Lovoo funziona? Ecco la mia esperienza [recensione 2018]

Dopo avervi parlato di Badoo, un sito web per incontri interessante ma un po’ trash, oggi vi voglio parlare di Lovoo, un sito per incontri decisamente più “tranquillo” e molto diverso (assonanza del nome a parte) dal già citato Badoo.

Lovoo è il sito ideale per chi non vuole perdere troppo tempo dietro ad uno smartphone (e magari concentrarsi sulle uscite nella vita reale), senza però rinunciare alla possibilità di fare qualche incontro qua e là grazie alla “mediazione” di un sito web.

Andiamo a vedere perchè…


Interfaccia e presentazione

L’interfaccia della versione web di Lovoo è estremamente semplice, quasi amatoriale. All’inizio mi ha dato l’idea di un sito costruito da un paio di smanettoni piuttosto che da una grande azienda strutturata (e questa non è una cosa troppo positiva), tuttavia c’è da apprezzarne l’immediatezza.
Poche funzioni, poche sezioni, si va dritti al sodo: ricerca di profili con filtri di base, messaggi, e profilo personale. Nulla più, nulla meno.

Il tutto è colorato ma non troppo, sobrio… l’atmosfera che respiro è di tranquillità, amichevole, molto easy, e riflette le dinamiche tipiche di Lovoo che adesso andremo ad analizzare.

Funzionalità di Lovoo

Ci sono solo 3 cose da fare su Lovoo:

  • scorrere profili in stile Tinder.
    In altre parole, il sistema ci mostra un profilo alla volta tramite degli algoritmi,  e noi dobbiamo dire se ci piace oppure no. Se lasciamo un like e l’altra persona ci lascia un like a sua volta, avremo un match. Gli utenti free hanno la possibilità di lasciare al massimo 25 like al giorno.
  • esplorare profili tramite la ricerca libera.
    Abbastanza intuitivo: impostiamo una città, un range di età ed il sesso ed avremo la lista di profili disponibili da passare al vaglio
  • inviare icebreaker (o chattare con i propri match).
    Se abbiamo un match, possiamo chattare liberamente con esso senza alcuna limitazione… se però vogliamo provare a contattare una ragazza che non ci ha (ancora, si spera) lasciato un cuoricino, possiamo utilizzare un icebreaker, ossia un breve messaggio “rompighiaccio” di massimo 250 caratteri.
    Ne abbiamo 3 al giorno – 6 per gli utenti premium (nonostante le pagine di assistenza parlino di icebreaker triplicati, ma questa è pubblicità ingannevole) – e possiamo acquistarne ulteriori con soldi veri.
    Se la ragazza non ci dovesse rispondere, avremo finito le nostre chances: non potremo più scriverle.

Anche Lovoo ha un sistema di verifica manuale dei profili sufficientemente veloce – anche se non come quello di Badoo – ed altrettanto efficace: se vedete una ragazza con una spunta blu, potete stare certi che dietro allo schermo c’è chi dice di essere.

Popolazione e dinamiche

La quantità di profili registrati non è molto elevata.
Per certi aspetti, questo è meglio, perchè con un limite di 3 icebreaker al giorno la tentazione di acquistarne di aggiuntivi sarebbe davvero grande, se non fosse che probabilmente nel giro di una settimana potete scrivere a tutte le ragazze che vi interessano senza sborsare un centesimo.
Inoltre, dopo aver inviato un icebreaker, non potrete inviare alcun altro messaggio a meno che il vostro interesse non sia corrisposto.

Da questo si può dedurre che Lovoo è un sito in cui passare pochi minuti al giorno: giusto il tempo di scambiare due chiacchiere con i vostri match, scorrere qualche profilo nei dintorni e sceglierne 3 a cui scrivere un brevissimo testo.
Come dicevo all’inizio, è ottimo per chi vuole prendere la questione del dating online in maniera molto easy, senza passarci troppo tempo.

Non è Badoo, che è un tripudio di colori e sezioni e bottoni da cliccare e dove, soprattutto, si viene letteralmente bombardati di profili da “analizzare”.
Su Lovoo vige il motto “Less is More“, ossia “Di meno significa di più“.

La qualità delle ragazze è medio-alta, paragonabile a Tinder, tant’è che ho riconosciuto diverse donzelle con cui ero stato matchato anche là.
In linea di massima, credo che la tranquillità di Lovoo, che consente alle ragazze di non essere oppresse da maschi troppo insistenti, renda questo ecosistema particolarmente appetibile anche per le più carine che, pur avendo un buon successo nella vita reale, vogliono comunque provare qualche strada alternativa per conoscere persone.

Economia e costi

Dal punto di vista economico, Lovoo è molto onesto (in fondo a questo paragrafo trovate un aggiornamento a riguardo).

Vi è un abbonamento mensile dal costo contenuto di 7.99€ \ mese che vi dà alcuni vantaggi, ma senza accentuare troppo il divario fra utenti free e paganti.

Con l’abbonamento avete a disposizione 6 icebreaker anzichè 3, potete mettere infiniti like, vedere chi vi ha lasciato un mi piace ed altre piccole utilità.
Stando a quanto scritto sulle pagine di assistenza, il Premium vi farà comparire più spesso fra i profili nel “gioco degli incontri” stile Tinder, ma non dà informazioni più dettagliate a riguardo.
Considerando che le stesse pagine di assistenza promettono icebreaker triplicati (quando poi sono solo raddoppiati), non so quanto fidarmi, ne’ come misurare tale incremento nella visibilità… facciamo che ci fidiamo.

Vi è poi un sistema di crediti, ma se devo essere sincero, non so ancora a cosa servano (sul sito non ho trovato sezioni per spendere i crediti). Ho chiesto lumi al supporto, ma non mi hanno risposto… punto a sfavore di Lovoo.
AGGIORNAMENTO 07/09/2018: i crediti servono per sbloccare alcune funzioni una tantum quando non si ha l’account premium. Ad esempio, con 20 crediti potete rivelare l’identità di una ragazza che vi ha lasciato un mi piace.

AGGIORNAMENTO 11/09/2018: così come ho fatto con Badoo, Meetic, Adotta un Ragazzo e molti altri, ho chiesto a Lovoo il rimborso integrale del primo mese di abbonamento per testare la loro serietà in merito.
Essendoci una normativa europea che regola il diritto di recesso, sono obbligati a rimborsare chiunque faccia richiesta di recedere dall’abbonamento entro 14 giorni.
Se andiamo a leggere i T&C del sito, effettivamente questo aspetto viene menzionato:

“If you cancel this contract, we shall refund to you all payments which we have received from you […] without delay and at the latest within fourteen days from the date on which we receive the notification of your cancellation of this contract”

Tradotto velocemente in italiano, significa: “se recedi dal contratto, ti dobbiamo subito rimborsare (e non oltre 14 giorni) tutti i pagamenti che ci hai inviato)”.

C’è un modulo da compilare, che ho compilato e spedito via email, tuttavia… dopo giorni e giorni di attesa, nessuna risposta.
Ho dovuto sollecitarli inserendo un link a questa recensione per vedermi finalmente riaccreditato l’importo speso.
Tutto è bene quel che finisce bene, anche se ho delle riserve su cosa sarebbe successo se non avessi avuto l’appoggio di un sito come Guida alla Scelta.

Rimango dunque dell’idea che Lovoo sia onesto, sia perchè i costi sono contenuti ed appropriati, sia perchè il rimborso comunque è arrivato; ma non molto onesto perchè i tempi del supporto sono stati un po’ troppo lunghi, e non so come sarebbe andata a finire se non gli avessi inviato il link alla recensione.

Se doveste avere problemi di questo genere, fatecelo sapere con un commento e vedremo di intervenire in vostra difesa 😉

La mia esperienza su Lovoo

Ma veniamo al dunque: sono riuscito a combinare qualcosa su Lovoo dopo circa 2 settimane di account premium?
Insomma, non molto…

Ho avuto 7 match (di cui uno solo sfociato in un incontro) e ricevuto almeno altrettanti like da ragazze nella mia regione a cui non ero interessato, nonchè un icebreaker da un trans.
In un due settimane di attività non è moltissimo, anzi in nessun altro social ho avuto così pochi contatti dal vivo… però non è neanche così poco da poterla definire una perdita di tempo; anche perchè gli appuntamenti sarebbero potuti tranquillamente essere una percentuale molto più alta se solo lo avessi voluto davvero: adesso vi spiego meglio.

Il primo match, con Ilaria, non è stato un vero e proprio match.
Sul suo profilo c’era scritto di contattarla su Instagram, così l’ho aggiunta e le ho scritto senza farmi troppi scrupoli 😀
Mi risponde ed iniziamo a chattare… sembra simpatica, anche se non riesco ad inquadrarla fisicamente: su alcune foto sembra davvero bellissima, in altre… beh, tutt’altro.
Probabilmente ha qualche difficoltà a tenere sotto controllo il suo peso, del tipo che da un mese all’altro perde o guadagna 10kg e questo cambia completamente i suoi lineamenti.
Ad ogni modo sembra simpatica e alla mano, quindi decido di chiederle di uscire… dopo un paio di inviti ad uscire saltati perchè aveva altri impegni, una mattina mi dice che si trova proprio dalle mie parti (per “dalle mie parti” intendo letteralmente “sopra casa mia”) ed improvvisiamo la nostra prima uscita insieme.

Dal vivo è carina, non come nelle sue foto più belle che avevo visto (ma d’altronde, quando mai avete incontrato dal vivo una ragazza più bella di quanto non lo sembrasse su un social di incontri?), ma comunque carina.
E’ anche simpatica e alla mano, la compagnia è piacevole ed il tempo scorre bene mentre parliamo un po’ di cosa facciamo nella vita, ma non c’è nessuna connessione in particolare.
Ad un certo punto penso che la porterei volentieri a letto, ma anche qui senza particolare entusiasmo; considerando anche che avevo intuito non fosse il tipo da storie da una notte, dopo quell’uscita non abbiamo più avuto contatti (a parte un like che mi ha lasciato su Instagram).

Il secondo match è con Caterina, ed è il match più lontano geograficamente che abbia avuto su Lovoo.
Lei sembra davvero superseria quando si tratta di storie: io faccio un po’ il cretino farfallone, lei ride e si diverte in questo gioco di opposti, ma non lascia mai intendere minimamente la possibilità di avere qualcosa di diverso da una storia seria.
Ora, chi ha letto altri miei articoli sa che già di mio sono poco propenso alle storie serie, figuriamoci con una ragazza che sta a poco più di un’ora di auto da me…
Chattiamo ogni tanto, lei mi cerca e mi scrive più spesso di quanto non immaginassi (quantomeno, dopo averle fatto chiaramente capire le mie intenzioni), tuttavia non ci siamo (ancora) mai incontrati…. fossimo stati più vicini almeno una passeggiata insieme l’avremmo fatta, ne sono sicuro, ma sono quasi altrettanto sicuro che sarebbe sfociata in un niente di fatto… a parte magari un bacio fine a se stesso, così, tanto per.
A dir la verità, ci siamo “sfiorati” un giorno che ero dalle sue parti: le avevo chiesto di uscire, ma tanto bene lei aveva avuto dei problemi in famiglia. Non era una scusa: essendo amici su Facebook ho avuto modo, purtroppo, di averne la conferma.
Non escludo che in futuro questa famigerata passeggiata insieme possa avvenire.

Tutti gli altri match, fra ragazze che dopo un po’ spariscono, ragazze in cerca di storie serie e ragazze semplicemente poco interessanti, non sono particolarmente rilevanti ai fini di questa recensione.

C’è Loredana, una trentunenne in cerca di storie serie, Paky, una bella rossa un po’ troppo poco propensa alle feste per i miei gusti, e Gloria, una tipa che su Tinder mi aveva già ignorato un paio di volte… qua facciamo progressi, ma dopo una decina di messaggi la conversazione si arena inevitabilmente.
Adriana e Viola invece spariscono abbastanza all’improvviso… non che avessi imbastito con loro chissà quali meravigliose conversazioni esistenziali, quindi poco male.

Insomma, niente di degno di nota, tuttavia c’è da notare come diversi di questi match fossero in cerca di storie serie: se anche io avessi voluto qualcosa del genere, la percentuale di incontri rispetto ai match sarebbe stata molto probabilmente molto più alta, intorno al 50%… che vi assicuro non è per niente male!

Conclusione

Vale la pena iscriversi su Lovoo?
Secondo me sì, fosse anche soltanto per il poco tempo che porta via.

Si tratta di un sito amichevole, con un’atmosfera easy e dove non si è bombardati di stimoli di ogni genere.
Un sito in cui la percentuale di profili veri è davvero molto alta, e nella maggior parte dei casi si tratta di ragazze carine o quantomeno “normali” – sia esteticamente che dal punto  di vista della personalità.

Ok, è uno dei pochi che non mi ha permesso di combinare niente di significativo, ma alla luce di tutto questo il mio parere è comunque positivo: non grido al miracolo che salverà la vita sentimentale di tutto il mondo, sia chiaro, ma se il quesito è se valga la pena iscriversi o meno… io dico di sì!

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami