Quale animale domestico scegliere

Quale animale domestico scegliere: piccolo prontuario che vi orienterà nella fatidica scelta.

Capiterà prima o poi che vostro figlio/a vi chieda un cucciolo: un gattino, un cagnolino o un criceto… o magari tutti insieme.

O forse vi capiterà, come è capitato a me, di trovarvi soli, in un paese nuovo, senza amici né parenti ed aver bisogno di compagnia.

Oltre ciò vi sono tanti altri motivi per adottare un animale, ad esempio la pet therapy: le persone che hanno un handicap o che soffrono di depressione, trovano un grande conforto ed un valido aiuto nel rapporto con gli animali.

Qualunque sia la vostra motivazione, ci sono alcuni fattori da tenere in considerazione quando si sceglie un animale domestico, che adesso andremo a vedere.

Quale animale domestico scegliere: qual è quello adatto a voi?

Vorrei chiarire in primis che qualsiasi animale voi decidiate di adottare, per quale che sia motivo, è per la vita. Non potete poi abbandonarlo, dimenticarvene o ignorarlo, l’animale soffrirà come soffrireste voi. Non ve lo scordate: gli animali non sono giocattoli.

Vediamo quali domande dobbiamo porci nel momento in cui pensiamo di scegliere un animaletto:

  • Perché lo vogliamo?

  • Quanto tempo potremmo dedicargli?

  • Stiamo spesso fuori casa?

  • Possiamo portare l’animaletto con noi in vacanza?

  • L’animaletto che abbiamo in mente di scegliere va d’accordo con il nostro stile di vita?

  • Di quanto spazio disponiamo?

Queste domande vi aiuteranno a schiarirvi le idee.

Qualche esempio pratico:

  • potete adottare un alano anche se vivete in un appartamento piccolo, ma questo renderà difficoltosa la vita di entrambi perché un cane grande necessita di spazio e movimento

  • un cucciolo rallegra molto un anziano, ma evitate di regalarglielo perché necessita di troppe attenzioni

  • gli animali esotici sono carini ma, per tutta una serie di ragioni che vedremo, è meglio lasciarli nel loro habitat naturale

E via dicendo.

Quale animale domestico scegliere: cani poco impegnativi

Mettiamo il caso che abbiate deciso di adottare un cane, però magari preferireste una razza poco impegnativa, ecco qualche idea:

  • Cane da montagna dei Pirenei

non soffre la solitudine, ma necessita di un ampio spazio per muoversi. Ubbidiente e buon custode della casa;

  • Piccolo levriero italiano

non necessita di spazi ampi, è ubbidiente, docile ed affettuoso. Da cucciolo è iperattivo.

  • Fila brasileiro

buon cane da guardia, vive bene all’aperto, non necessita di particolari attenzioni;

  • Boston Terrier

facile da addestrare, di buona compagnia, dimensione ridotte. Pelo corto. Allegria assicurata;

  • Bluetick Coonhound

cane da caccia. Ottima salute, vive bene all’aperto, non adatto a luoghi piccoli. Le orecchie richiedono un minimo di attenzione perché vanno pulite regolarmente;

  • American Staffordshire Terrier

è socievole, non soffre la solitudine e abbaia poco inoltre è un buon cane da guardia;

  • Australian Cattle Dog

si adatta bene a tutti gli ambienti, non soffre la solitudine ed è un cane tranquillo;

  • Corgi Gallese

è il famoso cane della regina Elisabetta, vive a lungo, non si ammala facilmente, è di piccole dimensione, indipendente e tranquillo.

Quale animale domestico scegliere per i bambini

Come dicevo, prima o poi i bambini di casa vorranno un animaletto, solitamente un criceto o un gatto o un cane (nel mio caso la lista era molto più lunga ma la maggior parte non poteva essere tenuta in casa).

Allora precisiamo che: un cane o un gatto sono animali domestici che di primo acchito si regalano, però c’è da dire che difficilmente i bambini riescono ad occuparsene, quindi ci dovrete pensare voi (e i cuccioli animali uniti ai cuccioli umani sono un bel carico impegnativo).

Meglio optare per un criceto: non deve essere portato fuori lavato etc. Allo stesso tempo responsabilizza il bambino che deve dargli da mangiare, mettergli l’acqua e pulire la gabbietta (con il vostro aiuto). Idem i coniglietti che però possono necessitare di uno spazio recintato per muoversi.

Gli uccellini sono ok, ma attenzione perché i bambini disattenti possono farli volare via.

Bene pesciolini e tartarughine, anche di terra, insegnano al bambini che gli animali vanno curati e li responsabilizzano.

I bambini già grandicelli possono occuparsi di gatti e cani, impegni scolastici e di sport permettendo. I cani ideali sono i Golden retriever, giocherelloni e mansueti, Border Collie, Beagle, Setter irlandese sono razze affettuose, con molta voglia di giocare e facili da addestrare.

Quale animale domestico scegliere se si ha una casa piccola

Fra i cani puntiamo sulle piccole razze, i chihuahua, il Volpino di Pomerania ed il pincher. Sono animaletti allegri, bisognosi di cure ed attenzione e formidabili cani da guardia.

Il gatto rimane un classico, purhè non faccia danni.

Poi ci sono tutti gli animaletti perfetti per gli appartamentini: conigli nani, criceti, uccellini, tartarughe e pesci. Abbiate l’accortezza di mettere della sabbia per lettiere nelle gabbie dei roditori (altrimenti l’odore invaderà più rapidamente l’appartamento) e ricordatevi che gli uccellini cantano, a volte anche la notte.

Quale animale domestico scegliere se si ha poco tempo

Se non si ha tempo per portare fuori un cane o per pulirne i bisogni in giardino, meglio optare per un gatto.

Conigli e criceti non necessitano di grandi attenzioni ma non vanno comunque bene se viaggiate molto spesso (idem il gatto, alla lunga si annoia e vi distrugge casa). Meglio in questo caso i pesci o le tartarughe d’acqua dolce.

Quale animale domestico scegliere se si ha molto spazio o gusti particolari

Se invece di un minuscolo appartamento siete circondati da un bel terreno potete optare per:

  • un cavallo, a patto che sappiate come occuparvi di lui e vi affascini come animale;

  • un asinello, molto intelligente e docile, anche in questo caso dovrete sapervene prendere cura;

  • drago barbuto, che detto così magari non è una buona idea ma si tratta di un semplice rettile di origine australiana;

  • petauro dello zucchero, come tutti i roditori è un animale notturno, abbastanza rumoroso, ed inoltre è selvatico quindi poco socievole, vivono bene in coppia se no si deprimono. Sconsigliato per i bambini;

  • fennec, è una piccola volpe quindi non è un gatto, viene dal deserto quindi non ama i luoghi freddi. E’ un animale notturno ed è selvatico;

  • insetti, tarantole e compagnia varia, se siete appassionati entomologi allora sono animali perfetti per voi, richiedono cure particolari e membri familiari non fobici;

  • camaleonti, necessitano di mole cure e particolari attenzioni, soffrono in realtà chiusi in un ambiente;

  • maiale nano, una moda abbastanza stramba. Simpatico, socievole, attenzione all’alimentazione ed all’odore;

  • riccio di terra, carino, simpatico, selvatico, facile al morso, non lo regalate ai bambini;

  • furetto, idem come sopra, ha un caratterino difficile e può mordere improvvisamente.

Evitate in linea di massima di acquistare animali esotici, richiedono molte attenzioni e soffrono in un habitat che non è il loro.

E per favore non acquistate il Loris lento, a voi sembra tenero in quei video in cui solleva le zampe in aria ed espone la pancia ma lui in realtà è spaventato e quello è un gesto di difesa (ha delle ghiandole nelle ascelle che emettono odori pungenti).

Quale animale domestico scegliere per una persona anziana

In linea di massima l’ideale è un gatto, le sue fusa sono un toccasana contro ansia, problemi di cuore e tristezza. I gatti sono indipendenti ma affettuosi allo stesso tempo.

Bene i cani, razze non impegnative, ma già adulti e ben addestrati. Il cane deve esser portato fuori per una passeggiata, quindi incentiva il movimento e la socializzazione, è di grande conforto e compagnia.

Anche gli uccellini sono ben apprezzati, il loro canto rallegra e non necessitano di troppe attenzioni.

Parlate con la persona anziana, offritevi di aiutarla nella gestione dell’animale, se rifiuta di averne uno cercate di comprendere il perché.

Quale animale domestico scegliere per una persona con handicap

Gli animali sono sempre e comunque un buon antidepressivo. Il gatto ed il cane particolarmente, offrono amore ed affetto, responsabilizzano e migliorano la socialità, favoriscono un contatto fisico rassicurante (pensiamo ai bambini autistici).

Vanno bene anche i roditori ed i pesci. Alcune famiglie di bambini autistici, con possibilità di spazio, hanno adottato un cavallo.

Quale animale domestico scegliere se si è allergici

Ci sono razze ipoallergiche, il cui pelo non costituisce un problema per chi ne è allergico, alcuni ne sono privi quindi il problema non sussiste.

Ne fanno parte: il cane nudo messicano, il cane nudo peruviano, il cane nudo cinese, lo Yorkshire terrier, il barboncino, il bassotto, il Bedlington Terrier che non perde pelo, il maltese e lo Schnauzer nano.

Fra i gatti abbiamo: il Siberiano, il Norvegese delle foreste, il Balinese, il Bengala, il Devon Rex, il Blu di Russia ed il gatto Giavanese.

In alternativa occorre puntare sui rettili, i pesci e gli uccellini.

Qual è l’animale domestico più adatto a voi?

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami