Dior Homme 2020 – Recensione e opinioni

Il Dior Homme che conoscevate fino a qualche mese fa esiste ancora, si chiama Dior Homme Original e non è stato cambiato per niente. Dior Homme 2020 non è una riformulazione ma un nuovo profumo: è fondamentalmente il Bleu de Chanel, però prodotto da Dior. La fragranza, specialmente all’inizio, è veramente tanto simile.

Composizione e fragranza

È agrumato ma elegante, quasi serale, non è la tipica fragranza agrumata estiva, e dopo questo inizio in stile Bleu de Chanel, ha una leggera deviazione verso i sapori di Dior Savage e se ne sente, in particolare, la consistenza leggera della versione Eau de Toilette. Se avete provato la differenza fra l’Eau de Toilette, l’Eau de Parfum e il Parfum sapete di cosa sto parlando.

Dior Savage Eau de Toilette ha nel drydown una texture molto leggera che mi ricorda la carta, oppure l’odore della pelle umana senza profumo e questo tipo di consistenza l’ho riscontrata anche in Dior Homme. Abbiamo quindi un mix fra Bleu de Chanel che dopo poco va ad incontrarsi con l’ambroxan di Dior Savage Eau de Toilette. Per quanto riguarda la fedeltà con il DNA originale di Dior Homme, ho delle grosse difficoltà a sentirlo in questa fragranza, mi devo veramente impegnare tanto, quindi se vi aspettate qualcosa di simile al Dior Homme Original o al Dior Homme Intense o al Dior Homme Parfum, rimarrete delusi. Questo profumo va un po’ nella direzione di Dior Homme Sport, che è una fragranza a base di limone, quindi anch’esso a base agrumata.

Target e quando indossarlo

È dunque un profumo non rivoluzionario, forse già sentito in tante altre composizioni ma si tratta comunque di una discreta fragranza che fa il suo il suo dovere, con un target appena più maturo di Bleu de Chanel e appena più elegante e formale. Sia Bleu de Chanel che Dior Homme sono due profumi versatili che potete utilizzare sia in ufficio che per uscire la sera, di una raffinata eleganza che non è mai fuori luogo, con un pizzico di capacità di sedurre che non risulta inappropriata per un ufficio e che allo stesso tempo è piacevole da avere quando si esce la sera. Entrambi i profumi sono utilizzabili in tanti contesti, da tante persone diverse, ma Dior Homme tende verso un pubblico un pelino più maturo è un po’ più da ufficio, anche perché la fragranza notturna l’abbiamo già con Dior Homme Intense, un capolavoro da indossare la sera per un uomo elegante, raffinato e di grandissimo fascino.

Performance: scia e longevità

Dal punto di vista delle performance, la proiezione è buona e la longevità appena sufficiente.

Conclusioni

Secondo me è una discreta aggiunta al catalogo Dior che effettivamente era un po’ ridondante nel proporre un Dior Homme e Dior Homme Intense così simili fra loro, in cui Home era eclissato dalla versione Intense e ne usciva con le ossa rotte. Non saranno ricordati per aver rivoluzionato la profumeria maschile del 2020 però, per una persona che non ha altri profumi della stessa categoria, questa può essere una scelta valida da tenere in considerazione.

Video

Questo articolo è stato ricavato dalla trascrizione dell’omonimo video pubblicato sul canale Youtube di Guida alla Scelta, che potete trovare in fondo alla pagina.

 

Articoli correlati

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami