevatore di media e convertitore di file. Sono tutti strumenti utilissimi, ma il vero plus è la metaricerca. Grazie a questa funzione, il software acquisisce l’input di digitazione datogli dall’utente e scandaglia in automatico tutti i più noti siti di torrent per cercare risultati adeguati alla stringa digitata. Se anche tu sei una di quelle persone che in vita propria ha speso troppo tempo a cercare la stessa cosa su diversi siti di torrent, Vuze potrebbe essere il software che cercavi.

In definitiva, questo programma non è solo ottimo per scaricare musica, ma anche per venire in contro alle esigenze di chi da un software di categoria vuole solo il meglio. Attenzione però: i programmi top raramente sono gratuiti. Infatti, utilizzando Vuze si accetta anche la visualizzazione di banner pubblicitari durante il suo utilizzo, nonché alcuni piccoli programmi extra forniti con l’exe di installazione.

Ulteriori alternative

Quelli finora descritti sono solo alcuni fra i migliori software per scaricare musica. Chiaramente l’offerta non si limita a quelli appena elencati. Pertanto se nessuno dei precedenti soddisfa le tue aspettative, puoi provare uno di quelli che seguono.

iMusic

iMusic ti permette di registrare musica da oltre 3000 siti web. Anziché ascoltare le canzoni su iTunes o Spotify, questo programma ti garantisce di scaricarle direttamente sul tuo PC o Mac. Ha anche un’opzione per masterizzare i CD e funziona su tutte le versioni di Windows, da XP a 10.

Blubster

Oltre a darti la possibilità di trovare praticamente qualsiasi canzone in formato MP3, questo downloader gratuito per Windows 10 include nei suoi risultati di ricerca anche i file di qualità professionale. Blublster anche un’interfaccia che assicura ricerche veloci e il recupero di download interrotti.

Ares

Fino al 2017 Ares è stato uno dei maggiori software di file sharing in circolazione. La sua interfaccia è del tutto simile a quella di Windows Media Player, e quindi non sarà difficile familiarizzarci. Oltre ad essere un valido supporto per trovare e scaricare musica, il player incorporato di permette di riprodurre le canzoni scaricare senza passare da un software all’altro.

Mp3 Rocket

Anche MP3 Rocket è un software per scaricare musica e convertirla in MP3 in maniera completamente gratuita. Ti dà anche la possibilità di gestire i file scaricati grazie a una schermata di utilizzo semplice e di facile compressione. Nella maggior parte dei casi, sia il download che la conversione restituiranno risultati più che apprezzabili. Non della migliore qualità immaginabile, ma in giro c’è di peggio.

SDownload

SDownload è il software per scaricare musica che risponde alle esigenze di chi ha bisogno di trasferire contenuti da SoundCloud sul proprio computer o direttamente nella propria libreria iTunes. Può essere utilizzato anche per scaricare quelle canzoni che sono su SoundCloud, ma che non presentano il fondamentale pulsante di download.

Pymaxe

Programma gratuito e open source per il download di file video e audio con la massima facilità. Pymaxe, inoltre, si definisce completamente sicuro e malware-free, qualcosa che non tutti i concorrenti sarebbero disposti a giurare di essere.

TruxShare

Anche TruxShare è completamente gratuito, e attinge le sue fonti multimediali dai network peer-to-peer. La sua nota di maggiore merito è probabilmente quella di verificare in autonomia la bontà di un file. In altre parole, scaricare un file da TruxShare vuol dire avere la certezza che quello che finirà sul tuo PC sarà effettivamente ciò che stai cercando. Nessuna brutta sorpresa.

Music Chow

Se sei un appassionato di musica che ama scoprirne sempre di nuova, quest’app è fatta apposta per te. Music Chow scandaglia un elevatissimo numero di siti web di natura musicale selezionando solo quei brani corrispondenti alle keyword che tu gli hai suggerito. E i risultati non tarderanno ad arrivare: oltre a garantire una vasta scelta di materiale, è anche super veloce.

Conclusioni

Come sarà stato possibile notare da queste righe, se sei alla ricerca di software per scaricare musica hai solo l’imbarazzo della scelta. Ogni programma dispone di caratteristiche uniche, ma la decisione definitiva dipende solo da te.

Chi è nuovo nel mondo del download potrà affidarsi alle soluzioni più user-friendly e dalle interfacce intuitive, mentre gli utenti più esperti potranno divertirsi con quei software ricchi di caratteristiche tecniche. Quale che sia la tua natura, ricorda: scaricare musica è possibile solo se possiedi già il prodotto originale o se la canzone non è protetta da diritto d’autore. Altrimenti costituisce un’azione illegale, che viola i diritti di copyright degli artisti sui loro brani.

Ribadito questo punto fondamentale, nulla ti impedisce di utilizzare uno dei programmi che abbiamo suggerito nelle righe precedenti. Se YouTube è la tua fonte di approvvigionamento musicale preferita, puoi utilizzare uno dei software per scaricare musica che ti abbiamo elencato di sopra, oppure sceglierne uno di quelli dedicati esclusivamente a questo portale. Ne abbiamo già parlato su Guida alla Scelta, in un articolo dell’anno scorso ma ancora attuale.

Curioso? Leggi tu stesso la nostra guida sui 5 migliori programmi per scaricare musica da YouTube.

Buon download!

Articoli correlati

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami