Recensione ePrice: acquistare su ePrice è sicuro? Opinioni e prova pratica

ePrice è una piattaforma di vendita online tra le più conosciute e utilizzate in territorio italiano. Qualunque cosa tu stia cercando, soprattutto in ambito di elettronica ed elettrodomestici, sta’ pur certo che ePrice ha la proposta giusta per te. Per lo meno, il catalogo è veramente ampio e ben assortito, con prodotti per qualsiasi possibilità economica e dei migliori marchi.

Ma sarà davvero conveniente comprare su ePrice? I prezzi sono competitivi rispetto a quelli dei negozi? E la spedizione?

Naturalmente acquistare online, anche se siamo ormai tutti avvezzi a questa modalità di shopping, ha i suoi pro e i suoi contro. Dovrai ad esempio rinunciare alla consulenza di un addetto vendite, ma in compenso risparmi tempo e, spesso, anche denaro.

Scopriamo subito insieme come funziona ePrice, come fare acquisti in maniera sicura e se davvero consente di risparmiare.


Come funziona ePrice

Come si vede dagli screen, il sito è davvero user friendly. In alto troviamo le varie tipologie di prodotti, e per ognuna sono specificate le sotto-categorie.

La piattaforma offre però molteplici modalità di ricerca. Ad esempio scorrendo in basso si trovano i best-seller e alcuni marchi in evidenza, ciclicamente aggiornati.

Ancora più giù invece vengono proposte offerte per tempi limitati su alcune serie e linee, anch’esse a rotazione (parleremo più approfonditamente tra poco dei costi).

Come abbiamo accennato all’inizio, la punta di diamante del sito sono i prodotti di elettronica ed elettrodomestici, ma non mancano categoria extra come sport, casa e cucina o libri.

Acquistare su ePrice: prezzi e pagamenti

I prezzi di ePrice sono per lo più nella media di mercato; potresti trovare occasioni migliori altre, così come peggiori. Tuttavia tenendo sotto controllo le offerte è possibile portare a casa ottimi prodotti ad un prezzo più che conveniente. Insomma, se l’esigenza di un nuovo frigorifero o di un laptop non è impellente, monitora costantemente il sito e sicuramente troverai un’occasione da cogliere al volo.

Punto a favore di ePrice sono i molti tipi di pagamento accettati:

  • carta di credito/debito: Visa, MasterCard, PagoBancomat, Postepay, Maestro, Visa Electron e American Express;
  • payPal;
  • apple Pay;
  • contanti al Pick&Pay;
  • contrassegno;
  • bonifico bancario;
  • finanziamento Findomestic

Se non hai la liquidità necessaria per completare il tuo acquisto ma non vuoi ricorrere ad una lunga rateizzazione Findomestic, puoi scegliere la dilazione di pagamento Oney in 3 o 4 rate. L’offerta è riservata ai possessori di carta di credito e l’importo richiedibile deve essere compreso tra un minimo di 90 e un massimo di 3.000.

Sconti alla rovescia: cosa sono?

Uno strumento davvero conveniente è la funzionalità di sconti alla rovescia.

Al momento della stesura di questa guida gli sconti in vetrina riguardano soprattutto smartphone, ma come si legge dallo screen vengono aggiornati con frequenza. Inoltre, cliccando su “vedi tutti gli sconti” si trova una selezione sorprendentemente ampia di articoli, inclusi elettrodomestici e componenti per personal computer. Se non hai urgenza di un prodotto hi-tech consiglio vivamente di tenere sott’occhio questa sezione del sito, poiché gli sconti sono reali e particolarmente interessanti.

Spedizioni e resi

Abbiamo accennato prima come opzione di pagamento il Pick&Pay. Si tratta di una modalità che riguarda anche la spedizione: in pratica puoi inviare il tuo pacco ad uno degli oltre 400 punti di ritiro presenti sul territorio nazionale. Il servizio è gratuito per ordini sotto i 20 kg e ti libera dall’attesa dei corrieri (e, diciamolo, dalle incomprensioni che spesso ne nascono).

Puoi selezionare quest’opzione per pagamenti in contanti e con carta di credito/bancomat fino a un massimo di 2.999,99€ e solo per prodotti venduti e spediti da ePrice (dunque no per acquisti da venditori privati). Se invece intendi pagare con assegno bancario, il limite sale a 5.000€, ed è posto a 2.500€ per assegni Banco Posta. Rimane comunque sempre valida la possibilità di pagare prima online e ritirare più rapidamente il proprio pacco al punto Pick&Pay selezionato. Di norma l’ordine viene consegnato al Pick&Pay entro 5 giorni lavorativi.

Per quanto concerne la spedizione tradizionale, questa varia in base alla merce perché legata al tipo di consegna scelta, al peso e al volume dei prodotti acquistati, e al luogo di spedizione, e lo stesso vale per i tempi. In alcune grandi città, specificate nella scheda di ogni prodotto, è previsto il servizio di consegna rapida in 24/48 ore.

Se abiti a Milano, Torino, Monza e Brianza o Roma puoi beneficiare della consegna serale, dalle 18:00 alle 22:00, su appuntamento, ad un costo che parte da 9,99.€. Consegna in casa, invece, a partire da 19,99, con possibilità di far recuperare gli imballi al personale; il costo di quest’ultima mi sembra più che ragionevole, soprattutto se pensiamo alla comodità di avere direttamente in casa prodotti voluminosi e pesanti come lavatrici o lavastoviglie. Per l’installazione sono previste tariffe da 29,99€.

Se scegli di pagare con bonifico o pagamento rateale, la data di consegna sarà fissata solo dopo la conferma del pagamento.
Se scegli la consegna su appuntamento, come quella in casa o serale, non troverai la data di consegna sul riepilogo dell’ordine, perché dovrai concordarla tu direttamente con il corriere. Potrebbero passare un paio di giorni perché il corriere ti contatterà solo dopo essere entrato in possesso del prodotto.

Per quanto concerne la politica di resi, è possibile sostituire o restituire un prodotto entro 14 giorni dall’avvenuta consegna e in maniera gratuita. Il cliente anticipa il costo della spedizione (tramite posta o corriere) ed ePrice rimborsa tale spesa una volta ricevuto il pacco. Ciò però vale solo per i prodotti venduti e spediti da ePrice; se effettui un acquisto presso il marketplace, dovrai rimetterti alla politica del singolo venditore. Per questa ragione suggerisco, se ci si rivolge al marketplace, di leggere attentamente tutte le condizioni di vendita prima di procedere all’ordine. Sottolineo inoltre che la possibilità di recesso riguarda solo i consumatori privati, pertanto non puoi avvalerti di tale diritto se acquisti con partita IVA.

Servizi extra

Un primo servizio utile e amico dell’ambiente è quello di ritiro gratuito dell’usato. Non solo grandi elettrodomestici, ma anche piccoli oggetti di elettronica, come saprai bene, non possono essere smaltiti con la spazzatura “ordinaria”; occorre contattare l’azienda locale che ti occupa dei rifiuti, ma spesso il ritiro non avviene in breve tempo, anzi. Per questa ragione ePrice offre il servizio di ritiro dell’usato contestualmente alla consegna. Al momento dell’acquisto trovi in descrizione questa opzione da poter selezionare, ma se così non dovesse esserlo puoi chiederlo esplicitamente nelle note.

Un utile plus, soprattutto in caso di grandi elettrodomestici o attrezzature costose, è l’estensione della garanzia. Di norma la garanzia legale ha durata di due anni, ma ePrice propone due pacchetti extra davvero validi. Il primo riguarda l’assistenza di 3 anni in più in caso di guasti e difetti di conformità, con massimale a scelta del cliente tra i 250 e i 5.000€. Il secondo pacchetto, che trovo proposta eccellente soprattutto nel caso di smartphone e pc, protegge invece dai danni accidentali per un anno, esclusi dalle garanzie tradizionali. In questo caso i massimali vanno dai 250 ai 2.000€.

Infine val la pena citare la possibilità di un finanziamento con Findomestic. La procedura è piuttosto semplice, bastano pochi click al termine dell’ordine per essere indirizzati sul sito della finanziaria e completare la richiesta. Attenzione: il finanziamento è disponibile solo per i prodotti venduti e spediti da ePrice e solo per chi può allegare una busta paga come garanzia.

Come vendere su ePrice

I venditori possono utilizzare il marketplace di ePrice per vendere i loro prodotti. Una sorta di eBay ma molto meglio regolamentato e sicuro tanto per i commercianti che per  gli acquirenti.

Iniziare a vendere su ePrice è semplicissimo e potrebbe dare una svolta alla tua professione, se sei del settore. I primi tre mesi sono gratuiti, dunque provare non costa nulla, mentre dal quarto si può sottoscrivere un abbonamento a 29,00€ al mese + IVA. A ciò vanno aggiunte le commissioni da rendere al sito, che variano dal 5% all’8%; i pagamenti sono corrisposti a cadenza settimanale, al netto di tali commissioni.

Credo sia importante sottolineare che il contratto di abbonamento non ha vincoli temporali: puoi recedere dal contratto quando vuoi senza alcuna penale.

Mi è sembrato interessante descrivere brevemente anche questa possibilità, perché caratterizza ePrice come un e-commerce atipico, in senso positivo: non solo piattaforma che vende ma che dà anche ad altri l’opportunità di farlo, a tariffe peraltro contenute.

ePrice: opinioni in rete

L’esperienza degli utenti su ePrice, quanto a spedizioni, pagamenti e consegne, è per lo più molto positiva. Su feedaty il ranking è di 4.6 su 5, e su trustpilot il 75% dei clienti si divide tra esperienza d’acquisto eccellente e molto buona.

Naturalmente non mancano le voci discorsi, ma è opportuno analizzarle perché nella maggior parte dei casi non si tratta di errori o mancanze imputabili ad ePrice.

In primis svetta qualche insoddisfazione in merito ai prezzi per l’installazione. Come ho avuto modo di dire prima, questo servizio parte da 29.99€, ma il costo può arrivare ad oltre il doppio. Non ritengo sia eccessivo come non poche lamentele riscontrate sul web, si tratta di una prestazione professionale che come tale va pagate; inoltre, ed è bene specificarlo, ePrice mette in chiaro tutti i prezzi prima che si proceda al pagamento, dunque nessuna “fregatura” nascosta.

In secundis, un annoso problema diffuso in praticamente tutte le piattaforme di vendita tra privati, ebay inclusa: venditori del marketplace non puntuali nelle spedizioni e ancor meno con i rimborsi. Per quanto il gestore, in questo caso ePrice, possa porre attenzione all’offerta della sezione, è chiaro che è impossibile arginare il problema.  Il punto è sempre quel che ho più volte fatto emergere, cioè non essere impulsivi e informarsi sul venditore, leggere opinioni e feedback e scegliere di conseguenza.

Conclusioni: ePrice conviene?

Da quanto ho scritto fino a questo momento è evidente che  considero ePrice un’ottima piattaforma per gli acquisti. La vasta gamma di servizi e la flessibilità delle spedizioni rendono il sito una garanzia per chi vuole fare shopping senza stressarsi nei centri commerciali.

Naturalmente qualche accortezza è d’obbligo, ma né più né meno che per negozi tradizionali e altri e-commerce.

Anzitutto i prezzi. Come accennato, a volte il prezzo medio dei prodotti può risultare superiore a quello di mercato. Tuttavia il fiore all’occhiello di ePrice sono gli sconti periodici, anzi possiamo dire il funzionamento dell’intero sito poggia proprio sul concetto di “offerta”. Per questa ragione, se sei a caccia di un affare, consiglio di spulciare le varie vetrine di offerte, da quella alla rovescia a quelle periodiche. A prezzo pieno, in tutta sincerità, consiglio di rivolgersi altrove, a meno che non si intenda usufruire dell’estensione di garanzia, servizio che in effetti non è così semplice da trovare presso altri (e soprattutto in modo così flessibile!).

Per la spedizione… beh, l’atteggiamento zen è l’unico da adottare. A meno che non si opti per il Pick&Pay (che consiglierò sempre in eterno, anche nelle varianti proposte da altre piattaforme!), la nota dolente è dover fare affidamento sui corrieri. Il punto non è tanto parlar male della categoria, ci mancherebbe, ma negli ultimi anni sono talmente oberati di lavoro che difficilmente la consegna arriverà quando dovrebbe. Se puoi, insomma, provvedi ad una consegna su appuntamento, ben più precisa, o ritira da te il tuo ordine.

Altro punto negativo è l’assistenza clienti di ePrice, poco ligia nel richiamare i clienti in caso di problemi e piuttosto lenta nel risolverli. Questo soprattutto nel caso di offerte appena scadute, per le quali “perdi” il diritto allo sconto. Confido comunque che l’amministrazione, conscia di quanto il sito stia diventando d’uso capillare, possa migliorare il customer care.

Al netto di questi talloni d’Achille ritengo comunque ePrice un e-store imprescindibile anche solo per confrontare i prezzi o spulciare le ultime novità in ambito tecnologico. Inoltre, rispetto ad altre piattaforme, i costi per il reso sono completamente rimborsati; vedi ad esempio ciò che abbiamo detto per la coop online, che al contrario non prevede nulla del genere, ma non è la sola.

Trasparenza, tutela del cliente e ampissima offerta di prodotti rendono ePrice un punto di riferimento per rinnovare la propria casa, fare e farsi un regalo, iniziare un sport con un’attrezzatura professionale a costi contenuti e con la possibilità di scegliere tra i migliori marchi dei vari settori.

Se vuoi dare un’occhiata al catalogo di ePrice, clicca qui per andare al sito.

Articoli correlati

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami