gucci guilty absolute

Recensione Gucci Guilty Absolute: uno dei profumi di designer più sorprendenti

[Questa recensione è stata ricavata dalla trascrizione dell’omonimo video pubblicato sul canale Youtube di Guida alla Scelta, che potete trovare in fondo alla pagina]

Gucci Guilty Absolute è uno dei profumi di designer più incredibili che abbia mai sentito in vita mia. È uno di quei pochi profumi di designer che, anche dopo essere passato alle fragranze di nicchia, ho continuato ad indossare con estremo piacere.
Perchè si sa: chi passa alla nicchia è solito finire con lo “snobbare” la maggior parte delle fragranze di designer… che non spariscono, sia chiaro, perchè discorsi economici a parte sono comunque quelle che di solito ottengono più complimenti (e chi non ama ricevere complimenti?)… tuttavia, fanno sentire la mancanza di quel “qualcosa in più” (ormai per noi irrinunciabile) che invece avevamo con le fragranze da 100 o 200 euro.

Con Gucci Guilty Absolute questo ragionamento sussiste, poichè nonostante sia prodotto da un designer, a livello qualitativo, compositivo, e di reazioni della gente, è quanto di più vicino si possa avere ad un profumo di nicchia.


Composizione e fragranza

Amo definire Gucci Guilty Absolute come il profumo della stalla con i cavalli del Re Sole.
Come potete immaginare, la sua nota principale è il cuoio.
Il cuoio è l’assoluto protagonista, l’unica nota che veramente merita di essere menzionata insieme alle note verdi pungenti di cipresso.
Un cuoio “animalico”, che sta lì sul filo del rasoio fra l’odore e la puzza, giocando su una linea molto sottile.

Si tratta di una fragranza estremamente polarizzante ed estremamente insicura: è questo il bello di Gucci Guilty Absolute. Questo cuoio è il cuoio che potete immaginare pensando alle selle nelle stalle dei cavalli, ma non si tratta, ovviamente, di un cuoio così puzzolente. Questo tipo di suggestione della sella nella stalla viene elevata ad arte olfattiva e, quindi, non è una stalla qualsiasi, sporca e sudicia, ma è la stalla più lussuosa di tutta la Francia nel 1700, la stalla dei cavalli del Re Sole.
È un cuoio pungente, reso sono ancora più pungente dalle note di cipresso, che come aghi di pino si vanno ad infilzare nel naso.

Ebbene, questa nota di cuoio, pur essendo così quasi un fetore, è anche dannatamente buona e dannatamente elegante. È magnetico: c’è qualcosa in questo cuoio che mi porta a volerlo sentire sempre di più.

Performance e longevità

Le performance di questa fragranza sono assolutamente ottime: proietta benissimo, anche troppo bene – o almeno questo penseranno alcune delle persone che vi staranno vicine.
Eccellente anche la longevità.

Chi può indossarlo

Sicuramente dovete essere un tipo di persona che non vive di complimenti altrui, ma indossa i profumi soprattutto per piacere personale.
In questo caso potete indossare Gucci Guilty Absolute e, probabilmente, non vi interessa neanche troppo sapere quando secondo me può essere indossato e quando no.
Fragranze così polarizzanti, ovviamente, non hanno delle modalità d’uso ben definite, perché fondamentalmente non sono mai veramente sicure e non sono neanche mai completamente inappropriate… o meglio, lo possono essere, ma a voi non interessa.

Quando indossarlo

Gucci Guilty Absolute è un profumo che, nonostante sappia di stalla, ha un’eleganza straordinaria: l’eleganza di un uomo, di un grande dirigente d’azienda che si veste bene ed ha un tenore nel vestire talmente elevato che può permettersi anche un profumo così aggressivo, insolente, e sfacciatamente mascolino.
E’ il profumo per un uomo potente, un po’ come Tuscan Leather di Tom Ford, anche se quest’ultimo è un cuoio lussuosissimo, da riccone con una borsa di pelle da 10.000€; con Gucci Guilty Absolute, invece, non è tanto una questione di ricchezza e lusso sfrenato, ma di carisma, carattere e potere.

Un’alternativa è se siete il tipo di persona diametralmente opposta a quella che ho appena descritto: il classico “bad boy”, con la vostra giacca di pelle più cattiva, jeans strappati, che va a bere al bar con la Harley Davidson… ecco allora che indossate Gucci Guilty Absolute, perché non ve ne frega niente di quello che pensa la gente: vi sentite come un vichingo re del mondo, e mettete quel profumo per amplificare il carattere da “bad boy” che già avete.

Ovviamente non può essere indossato d’estate perché troppo opprimente, e tendenzialmente sarebbe meglio per la notte, perché per il giorno, anche se in inverno, continua ad essere opprimente.
Se, però, lo immagino indosso a questo uomo, questo dirigente d’azienda vestito benissimo, che va a lavorare in giacca e cravatta, allora ecco che necessariamente diventa una fragranza adatta anche per il per il giorno.

Target di età

Per quanto riguarda il target di età, è un profumo molto maturo, molto serioso. Lo escluderei assolutamente per chi ha meno di 30 anni. Non è esattamente il profumo che porterei ad un appuntamento, per quanto comunque una donna potrebbe apprezzare la quantità di carattere e carisma che assocerebbe innegabilmente a voi, se vi sente sempre con questo profumo.

È uno di quei profumi che si legano indissolubilmente alla persona che lo indossa. Penso che per una donna serva un po’ di tempo per abituare il naso a questo genere di odore e per iniziare ad apprezzarlo, perché la prima volta può risultare davvero troppo “strong”.

Non lo vedo quindi adatto per un ragazzo o per un giovane uomo che la sera vuole andare in giro e divertirsi con gli amici e conoscere ragazze, perché il primo impatto con questa fragranza può essere traumatico.

Conclusioni

Gucci Guilty Absolute è consigliato a tutti coloro che vogliono sperimentare qualcosa di diverso dal solito profumo di designer.

Purtroppo, nonostante sia di un marchio ben noto, è molto difficile da trovare in profumeria, ed il blind buy è sconsigliato per le ragioni di cui abbiamo parlato in tutta la recensione.

Il costo non è molto basso, ma la qualità del profumo lo ripaga assolutamente.

Video

Articoli correlati

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami