Le 5 migliori lavatrici del 2018

La lavatrice non è uno di quei prodotti per cui, generalmente, ci si mette su internet a fare una ricerca su quali possano essere i migliori in commercio. Ma può capitare, per esigenza, bisogno o necessità, di trovarsi nella situazione di dover cambiare la propria washing machine (o acquistare la prima), e in casi come questo difficilmente è possibile trovare qualcuno che sia in grado di indicarti qual è il modello ideale per le tue esigenze.

Nessuno vieta di recarsi in qualsiasi megastore e chiedere informazioni al personale di servizio, ma visto che stiamo parlando di elettrodomestici non propriamente economici, tanto vale presentarsi preparati prima dell’acquisto. Molto brevemente, i parametri da tenere in considerazione prima di acquistare una nuova lavatrice sono i seguenti:

  • portata massima di carico, che nei moderni modelli può variare da 5 a 15Kg;
  • classe di consumo energetico (la scala va da F ad A+++, ma non comprare niente al disotto dell’A+);
  • rumore durante la centrifuga;
  • facilità di utilizzo, numero e diversità di funzioni;
  • costo.

Incrociando questi 5 elementi, abbiamo scandagliato la rete per proporti quelle che sono le 5 migliori lavatrici del 2018. Come sempre, non pretendiamo assolutamente che si tratti di una lista esaustiva; bensì di un punto da cui partire, una base grazie alla quale anche chi non ha mai azionato una lavatrice in vita sua potrà farsi un’idea di cosa propone il mercato.


Lavatrici con budget di 250€

Iniziamo questa raccolta con la lavatrice che ha il miglior rapporto qualità prezzo: se non vi interessano le caratteristiche più smart tipiche dei modelli più recenti e costosi, ma volete semplicemente un prodotto che lavi bene i vostri panni senza troppi fronzoli, la Haier HW60 è il modello che fa per voi.

Ok, forse non avrete un’app per controllare in tempo reale il lavaggio dei vostri calzini mentre siete in coda all’ufficio postale, tuttavia… grazie alla capacità di carico di 6kg ed alla centrifuga da 1200 giri al minuto, sia single che famiglie medio-piccole potranno portarsi a casa un prodotto dotato di tutti i crismi e decisamente economico.

La classe energetica è A+++ (come per tutti i top di gamma del 2019), e come ulteriore dimostrazione della bontà del prodotto ci sono le 100+ recensioni positive su Amazon (nessun’altra lavatrice ha ottenuto punteggi simili).

Se non sapete esattamente che tipo di lavatrice state cercando, al 90% avete bisogno di questo prodotto.
Nulla più, nulla meno.

Lavatrici con budget di 400€

Se pensi che una lavatrice non possa essere presente nella barra notifiche del tuo smartphone come avviene per le comuni conversazioni Whatsapp o notifiche Facebook, ti sbagli di grosso. La Samsung AddWash (controllabile anche tramite app) ti garantirà tanti cicalini, trilli e pop-up come nessuna lavatrice ne aveva promessi fino ad ora.

Fra le caratteristiche più semplici e geniali di questo modello, citiamo quella di poter mettere in pausa il ciclo di lavaggio, aprire il piccolo “oblò nell’oblò” e aggiungere piccoli capi come calzini e biancheria che magari puoi aver dimenticato di inserire nel cestello al momento dell’avvio del ciclo di lavaggio. Splendido.

E a proposito di mettere in pausa, lo Smart Control della AddWash funziona proprio come uno si aspetterebbe: grazie alla pratica app è infatti possibile avviare, arrestare e appunto mettere in pausa un lavaggio in qualsiasi momento. A ciclo terminato, una notifica sul cellulare ti dirà che è il momento di stendere.

Più avanti vedremo come i prezzi di una buona lavatrice possano anche raddoppiare quelli dei prodotti Samsung, ma questa macchina non dà davvero nessuna motivazione per poter giustificarne un prezzo così basso, che invece è proprio dei modelli generalmente più scadenti.

Un vero affare, insomma, anche in seno alla classe energetica A+++, gli 8 Kg di carico e i 1.400 giri della centrifuga.

Siemens iQ300

Prendere la mano con l’intuitivo pannello di controllo LCD di questa lavatrice è un gioco da ragazzi; soprattutto è necessario, visto che lo stesso schermo fornisce utili informazioni durante tutto il ciclo di lavaggio. La Siemens iQ300 dispone di 14 differenti programmi che permettono di affrontare i lavaggi dei più diversi tessuti, dal cotone ai capi scuri, passando per la seta e i materiali misti. Il motore è realizzato secondo il brevetto iQdrive, che rende questo modello straordinariamente efficiente e silenzioso.

Fra gli altri, sono disponibili ben tre lavaggi rapidi (di 15, 30 e 60 minuti), ma è anche possibile ridurre il tempo di un ciclo normale fino al 65% della sua intera durata grazie al pulsante Speed Eco.

Nella lavatrice è montato un meccanismo anti vibrazione, ma è sempre consigliato assicurarsi che – al momento dell’installazione – questa sia perfettamente a livello, altrimenti durante la centrifuga non sono escludibili tutti quei movimenti che nessuno vorrebbe mai veder fare alla propria lavatrice come tremolii e passeggiate solitarie all’interno della stanza.

Qualche caratteristica: la capienza di carico è di 7 Kg, e la velocità massima della centrifuga raggiunge i 1.390 giri al minuto. Il valore della classe di consumo energetico è dei più alti, e qualifica la iQ300 come modello A+++.

Bosch Serie 6 WAT28439IT

Si tratta di un modello a carica frontale dalle dimensioni generose (59,8 x 59 x 84,8 cm), ideale pertanto per famiglie allargate dove sorge la necessità di effettuare molti lavaggi settimanali, o anche più lavaggi giornalieri.

Caratteristica interessante della Serie 6 è la tecnologia VarioPerfect grazie alla quale smanettando velocemente con l’intuitivo pannello dei comandi potremo scegliere se dedicare più risorse alla qualità del lavaggio o al risparmio energetico. In tal senso, degni di nota sono anche i programmi EcoPerfect e SpeedPerfect. Il primo è dedicato alla tutela del risparmio energetico e dell’ambiente, garantendo comunque una buona resa del bucato appena lavato. Lo SpeedPerfect invece è una specie di ibrido fra un ciclo completo e un programma rapido: la durata è di circa un’ora, ma i risultati sono notevolmente sorprendenti se paragonati all’esiguo tempo di lavoro.

Dal punto di vista tecnico, la WAT28439IT permette un carico massimo di 9 Kg, e come le colleghe top di settore prevedere una centrifuga che può arrivare ai 1.400 giri al minuto. La classe di consumo energetico è ovviamente A+++, e compresa nell’acquisto c’è la garanzia di 2 anni.

Whirpool Supreme Care (oltre 750€)

Una delle lavatrici che generalmente non ha problemi a vincere i diversi test di comparazione fra modelli di diverse marche è questa Supreme Care della Whirpool che, a fronte di un prezzo non eccessivamente elevato, si qualifica come un top di gamma dell’intera categoria lavatrici.

La classe energetica è A+++, ma il prezzo è ulteriormente giustificato dall’enorme capacità massima ammissibile (12 Kg) e dai valori di rumore, che difficilmente supereranno i 50 dB. La Supreme Care rientra in questa classifica, in definitiva, per una sola ragione: per qualità dei lavaggi, risparmio energetico e rumore è il miglior modello per la fascia di prezzo indicata. O, se vogliamo dirla diversamente, non sarà difficile trovare modelli più costosi ma meno performanti di questo.

E non è tutto. La Supreme Care è dotata di un sistema denominato 6th Sense che è in grado di capire con una certa esattezza il livello di sporco del bucato presente nel cestello, e di regolare l’emissione dei detersivi in base a tale fattore. Il 6th Sense può anche essere controllato tramite un’apposita app che, fra le altre opzioni, permette inoltre di sincronizzare la lavatrice con l’asciugatrice (modello HSCX10411). Non è un qualcosa di vitale importanza, chiariamo, ma meglio avere tale opzione che non averla.

Altro elemento di vanto della Supreme Care è la sua semplicità. È incredibilmente facile da gestire e settare, e dispone di un vivido display LCD che ti informa passo passo su ciò che stai impostando. Settare il lavaggio che si preferisce è facile e veloce: ogni ciclo ha il suo pulsante dedicato, e il display ti informa anche su quanto sia composito o semplice il ciclo che hai scelto.

Miele WDB020

La WDB020 è una delle lavatrici più economiche nel catalogo di Miele, ma una delle più care in circolazione. Il prezzo in sé (circa 900€ ad oggi) non è fra i più popolari in senso assoluto, ma vale la categoria energetica A+++ che la macchina vanta, nonché i 1.400 giri raggiungibili dalla centrifuga grazie al brevettato sistema Cap Dosing.

I risultati di lavaggio sono ottimi, e una tale qualità fa il palio con la relativa semplicità di utilizzo della macchina. A ciò va aggiunta l’ottima fattura fisica della lavatrice, nonché la buona capacità di questa nel gestire il consumo d’acqua, fattore che la rende un prodotto ideale per le piccole famiglie che hanno bisogno di badare ad ogni tipo di spreco. Il lavaggio rapido da 20 minuti è poi una manna dal cielo per tutte quelle occasioni in cui sei di fretta e hai bisogno di stendere il bucato in tempi relativamente brevi.

Famiglie più numerose potrebbero affidarsi ad altri modelli più capienti, ma la WDB020 offre comunque una capacità di carico pari a 7 Kg. Se vivi in un appartamento condominiale, tieni a mente che questo non è un modello silenziosissimo, quindi prendine atto nel caso in cui tu abbia vicini particolarmente sensibili ai rumori esterni.

Conclusioni

Come abbiamo visto, le lavatrici sono un tipo di elettrodomestico in cui le differenze di prezzo fra un modello e l’altro possono essere davvero importanti.

Quindi, la domanda da 1 milione di euro è: le funzionalità aggiuntive tipiche dei modelli top di gamma, valgono questa differenza?
Per la tipica famiglia in cerca di una lavatrice normale, per lavare panni normali, in condizioni normali… la risposta è no.

E’ vero che pagando diverse centinaia di € in più si possono ottenere lavatrici smart da controllare con il proprio telefono, programmi particolari per risparmiare tempo, funzioni per la salvaguardia dell’ambiente più avanzate o centrifughe più efficaci… tuttavia, per la stragrande maggioranza dei consumatori domestici, risparmiare qualche minuto è un vantaggio del tutto trascurabile, così come trascurabile è il risparmio di detersivo che si avrebbe con programmi come il già citato Sixth Sense della Whirpool.

Certo, se avete una lavanderia professionale o una famiglia di 15 persone che lottano nel fango tutti i giorni, è un altro discorso… altrimenti, se siete come il 90% dei lettori di questo articolo, non lasciatevi incantare dalle smart features dei modelli più costosi, ed optate senza timori per una lavatrice solida ma economica come la Haier HW60.

Articoli correlati

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami