Dolce & Gabbana The One Grey: recensione 2018

Di solito, quando pensiamo ad un profumo fresco adatto all’estate, pensiamo ad un profumo fortemente agrumato… non è però il caso di D&G The One Grey.
Che fresco lo è, ma è anche molto più legnoso che agrumato.

D&G The One Grey deriva da una delle più apprezzate fragranze maschili di tutti i tempi: Dolce & Gabbana The One for Him.
Il DNA dell’originale è chiaramente distinguibile nella variante Grey, ma al posto della dolcezza ambrata che contraddistingue il predecessore, si fa spazio un sapore aromatico-legnoso che, sarà pure colpa del condizionamento dato dal conoscerne il nome, ma mi ricorda effettivamente molto da vicino il colore grigio.

The One Grey ha un sapore particolare, perchè ricorda l’inverno (sentimentalmente parlando), ma al contempo è un profumo fresco per l’estate (aromaticamente parlando).
Non stupisce quindi che sia indossabile in tutte e 4 le stagioni, 365 giorni l’anno.

Non è un’ondata di freschezza estiva in stile Molecule 01, Jimmy Choo Man Ice, Versace Eau Fraiche o Aqva Atlantica.
Non è l’agrumato avvolgente di Dior Homme Sport, ne’ la corposità di Dior Homme Intense.
Forse si avvicina al fresco speziato di Bleu de Chanel per la sensazione di versatilità stagionale, ma D&G Grey è molto più morbido, timido, legnoso rispetto al best-seller di Chanel.

E’ come un albero spoglio in primavera, la cui corteccia imponente viene ammirata da chiunque anche senza tanti orpelli. E’ il profumo di una casa su questo albero, rassicurante ed immersa nella natura
E’ complicato da spiegare a parole, il che gioca a favore della sua originalità.

E’ un profumo inoffensivo e abbastanza innocuo, da indossare senza timori in ufficio o a scuola.
Non rappresenta un’intenzione particolare, non dice qualcosa di specifico su di voi, se non che volete semplicemente avere un buon odore senza attirare troppo l’attenzione.
Una frase che solitamente si userebbe accostare ai cosiddetti profumi generici, sciapi e privi di personalità, ma non è il caso di The One Grey, che mantiene questo “basso profilo” senza peccare in banalità.

La longevità è nella media (parliamo delle solite 4-6 ore), anche se alcune opinioni su internet riportano commenti negativi riguardo a questo aspetto. Personalmente, l’ho trovata appropriata per il prezzo.

Stesso discorso per la scia: non stupisce in positivo, ma sa farsi apprezzare.

Alternative a D&G The One Grey

Non mi vengono in mente molte alternative economiche a The One Grey, ma penso che The One Grey possa considerarsi un’alternativa economica a Tom Ford Oud Wood, con cui condivide il forte sapore legnoso.

Conclusioni

Alle volte la vita è complicata: non vuoi attirare l’attenzione, non vuoi essere controverso. Vuoi stare per i fatti tuoi, semplicemente avere un buon profumo, e andare avanti. The One Grey è pensato per questi giorni.

Non la vedo come una fragranza da discoteca o come un profumo da indossare ad un’uscita di teenager, ma è appropriato per tutti gli altri contesti e fasce d’età.
Vi darà un buon profumo, non invadente e sufficientemente originale.

Articoli correlati

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami