I 4 migliori software per realizzare slideshow

Creare presentazioni di immagini in movimento, che più comunemente vengono definite slideshow (al maschile), è stata una di quelle attività che ha coinvolto gli utilizzatori dei computer per tutti i primi anni duemila, quando le macchine erano relativamente poco potenti e gli strumenti di largo uso e consumo relativamente pochi.

Si tratta comunque di un’attività che con il tempo non ha perso il suo appeal, e infatti ancora oggi si possono trovare ottimi software per realizzare slideshow a prezzi più o meno accessibili. In questo guida proveremo a descriverne 4 fra i migliori attualmente in circolazione, e lo faremo tenendo conto di alcuni fattori che alla fine di questo articolo torneranno utili anche per stilare una classifica finale (del tutto soggettiva e figlia dell’esperienza di utilizzo di chi scrive, s’intende).

Creare una presentazione di immagini può essere un’attività rilassante e formativa, che ti permetterà anche di prendere maggiore confidenza con il pc e di imparare i rudimenti per l’editing di file in diversi formati media. Infatti, un buono slideshow non comprenderà solo foto che dissolvono l’una nell’altra magari a seguito di un bell’effetto di transizione, ma anche canzoni di sottofondo e video a fungere da intermezzo.

Pertanto, se anche tu hai bisogno di un software che ti permetta di prendere file audio, video, e immagine e di unirli in un unico progetto da presentare in una determinata occasione (come può essere ad esempio una riunione di lavoro o una presentazione all’università), continua con la lettura di questo articolo per scoprire quali sono i 4 migliori software per realizzare slideshow.

Movavi Slideshow Maker (29,95 €)

Fra tutti quelli qui elencati, Movavi Slideshow Maker è probabilmente quello che meglio riesce a dare il sapore di modernità. Dispone di tutti gli strumenti necessari ad abbellire le tue foto e a registrare note audio che possono essere modificate e inserite nello slideshow.

Nel programma sono presenti 105 effetti di transizione: non si tratta del numero più alto in circolazione ma sono tutti molto belli e molto professionali. Questo programma non permette tuttavia di applicare temi o sfondi alle proprie creazioni, ma i 165 filtri a disposizione dovrebbero riuscire a colmare ampiamente questa lacuna. Quanto alla facilità di utilizzo, a Movavi non può essere mossa nessuna critica, anche perché tutto quello che non riesci a fare probabilmente trova una soluzione nelle tante FAQ presenti sul sito del produttore (compresi video tutorial). Pare invece che non esista un forum di discussione dedicato agli utenti.

Le grafiche aggiuntive sono relativamente poche (in maggioranza frecce e altre forme che servono ad attirare l’attenzione su particolari aree delle foto, ma che in compenso fanno tanto “clip art primi anni 2000”). Vista la sua natura di programma al passo coi tempi, Movavi non permette di esportare il lavoro finito su CD, DVD o Blu-ray ma in compenso rende semplicissimo il caricamento su YouTube, anche in formato HD e 4K. Tuttavia, non contempla la presenza di pulsanti per la condivisione diretta via e-mail, Facebook o Twitter.

Nota positiva è invece il fatto che sia disponibile sia per PC che per Mac, conservando su entrambe le piattaforme la sua bella interfaccia minimalista. Ultimo punto a favore è quello della compatibilità: collegando una videocamera al computer tramite USB è possibile registrare video utilizzando direttamente Movavi.

Photostory Easy (39,99 €)

Photostory Easy è una versione semplificata della “sorella maggiore”, la Deluxe (di cui parleremo in seguito). L’interfaccia è semplicissima e facile da imparare a utilizzare, ma soprattutto si tratta di un software estremamente economico, almeno rispetto alla media.

Dispone di soli 72 effetti transizioni e di 27 sfondi, ma nonostante una tale limitatezza è si riesce comunque ad avere una certa libertà di personalizzazione. Ovviamente, limitati sono anche gli strumenti di editing, ma almeno è possibile aggiustare i colori, la luminosità, il contrasto e la saturazione delle immagini. Quanto agli strumenti di editing audio, con questa versione basic possiamo registrare una traccia sonora e abbiamo la possibilità di sfumarla sia in ingresso che in uscita. È possibile far suonare più tracce contemporaneamente, nonché controllare i volumi di ognuna di esse. Ugualmente alla versione Deluxe, anche la Easy dispone di un’applicazione interna che ti consente di acquistare contenuti extra, come le orecchie da coniglio, gli occhiali da sole, i palloncini e tanto altro ancora da aggiungere come effetto alle tue foto.

I file vengono importati in maniera rapida ed efficiente (se ne posso aggiungere a piacimento), e possono essere esportati su CD, DVD, Blu-ray o sui social network con pochi click (ma non direttamente su Twitter).

L’unico vero contro, oltre chiaramente alle già menzionate limitazioni rispetto alla versione Deluxe, è probabilmente il fatto che bisogna pagare per ricevere assistenza.

Photostage Slideshow (0 o 61,68 €, attualmente scontato del 50%)

PhotoStage Slideshow è un programma abbastanza vecchiotto, sebbene col passare del tempo non ha perso il suo aspetto sobrio e un’interfaccia facile da navigare.

Si tratta di un software per slideshow che fa della funzionalità il suo maggiore punto di forza, quindi potrebbe non essere l’ideale per chi cerca gli strumenti grafici e le transizioni più eccentriche. Alcune però sono molto elaborate, come quella che permette all’immagine di svanire in quella successiva formando un cuore.

Cono Photostage è possibile effettuare minimi fotoritocchi, come tagli e rotazioni, aggiustamento del contrasto e della luminosità. Al netto di ciò, la riproduzione del lavoro è molto fluida e i colori vengono resi in maniera egregia.

Quanto agli audio e ai video, in questo programma possono essere caricati i formati più noti e comuni, e possono essere mixati per formare qualcosa di unico. In definitiva, Photostage è un software che fa il minimo sindacale, ed è ideale per chi ha solo intenzione di creare slideshow relativamente semplici senza troppi orpelli. Anche per questo, dimenticati del supporto, praticamente inesistente.

Non è disponibile per Mac.

Photostory Deluxe (168,98 € attualmente in offerta a 49,99 €)

Photostory Deluxe offre tutte le opzioni basiche per realizzare una presentazione con fotografie. Con oltre 300 effetti transizione e più di 380 filtri e sfondi, risulta essere il software che fornisce il maggior numero di effetti con cui è possibile lavorare fra quelli che qui abbiamo recensito.

Tramite un applicazione associata al software principale, inoltre, potrai scaricare grafiche aggiuntive, media musicali e altre transizioni. Non esiste un limite alle foto che puoi caricare nei tuoi progetti, e quindi Photostory non impone nessun limite neanche alla tua creatività.

Questo programma si segnala anche per essere uno dei migliori quanto a opzioni davvero utili. Ad esempio, puoi specificare esattamente dove dovrà spostarsi un’immagine a seguito di una transizione oppure se questa dovrà rimanere lì dov’è. Chi non è avvezzo al mondo delle presentazioni forse all’inizio proverà un po’ di impaccio a smanettare con tutte le opzioni disponibili, ma Photostory è anche un software molto intuitivo, quindi non passerà molto tempo prima di riuscire a prenderci la mano. È possibile salvare i propri lavori in HD per esportarli su specifici dispositivi come i tablet gli smartphone e le Tv di ultima generazione, oltre ovviamente a poterli masterizzare su CD, DVD e Blu-ray. Gli utenti più contemporanei apprezzeranno poi la possibilità di poter condividere il lavoro finito sui maggiori social network con pochi semplici click.

Nel caso tu abbia bisogno di aiuto le FAQ della compagnia possono tornare molto utili, parimenti al forum ufficiale e ai tanti video tutorial disponibili in rete. È inoltre possibile contattare il team di supporto aprendo un apposito voucher, un’opzione che non tutti i concorrenti mettono a disposizione.

Fra gli altri pro va inserita sicuramente la possibilità di poter riprodurre in contemporanea registrazioni vocali e tracce musicali, oltre alla già citata presenza abbondante di sfondi temi e filtri e ai non trascurabili strumenti avanzati di editing foto. Due sono i maggiori contro: l’incompatibilità con sistemi Mac e il costo, uno dei più elevati fra tutti quelli qui recensiti.

Attualmente Amazon Italia vende il software scontato al prezzo di 65,53 €.

Conclusioni: i quattro migliori software per creare slideshow a confronto

Concludiamo questo articolo con uno specchietto comparativo nel quale metteremo a confronto i quattro software appena descritti così da poter dare al lettore un’immagine immediata di quale possa essere il migliore in base alle caratteristiche richieste.

Le categorie prese in considerazione saranno: facilità di utilizzo; qualità dello slideshow; numero di transizioni; numero di filtri, sfondi e temi. Questi quattro parametri andranno a comporre il voto finale. In neretto, il miglior risultato per ogni categoria.

Movavi Slideshow Maker
Facilità di utilizzo: voto 10
Qualità slideshow: voto 10
Effetti transizione: 105 (voto 3)
Filtri: 165 (voto 3,5)
Media globale: voto 6,6

Photostory Easy
Facilità di utilizzo: voto 9,5
Qualità slideshow: voto 9,5
Effetti transizione: 72 (voto 2)
Filtri: 27 (voto 0,5)
Media globale: voto 5,5

Photostage Slideshow
Facilità di utilizzo: 9
Qualità slideshow: voto 7,5
Effetti transizione: 130 (voto 4)
Filtri: 450 (voto 10)
Media globale: 7,6

Photostory Deluxe
Facilità di utilizzo: voto 9,5
Qualità slideshow: voto 10
Effetti transizione: 313 (voto 10)
Filtri: 378 (voto 8,4)
Media globale: voto 9,4

Secondo i nostri conti, quindi, il miglior software per realizzare slideshow risulta essere la versione Deluxe di Photostory (voto 9,4), seguita da Photostage Slideshow (7,6). Chiudono la classifica Movavi Slideshow Maker (voto 6,6) e la versione Easy di Photstory (voto 5,5). Quanto ai primati per singola categoria, Photostory Deluxe vince la palma di migliore anche nelle categorie relative alla qualità degli slideshow e del numero di effetti transizione, ma deve cedere lo scettro a Movavi per quel che riguarda la facilità di utilizzo e a Photostage per il numero di filtri.

Articoli correlati

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami