dormire in viaggio

Hotel o ostello? B&B o campeggio? Couchsurfing o Airbnb? Come dormire in viaggio

Anche dormire richiede abilità e studio… specialmente se si è in viaggio.
Trovare il posto più adatto alle proprie esigenze può fare una differenza enorme non solo nel dormire in se’, ma anche nell’atmosfera che respireremo per buona parte del viaggio.
Tornare la sera da una lunga giornata di camminate ed esplorazioni è un momento catartico: per alcuni, non c’è niente di meglio che condividerlo con altri viaggiatori conosciuti sul posto, mentre altri invece vorrebbero solo buttarsi in una vasca e rilassarsi da soli fino all’indomani.
Andiamo a scoprire le migliori soluzione per ogni esigenza!

Ostello

Gli ostelli sono il luogo prediletto di giovani e viaggiatori solitari.
Il motivo è presto detto: gli ostelli sono economici, confortevoli, ma soprattutto hanno un’atmosfera impossibile da ritrovare altrove.
Se l’idea di condividere la camera con altre persone e di rinunciare ad un po’ di privacy non vi sconvolge, gli ostelli potranno offrirvi in cambio la possibilità di conoscere e parlare con persone da tutto il mondo.
Sono solitamente dotati di un’area comune dove socializzare, una cucina dove cucinare e mangiare tutti insieme, a volte persino di un bar dove passare la serata con altri ragazzi e ragazze.
In alcuni ostelli è anche possibile prendere una camera privata, a prezzi da hotel: rinuncerete ad una parte della socialità, ma certamente non verrete svegliati ogni volta che un vostro compagno di stanza rientrerà tardi o inizierà a russare.

Pro tip: è assolutamente normale salutare ed iniziare a chiacchierare con i vostri compagni, vicini di stanza, o commensali… non abbiate timore ad iniziare la conversazione! Se non lo conoscete, cercate di imparare un po’ di inglese, o quantomeno preparatevi a rispondere a domande tipo “where are you from?”: troverete molti stranieri.

Pro tip: se dormite in camerata, procuratevi dei tappi per le orecchie.

Pro tip: siti tipo hostelworld o hostelbookers sono spesso più utili per ricercare informazioni e recensioni, poichè sono pensati e frequentati da viaggiatori con una mentalità affine

Hotel

C’è poco da dire sugli hotel, la sistemazione tradizionale per eccellenza.
Seriamente, non vi aspettavate mica un paragrafo che vi spiegasse cosa è un hotel, vero?

B&B

Per chi vuole dormire senza spendere troppo, ma ha anche necessità di privacy.
I B&B sono un’ottima soluzione per le giovani coppie, alla ricerca di un week-end romantico lontano da casa, magari in mezzo alla natura.

Pro tip: potete ottenere sconti ed altre offerte speciali in diversi modi, ad esempio tramite Smartbox o viaggiando in periodi particolari quali il B&B day

Couchsurfing

Il couchsurfing è un modo per dormire fuori casa a costo 0, ma solo nel caso siate disposti a tollerare la possibilità di situazioni quantomeno “non ideali”.
Nel couchsurfing alloggerete in casa di altri “couchsurfer”, i quali hanno messo a disposizione la propria casa per gli utenti del sito cui si appoggianno.
Non vi sarà alcuna spesa da parte vostra, tuttavia il “galateo” impone che, qualora siate ospitati, (prima o) poi mettiate anche voi a disposizione la vostra abitazione.
Non è obbligatorio ospitare una persona per ogni ospitata ricevuta (ne’ la persona da ospitare deve essere necessariamente colui che ha ospitato voi), tuttavia qualora abusiate di questo sistema, ben presto nessuno vorrà più accogliervi.

Certamente l’idea di dormire in casa di estranei può essere, per alcuni, un grosso disagio. Se fate parte di questa categoria, sappiate che vi sono diversi aspetti che potrebbero almeno in parte tranquillizzarvi… d’altronde, non siete gli unici con questo problema.
La prima cosa da considerare è che i membri del sito hanno un profilo pubblico, grazie al quale potrete farvi un’idea del tipo di persona che sono.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *