mangiare a perugia

Dove mangiare a Perugia: 15 idee per tutti i palati

Non si può certo dire che Perugia sia una città in cui mancano le opportunità di mangiare… non solo bene, ma anche a basso costo.
L’Umbria è sicuramente rinomata per i suoi salumi e formaggi, per la torta al testo, per i tartufi, e per la pasta norcina (e guai a chi la chiama banalmente “panna e salsiccia”!).

Trovare un ristorante, pub o trattoria dove sperimentare queste specialità non sarà certo complicato, soprattutto in centro… e allora, non perdiamo altro tempo, e andiamo a scoprire i migliori posti dove mangiare a Perugia!

ATTENZIONE: lo scopo di questo articolo non è suggerire tutti i possibili posti – più o meno noti – dove mangiare: per questo esiste Paginegialle (o Google Maps)…. Voglio però darvi una serie di suggerimenti basati sulla mia esperienza personale, andando a cercare quei luoghi magari un po’ meno noti, che vi sarebbero facilmente sfuggiti tramite una tradizionale ricerca sul web.

Taglieri che passione

Credits: Le Bontà di Perugia

Un tagliere misto di salumi e formaggi (magari accompagnato da qualche spicchio di torta al testo) è un modo facile, economico e soprattutto molto soddisfacente di risolvere la questione cena.

Potete procurarvene uno all’Elfo Pub, locale particolarmente rinomato fra gli amanti delle birre artigianali; in alternativa, con una camminata di circa 10 minuti, potete arrivare a Le Bontà di Perugia, un alimentari con giardino fornito di numerosi prodotti tipici enogastronomici.
In quest’ultimo caso, avrete la possibilità di scegliere cosa mettere sul tagliere fra i vari prodotti a disposizione. I prezzi sono un po’ più alti rispetto alla media dei supermercati, ma l’ampia scelta di prodotti di qualità compensa questo aspetto.

Cucina tipica e prezzi accessibili

storieperugine
Storie Perugine – Sala interna

Se volete sperimentare la qualità della cucina umbra rimanendo nell’ambito del 15-20€, Storie Perugine è certamente il locale che fa per voi.

Propone un menu ricco di piatti tipici ed originali (inclusa la norcina di cui parlavamo nell’introduzione, con pasta fatta in casa e tartufo), il tutto in un’ambiente dall’atmosfera vintage davvero evocativa.
Imperdibili anche gli hamburger.

Se amate la filosofia del Kilometri Zero, il Testone in p.zza Matteotti è quello che fa per voi. Oltre alla sua specialità, la torta al testo farcita, propone hamburger e taglieri di prodotti locali.

Per chi va di fretta: lo street food

Se avete solo pochi minuti per mangiare, non disperate. Aldilà delle svariate pizzerie al taglio e kebabberie che troverete in ogni angolo, vi sono alcuni posti dove è possibile trovare ingredienti di qualità e prodotti tipici senza doversi sedere. E’ il caso de La Bottega di Perugia, anche noto come il “paninaro” di P.zza Morlacchi, dove potrete farvi fare il vostro panino su misura scegliendo fra una moltitudine di ingredienti diversi.

I tipici (in Spagna) Montaditos

Di tipico umbro ha ben poco, ma anche 100Montaditos in via Bonazzi è sicuramente degno di nota. Per chi di voi non lo avesse già sentito nominare, 100Montaditos è un franchise che propone dei mini-panini (i cosiddetti montaditos) in… 100 diverse combinazioni di ingredienti diverse!
Consigliato soprattutto il Mercoledì, quando anche i Montaditos più elaborati sono al prezzo di 1€, e con 5€ ci si alza abbastanza pieni.

Per i più tradizionalisti vi è anche lo stand della Pizza A Cono in P.zza 4 Novembre (sì, una pizza normale, ma a forma di cono), e il “porchettaro” in Corso Baglioni.

Ristoranti tradizionali

Se volete andare sul classico, potete rivolgervi ai vari ristoranti lungo Corso Vannucci: una scelta particolarmente felice d’estate, quando è possibile sedersi fuori e mangiare nel cuore della vita notturna – anzi, serale – perugina. Parliamo in particolare dei centralissimi Il Bacio e Lunabar (rinomato locale anche per la vita notturna, soprattutto degli studenti Erasmus).

Se poi avete voglia di un dessert, Sandri è lì a pochi metri e sa offrire una quantità di dolci artigianali da lasciare anche i più golosi veterani a bocca aperta (e piena).

Pizzerie

Poteva mancare un paragrafo dedicato alla pizza? Certo che no!
E allora, se la pizza è tutto ciò di cui avete bisogno, dirigetevi verso Corso Cavour, dove troverete, l’una di fronte all’altra, Pompei (pizza ottima ma ricordatevi di prenotare!) e Romantica.
I grandi gruppi possono rivolgersi alla Capri (quella sotto le scalette di Sant’Ercolano, non la “succursale” dietro P.zza 4 Novembre), dotata di numerose sale e posti a sedere.

Fuori dal centro

Taverna dell’Orso, Sant’Egidio

Per chi volesse uscire dalle mura dell’acropoli le possibilità aumentano vertiginosamente.
Verso la stazione c’è l’Osteria Mangiafuoco: cibo casereccio, prezzi modici e tanta simpatia… unico neo, la posizione, di certo non fra le più incantevoli della città.
Chi invece problemi di posizione proprio non ne ha è la Taverna dell’Orso a Sant’Egidio, una deliziosa location in piena campagna dove mangiare piatti tipici senza spendere una fortuna. Consigliatissimo in Primavera ed Estate.

Per gli incontentabili cronici

Se tutto ciò che vi abbiamo proposto sino ad ora non vi ha ancora permesso di trovare il posto che fa per voi, rientrate probabilmente nella categoria degli incontentabili cronici. E allora, bisogna pensare un po’ fuori dagli schemi!
Se state visitando la città, avete poco tempo ma non volete rinunciare a spendere poco o a mangiar sano, cosa meglio di un supermercato per avere un scelta ancora più vasta? A pochi secondi da tutti i principali luoghi di interesse del centro potete trovare la Coop (piazza Matteotti) ed il Meta (poco più in alto in Corso Baglioni), con tutto ciò che ci si potrebbe aspettare da un supermercato: dalla frutta al pollo arrosto del banco gastronomia.
Da segnalare anche il Mercato (s)coperto, un piccolo mercato all’aria aperta in Piazza del Circo, con tanto di banco gastronomico (specializzato in piatti a base di pesce).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *