I Migliori Programmi per Convertire Video

La necessità di convertire video è probabilmente nata contestualmente ai video digitali stessi. Già agli albori dell’internet, fra le pagine più cliccate e visitate di how to c’erano quelle relative alla conversione video. La pratica non si è persa nel tempo, e anzi gode oggi di nuova linfa grazie alla sempre maggiore presenza di nuovi dispositivi su cui è possibile guardare film e serie Tv. Non solo smartphone e tablet Apple e Android, ma anche e soprattutto le modernissime Smart-Tv, sempre più diffuse ma in alcuni casi incapaci di riprodurre video in ognuno dei diversi formati con cui oramai vengono distribuiti.

Quando riscontri il problema di avere un video che non parte su un particolare device o con un particolare programma di riproduzione, potresti avere bisogno di convertirlo. Esistono dei software pensati per effettuare questa operazione, pertanto di seguito elencheremo 5 fra i migliori convertitori video attualmente in commercio. Lo faremo basandoci su cinque parametri:

  • velocità di conversione;
  • qualità del file convertito;
  • numero di dispositivi compatibili con gli output del nostro software;
  • numero di formati output fra i quali il programma ti permette di scegliere;
  • prezzo.

Tutte le soluzioni di seguito elencate sono a pagamento, sebbene molte di queste presentino anche una versione gratuita o di prova, che tuttavia generalmente non contempla tutte le opzioni delle corrispettive versioni full.

01. Wondershare Video Converter

Wondershare realizza copie di ottima qualità, e lo si vede distintamente comparandole con i risultati delle conversioni di altri programmi.

Non solo: capire dove e in che misura Wondershare abbassi la qualità della copia rispetto all’originale non è mai davvero così semplice. Quella della perdità di qualità è invece una pecca che hanno tutti i competitor qui analizzati. Ognuno di essi produce pixelation, sfocature o immagini malamente compresse, fra le altre imperfezioni. Tutto ciò risulta pressoché assente nei video realizzati con Wondershare.

In questo convertitore video troverai tutti gli strumenti e tutte le impostazioni che cercavi. Puoi usarlo per convertire un video in un altro formato oppure semplicemente per ottimizzarne la riproduzione su oltre 150 dispositivi. Puoi anche effettuare conversioni di gruppo, così da non dover impostare manualmente il formato di output per ogni video.

In più, questo software presenta una vasta gamma di strumenti di editing di base, come il tool per tagliare il video, regolarne l’inquadratura, abbellirlo con effetti speciali. Fra le altre opzioni, segnaliamo la possibilità di masterizzare i video editati direttamente su supporti ottici, nonché quella di poter lavorare senza troppi problemi anche sui formati in risoluzione 4K.

Infine, Wondershare recupera i metadati di ogni video da internet automaticamente, e sfrutta l’accelerazione GPU per avere un impatto moderato sulle risorse del sistema.

Pro: Converte video lunghi diverse ore in meno di cinque minuti, e lo fa con una perdita di qualità minima. Permette di lavorare senza troppi problemi su file in 4K.

Contro: I 150 dispositivi compatibili forse sono un po’ pochini, soprattutto se paragonati ai quasi 400 di alcuni software concorrenti. Nella versione full è uno dei più costosi in commercio, fattore maggiormente aggravato dal fatto che l’assistenza live non funziona sempre come dovrebbe.

Costi: per gli utenti singoli, la licenza annuale costa 39,99 € per un anno su un pc o 59,99 € (attualmente scontato a 49,99 €) per sempre. La “licenza famiglia”, che permette di utilizzare Wondershare su 2-5 Pc per sempre, costa 99,99 €. Le aziende pagano 59,99 € per un anno di iscrizione su un Pc, 79,99 € per la licenza a vita, 119,99 € per la licenza a vita su 2-5 Pc o possono scegliere di concordarne una personalizzata.

02. Leawo Video Converter

La prima cosa che bisogna sapere su Leawo Video Converter è che non è un programma a sé stante, ma un modulo specifico di una suite più ampia che si chiama Prof Media. Altri moduli della stessa suite sono ad esempio il video downloader o il masterizzatore DVD/Blu-Ray.

Ognuno di questi “pezzi” può essere acquistato singolarmente, pertanto se vuoi solo un convertitore video non dovrai pagare per l’intero pacchetto, risparmiando non poco sulla spesa finale.

E come spesso accade quando si tratta di prodotti low cost, ci si deve attendere di non poter contare su tutte le caratteristiche proposte da quelli più cari. Attenzione, questo non significa che il Video Converte di Leawo non faccia più che decentemente il proprio lavoro, sebbene in alcuni casi la differenza si fa sentire. Ad esempio nelle tempistiche: un video di un’ora viene generalmente convertito in una quarantina di minuti, e questo lo rende uno dei più lenti fra quelli qui messi a confronto.

Neanche la qualità di output è delle migliori. Su un video creato senza toccare alcuna impostazione si nota sia un po’ di pixelation che l’artefatto di compressione. Tuttavia, il risultato sembra essere migliore se si alzano un po’ i settaggi di qualità. Chiaramente, così facendo si allungheranno ulteriormente i tempi di conversione. Sul versante delle cose positive, questo programma dispone di un bel numero di strumenti di editing facili da utilizzare, che dovrebbero rendere l’intero processo di preparazione alla conversione quantomeno più divertente.

Pro: è una delle soluzioni più economiche qui presentate e nonostante ciò restituisce conversioni abbastanza apprezzabili. Inoltre, gli strumenti di video editing sono tanti e ben assortiti.

Contro: Strumenti aggiuntivi, come la possibilità di masterizzare su disco, prevedono costi extra. La conversione è drammaticamente lenta ed è possibile in poco più di 100 formati di output.

Costi: Un anno di licenza costa circa 27 €, mentre per la licenza a vita si dovranno spendere circa 36 €. Attenzione: Leawo è una delle realtà che più frequentemente propone sconti sui propri prodotti.

03. WinX HD Video Converter Deluxe

Tutti i convertitori video trattati in questo articolo offrono profili di ottimizzazione preimpostati, utili a scegliere velocemente come dovrà apparire il video una volta convertito. In questo modo, l’utente sa già prima di avviare la conversione su quale dispositivo il video sarà riproducibile alla perfezione, sia questo uno smarthpone, un tablet, lo schermo di un PC o una smart Tv.

Wondershare, che in questo elenco potremmo definire genericamente il migliore, offre 150 possibilità di scelta; un numero più che sufficiente per buona parte delle persone. Se non rientri nel gruppo di quelli che si accontentano, ti farà piacere sapere che Winx HD Video Converter Deluxe ne propone più di 400. Una cifra superiore a quella di ogni altro concorrente.

Si tratta di una caratteristica che va ben oltre il semplice concetto di ottimizzazione. Con il converter di WinX puoi convertire video per applicazioni proveniente da terze parti (come ad esempio software di editing video) o perfettamente adattabili a siti di sharing quali Facebook, Vimeo e YouTube. Se esiste un luogo specifico nel quale vuoi far riprodurre il tuo video, stai pur certo che WinX ti può offrire tutto quello che serve per farcelo apparire al meglio.

Purtroppo, il programma è abbastanza lento quando si tratta di arrivare al dunque. Come per Leawo, anche qui si registra un tempo medio di conversione pari ai quaranta minuti per video lunghi circa un’ora. A differenza di Leawo, tuttavia, i risultati della conversione sono ottimali, quasi al livello di quelli di Wondershare. Fra le ombre riscontrate: un po’ di pixelation e qualche altro difettuccio qua e là, ma nulla di tragico.

Pro: ti permette di scegliere formati di output adattabili a più di 400 servizi e dispositivi. Crea conversioni eccellenti con poche sgranature e ha il plus di poter convertire video dal web.

Contro: i tempi di conversione sono molto lenti se paragonati a quelli medi della concorrenza. Non è presente alcuna funzione di masterizzazione e le opzioni di editing video sono ridotte all’osso.

Costi: WinX HD Video Converter Deluxe costa di listino 45,95 $, ma attualmente risulta scontato a 29,95 $, per un valore di 26,88 €.

04. Aimersoft Video Converter

Uno dei parametri che abbiamo scelto per valutare la performance dei migliori convertitori video è stato il tempo che ognuno che questi ha impiegato per convertire un filmato della lunghezza di un’ora. Da questo punto di vista, il Video Converter di Aimersoft è risultato il campione indiscusso, facendo registrare la perfomance migliore (quindi, il più breve).

Pertanto, se hai esigenza di convertire video quotidianamente, o se semplicemente hai bisogno di una conversione last minute, questo programma è quello che stavi cercando.

Il software presenta anche un intero set di strumenti di personalizzazione e gestione video. Non solo avrai la possibilità di tagliare i fotogrammi indesiderati, ma potrai anche smanettare con gli aspetti fotografici quali quello della luminosità, del contrasto e del colore. È inoltre presente la possibilità di aggiungere effetti, filigrane e filtri divertenti; ma va citata anche quella che ti permette di creare dal video un DVD comprensivo di menù.

Pro: fa registrare i tempi di conversione migliori rispetto a tutti i prodotti concorrenti che qui abbiamo recensito.

Contro: Apparentemente, i video convertiti non sono riproducibili dai televisori di ultima generazione.

Costi: La licenza con scadenza annuale costa 25,95 $ (circa 23,30 €), mentre quella di durata indeterminata 35,95 $ (circa 32,30 €). Diversi i prezzi per le licenze a vita di tipo business su più computer: questi variano dai circa 50 € per utilizzare il programma su una sola macchina ai quasi 150 per utilizzarlo su un numero non inferiore a 6 e non superiore a 10.

Tipard Video Converter

Tutti i video converter qui recensiti esportano senza troppi problemi in formati output relativamente noti come AVI, MP4, MOV, WMV, e così via. Se invece hai bisogno di convertire in quei formati meno noti, nuovissimi o non più in voga come 3GP, WEBM e OGG (per citarne solo alcuni), Tipard Video Converter ti potrebbe dare quello di cui hai bisogno.

Con 27 formati video e 14 formati audio selezionabili, questo software si classifica al primo posto nella particolare classifica dell’eterogeneità delle estensioni di output video. Video, perché va detto che se Wondershare propone 18 formati audio.

Quanto ai punti deboli, il Tipard risulta uno dei più lenti convertitori fra quelli che abbiamo preso in elenco, e non ti dà la possibilità di scaricare video da internet, né di masterizzarli su disco ottico.

Pro: Numero di formati video di output ineguagliato da nessuno dei concorrenti.

Contro: Lento nel convertire.

Costi: Tipard Video Converter costa, scontato, 31,50 $ (28,3 €) nella formula della licenza annuale. Il software con licenza lifetime è invece attualmente venduto – sempre scontato – a 48,30 $ (43,40 €)

Approfodimento: MP4, MOV e AVI, cosa significano?

Prima di concludere, ci sembra saggio fare una rapida carrellata dei tipi più popolari di file video, così che anche chi non ne ha mai convertito uno sa su cosa sta mettendo mano, e quale risultato aspettarsi. Nella fattispecie, qui tratteremo dei formati MP4, MOV e AVI.

MP4. È un tipo di file video estremamente compatibile, e anche per questo è probabilmente il formato più diffuso al mondo. L’MP4 comprime i file in maniera maggiore rispetto ad altri formati (ovvero, li fa pesare di meno), candidandosi quindi come il tipo perfetto per la conservazione di un gran numero di file. Fra le sue caratteristiche degne di nota, c’è sicuramente quella di una resa dalla qualità sicuramente apprezzabile, con pochissime sfocature. Viene considerato il file video “standard”, infatti può essere riprodotto senza alcun problema sia sui dispositivi Windows che su quelli Apple.

MOV. Creato originariamente in casa Apple per essere il formato video prototipico da far girare con il programma QuickTime, oggi i file con estensione .MOV sono visionabili anche su Windows. Tuttavia, i risultati non sono sempre ottimali quando si esce dal mondo della mela morsicata. Ideale per conservare video di alta qualità, un file MOV risulta generalmente più pesante di un MP4, ma la differenza non è mai così clamorosa. Le conversioni da MP4 a MOV e viceversa sono fra le più ricercate dagli utenti.

AVI. Estensione speculare a MOV, solo che in questo caso il creatore è Windows e il programma di riferimento è il Windows Media Player. Anche i file AVI, comunque, rendono bene sulla maggior parte dei dispositivi in commercio fino a qualche tempo fa. La distinzione temporale è d’obbligo perché da qualche anno Microsoft ha interrotto l’implementazione di questo formato, pertanto video con estensione .AVI potrebbero non essere visualizzati sui dispositivi di ultimissima generazione.

Conclusione: i campioni di categoria

Concludiamo questo articolo elencando brevemente quelli che sono i “campioni di categoria”, ovvero quei programmi che superano la concorrenza degli altri in senso generico o in riferimento a un particolare aspetto.

  • Migliore in assoluto: Wondershare Video Converter
  • Miglior rapporto qualità/prezzo: Leawo Video Converter
  • Maggior numero di dispositivi compatibili: Winx HD Video Converter Deluxe
  • Migliore velocità di conversione: Tipard Video Converter
  • Maggior numero di formati di output video: Tipard Video Converter

Articoli correlati

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami