I Migliori Profumi di Nicchia da Uomo per il 2019

Ci siamo passati un po’ tutti: si comincia con un profumo da 15€, preso magari all’erboristeria sotto casa; ci prendi gusto, così finita la bottiglia passi ad un’uscita di designer da 50€… Scopri che esistono fragranze dai costi esagerati: “io non spenderò mai 100€ per un profumo!“, pensi.
Eppure in men che non si dica, inizi a collezionare 4-5 bottiglie di designer per avere sempre il profumo giusto al momento giusto.
Dopo un po’… sbam! Ti ritrovi con una curiosità che ti divora di provare quel profumo di nicchia da 300€, che proprio non capisci cosa diavolo abbia di così magico da giustificare un prezzo del genere.
Da questo istante in poi, è solo questione di tempo prima che anche tu (sì proprio tu! … che pensavi non avresti mai speso cifre del genere per un profumo), ti ritrovi a fare una spesa che fino a poco prima avresti bollato come folle.

Se ancora non sei entrato in questo mondo, fatti un favore: non farlo. Come disse qualcuno (di cui ora non ricordo il nome): “da questo mondo non c’è via di ritorno“.
Dopo essersi immersi nel mondo delle fragranze di nicchia, tornare ai designer è impossibile.

E se collezionare fragranze di designer è un hobby molto costoso ma sostenibile, collezionare fragranze di nicchia è un hobby riservato ai ricchi… o a chi è pronto a vivere col portafogli sempre vuoto.

In questo articolo andremo a vedere i migliori profumi di nicchia da uomo per il 2019.
Prima ci sarà una breve introduzione “teorico-filosofica” sul significato di profumo di nicchia (sentitevi liberi di saltarla), dopodichè troverete una serie di suggerimenti raggruppati per tema, seguiti da una classifica riepilogativa… perchè anche se trovo stupida l’idea di stilare una classifica assoluta dei migliori profumi di nicchia, diciamolo: a chi non piacciono le classifiche?
Lo so che anche voi volete una classifica! E così in fondo all’articolo vi ho accontentati, cercando di tirare un po’ le somme del discorso.

Nel paragrafo seguente (il noioso paragrafo teorico di cui vi parlavo) vi tedierò un po’ anche con i criteri di valutazione che ho adottato, con i motivi per cui le classifiche dei profumi di nicchia non sono una buona idea, e con il senso di una classifica di profumi di nicchia dopo quanto appena detto.


Significato di “profumo di nicchia”

Solitamente i profumi vengono suddivisi in due categorie principali: quelli di designer famosi (es. Versace, Dolce&Gabbana, Dior, Chanel) e quelli di nicchia.

I primi sono quelli che trovate più facilmente nelle profumerie: quelli più diffusi, quelli che incontrano i gusti della maggior parte delle persone, quelli più economici… in una parola: quelli più “pop“.

I secondi hanno una tiratura più limitata e, come logica conseguenza della legge della domanda e dell’offerta, un prezzo più elevato.
Spesso a caratterizzare un profumo “di nicchia” non è solo la diffusione o il prezzo, ma anche la sua particolarità: mentre le fragranze di designer cercano di incontrare i gusti di un pubblico vastissimo non esperto di profumi, quelle di nicchia si rivolgono anche (e soprattutto) a persone con anni e anni di esperienza nel settore, con un olfatto raffinato in cerca di qualcosa di diverso.
Infine, visti i costi elevati, solitamente ci si aspetta dai profumi di nicchia una qualità maggiore di quella nei profumi di designer (ma non sempre è così).

E’ un po’ come con la musica: tutti (più o meno) ascoltano il pop e il rock, ma pochi amano la musica classica. Solitamente, chi apprezza la musica classica tende a trovare noiosi i generi più leggeri, perchè il suo orecchio ormai ha bisogno di qualcosa di più stimolante.
Al contrario, chi non ha mai abituato l’orecchio alla musica di Mozart e Beethoven, li troverà meno piacevoli dei Queen.

Cosa vuol dire questo?

In primis che difficilmente potrete amare un profumo di nicchia se l’unica esperienza che avete con le fragranze è la scelta del bagnoschiuma.
E poi che… (tenetevi forte!) non si spendono centinaia di euro per un profumo di nicchia per ricevere più complimenti.

Eh già, proprio così. Se il vostro unico scopo è quello di avere qualcosa che piaccia il più possibile a quante più persone possibile, andare con una fragranza di designer è non solo più facile, economico e veloce, ma anche più efficace.
I profumi di nicchia non servono a far presa su ogni persona che incrociate, così come non è con la musica di Mozart (quanto piuttosto con quella dei Queen) che potete pensare di riempire un intero stadio.

Ha dunque senso comprare un profumo di nicchia? E soprattutto, ha senso spendere così tanto per un profumo?

Alla seconda domanda, non voglio dare una risposta secca.
I profumi di nicchia rientrano un po’ nella categoria delle opere d’arte, ed i loro prezzi non riflettono necessariamente la loro qualità, il costo dei materiali necessari per realizzarli, il tempo speso per arrivare a quel risultato.
La Gioconda ha un valore inestimabile, eppure è una piccola tela che raffigura una donna. Ci sono tele mastodontiche di 20 metri stracolme di personaggi e dettagli che valgono molto di meno.
Ingiustizia? Forse. O forse no.

Una bottiglia di Creed Aventus costa 300€.
Ha delle proprietà magiche come se fosse una pozione? No, è semplicemente un eccellente profumo.
Ti piace così tanto al punto che sei disposto a pagare questi 300€ pur di averne una bottiglia? Allora li vale. Non sei disposto a pagarli? Allora non li vale.
Banale, lo so.
Ma non c’è niente di “paranormale” in un profumo di nicchia – alcune persone, vedendo il costo, si aspettano davvero qualcosa che trascenda il mondo così come lo conosciamo, ma non è così.

Il punto è: se volete semplicemente avere un buon odore; se volete semplicemente avere il profumo che più vi aiuti a conquistare una ragazza\donna; o se volete semplicemente un profumo che vi conferisca classe ed eleganza sul luogo di lavoro, allora non serve che spendiate così tanto. Non è necessario. Specialmente se spendere cifre del genere è un sacrificio.
Se però quella per le fragranze è una vera e propria passione che vi spinge a cercare esperienze olfattive sempre nuove, sempre diverse e sempre più appaganti, allora quella dei profumi di nicchia diverrà in breve tempo un’esigenza vera e propria.
Le migliaia di fragranze di nicchia presenti in questo mondo, ognuna con le sue caratteristiche peculiari, vi permetteranno di trovare quell’odore perfetto che vi rappresenta e\o vi complementa al 100%… quell’odore che vi fa provare gioia nell’indossarlo.
E allora, a quel punto, spendere 300€ per un profumo avrà senso eccome, perchè quello sarà l’unico profumo in grado di darvi un effetto simile.
Per la legge della domanda e dell’offerta di cui parlavo prima… è normale pagarlo caro.

A questo punto dovreste anche aver capito perchè ritenga stupida una classifica assoluta dei migliori profumi di nicchia.
Se ritenevo stupida la classifica dei profumi di designer, quella dei profumi di nicchia lo è dieci volte tanto: la soggettività nell’apprezzare un profumo di nicchia è ancora maggiore che nel caso dei designer.
E’ come stabilire chi sia la squadra di calcio più forte di tutti i tempi: a seconda dei criteri utilizzati, alcune persone avranno idee diverse, ma in linea di massima ci si concentrerà su una decina di nomi.
Se però la domanda è “qual è il più grande gruppo musicale di tutti i tempi?“, allora ci saranno almeno un migliaio di possibilità.

Nei profumi di designer è spesso possibile sentire tangibili differenze di qualità, originalità e carattere che ci consentono di dire “questo profumo è peggiore di quell’altro“.
In quelli di nicchia invece può capitare di pensare “cavolo, questo profumo ha un odore fastidioso!“, ma magari è proprio questa nota fastidiosa (che noi magari percepiamo addirittura come puzza) che invece piace ad altri. E allora, come si fa a dire che non è buono in assoluto?
Inoltre, i profumi di nicchia accentuano (e di molto) la necessità di scegliere una fragranza che sia affine al nostro stile.
Prendiamo ad esempio Tuscan Leather: buonissimo, raffinato, ha il sapore del lusso… se lo indossate a 20 anni per andare al pub con gli amici in jeans e maglietta, sarà solo fuori luogo. Se avete il classico stile di vita da studente, non comprate per nessuna ragione Tuscan Leather, perchè è solo uno spreco di soldi.
Se invece avete uno stipendo da 100,000€ \ l’anno e vi vestite sempre al top, allora dovrebbe essere al primo posto della vostra classifica personale.

Questo articolo è dunque strutturato in sezioni: ogni sezione contiene al suo interno una mini-classifica di profumi in linea con il tema, ed in fondo all’articolo troverete (nonostante tutto) una classifica riepilogativa.
Questa classifica è in realtà una non-classifica, perchè tutti i profumi menzionati sono a mio avviso a pari merito.
Si tratta di 10 scelte eccellenti, fra le più gettonate nel mondo, pensate per rispondere a tutte le diverse esigenze: qualsiasi tipo di persona voi siate e qualsiasi tipo di olfatto e gusti voi abbiate, c’è almeno una fragranza fra queste che farà al caso vostro.
Se dovete iniziare il vostro viaggio nel mondo dei profumi di nicchia, o se lo avete iniziato da poco e siete disorientati dalla quantità di alternative a disposizione, questa (non)classifica è un eccellente punto di partenza.

Per iniziare: i profumi di nicchia per principianti

Iniziamo parlando dei profumi di nicchia per principianti, ossia per i novellini che si sono appena avvicinati a questo mondo (o ci si vogliono avvicinare) ma hanno già qualche esperienza con le fragranze di designer.

Caratteristica comune a questi profumi è quella di essere versatili e sicuri (mass-pleasing).
Sono i più “pop” all’interno del mondo di nicchia, non hanno spigoli o eccentriche particolarità come tanti loro simili, e si lasciano dunque apprezzare da una larghissima fetta di persone, anche se con nasi non troppo allenati.

Se non fosse per il loro costo – in grado di sconsigliare qualsiasi acquisto alla cieca a prescindere – li si potrebbero anche definire come dei buoni candidati ad un blind-buy (un acquisto senza aver prima saggiato la bontà della fragranza).

Per questo motivo sono anche i profumi di nicchia più famosi, più diffusi, più venduti, e che tendenzialmente vi porteranno più complimenti.
Per lo stesso motivo però, sono anche quelli che forse meno rappresentano lo stile di nicchia.

Sia chiaro: sono comunque unici e di altissima fattura; più unici dei profumi di designer, e di “qualità costruttiva” migliore.
Però se pensate di diventare esperti di case di nicchia provando anche tutti e 5 i suggerimenti di questo gruppo, vi sbagliate: c’è un mondo vastissimo ancora da scoprire che ancora non immaginate.

Creed Aventus

aventus prezzi

Creed Aventus è un profumo leggendario che ha il costo di una fragranza di nicchia, ma la diffusione di una di designer.
E se nonostante il costo di 300€ per una bottiglia si ritrova ad essere più diffuso di tante fragranze da 50€, un motivo c’è.

Non mi dilungherò eccessivamente su di esso dato che tutto ciò che potevo voler dire sulla creazione di punta di Creed l’ho scritta nella recensione di Creed Aventus e nell’articolo dedicato ai suoi migliori equivalenti.

Si tratta di una fragranza molto maschile, versatile, tendenzialmente fresca (bergamotto e mela fra le note di testa) ma strapiena di carattere per essere indossata anche di sera.
Ha un’attitudine pungente e virile che si unisce ad un lato morbido ed incredibilmente piacente dovuto alla dolcezza dell’ananas.

Questo carattere dualistico è ciò che lo rende irresistibile, perchè rappresenta il classico uomo forte e sicuro di se’, ma al contempo protettivo e rassicurante.
E’ un punto di incontro perfetto fra la voglia di mostrare al mondo la propria mascolinità, e la voglia di far sciogliere ogni donna che senta il nostro profumo.
Ha la presa sulle ragazze di One Million, e la mascolinità di Dior Fahrenheit: se pensavate che questi due lati fossero inconciliabili, provate Aventus e vi ricrederete.

Tom Ford Oud Wood

Oud Wood è un tripudio di legni.
Legno di agar, legno di rosa, sandalo… leggendo la piramide olfattiva, non avrete dubbi sul tipo di fragranza che avete di fronte.

Oud Wood è, come il 90% dei profumi legnosi, estremamente sicuro ed inoffensivo. Ha un colore “trasparente” (metaforicamente parlando… non mi riferisco al colore effettivo del liquido).

Anch’esso è molto versatile, e sebbene lo preferisca per le sere autunnali, non ci sono particolari controindicazioni all’utilizzo diurno in estate.

E’ l’esatto contrario di Aventus: non è pensato per sbattere in faccia a qualcuno la vostra mascolinità, ne’ per attrarre ragazze come api al miele. Se volete avere un buon odore, naturale e senza troppi fronzoli; se amate gli alberi e la natura; se volete mantenere un basso profilo, Oud Wood è perfetto per voi.

Amouage Reflection

Un profumo da uomo a base di gelsomino. Strano, vero?
I profumi floreali per uomo non sono certamente fra i più diffusi, nonostante alcune iconiche fragranze come Dior Homme Intense siano a base di fiori (iris in questo caso).
Ma il gelsomino… è davvero insolito.

Quello che ne esce fuori è un profumo molto fresco e leggero, adatto per le giornate estive o meglio ancora primaverili.
Un profumo non particolarmente virile (ma non per questo femminile), leggermente “saponoso“, adatto ad un raffinato gentleman.

Molti lo definiscono come una versione più matura del famosissimo Le Male di Jean Paul Gaultier, con cui in effetti condivide un tipo di vibrazione affine (ma l’odore è marcatamente diverso).
Ancora più calzante il paragone con il meno conosciuto, ma decisamente più simile, Fleur du Male (sempre di Jean Paul Gaultier).

In ogni caso si tratta di una fragranza piacevole e di qualità, che sicuramente non odierete, ma che potreste non amare se i profumi così leggeri e floreali non sono la vostra passione (quantomeno in ambito maschile).

Serge Lutens Chergui

Una fragranza corposa in cui le note di miele ed ambra costituiscono la base avvolgente per il vero protagonista della scena: il tabacco.
Ciò che ne risulta è una fragranza ricca, pregna di carattere ma sufficientemente dolce per farsi amare da chiunque.

Chergui non si limita soltanto a questo, perchè a rendere il tutto ancora più prezioso, caldo e seducente sono le note di incenso e legno di sandalo. Due classici della profumeria maschile che conferiscono mascolinità ed eleganza a palate.

A queste poi si aggiunge la nota che non ti aspetti: il fieno.
Ma che scelta originale è? Alzi la mano chi conosce un’altra fragranza a base di fieno!

Messi insieme, tutti questi sapori danno origine ad un profumo di altissimo livello con cui andare sul sicuro come con una fragranza di designer, ma con la profondità di un liquido da 120€ \ bottiglia.

La fragranza di punta di Serge Lutens è una delle poche capaci di mettere d’accordo davvero chiunque: dai “novellini della nicchia” ai più navigati esperti.

Penhaligon The Blazing Mr Sam

Una recentissima uscita (datata 2018) a base di vaniglia, cedro e cardamomo con suggestioni di tabacco e cannella.

In altre parole un profumo corposo, fondamentalmente dolce ma con un carattere speziato che lo rende interessante. E che ne giustifica il prezzo.

Non è una composizione particolarmente originale, ma di sicuro una che le ragazze amano, principalmente per la sua dolcezza.

Adatta per un utilizzo notturno, possibilmente nei mesi freddi.

Profumi di nicchia sensuali

Le fragranze più costose e seducenti.
Quelle da indossare ad un appuntamento o, perchè no, in discoteca.

In questa categoria rientrano anche 3 profumi che abbiamo già visto nel paragrafo precedente (Aventus, Chergui, The Blazing Mr. Sam), e sui quali dunque non mi soffermerò ancora.

Christian Clive X for men

X for Men non è di certo un profumo per chiunque. Anzi, è proprio per pochi.

E’ di un’eleganza d’altri tempi, ed è anche molto maturo.
Per “molto maturo” non intendo “per un Over 60”, sia chiaro… ma non è una fragranza che può avere senso su un teenager, per quanto possa essere ricco ed elegante.

Una fragranza decisamente rischiosa per via della forte nota di rabarbaro: aspra, forte ed insolente, viene amplificata a mille dalle performance mostruose del profumo.

D’altrocanto, ha un carattere forte che, sebbene richieda un po’ di tempo per abituarvicisi, diventa poi una droga: impossibile farne a meno. Per voi e per chi vi sta vicino.

Bond no. 9 New Haarlem

La fragranza di punta di Bond no. 9 non è decisamente la loro creazione più originale: caffè, tonka, vaniglia, lavanda, patchouli… queste in ordine di importanza le note di New Haarlem, e se avete un po’ di esperienza con le piramidi olfattive dei profumi da uomo, capirete che non si tratta del blend più originale che sia mai stato concepito.

Il risultato è un profumo dal feeling edibile, ossia trasformerà le persone che vi stanno intorno in cannibali che non vedono l’ora di mangiare i vostri polsi (o qualsiasi altra parte del corpo avrete ricoperto di profumo).

Personalmente ho sentimenti contrastanti a riguardo, ma c’è da dire che in termini di effetto sulle ragazze, New Haarlem se la cava alla grande. Specialmente se il vostro target di riferimento è Under 30, se vi piace uscire la sera a divertirvi in discoteche non proprio raffinate e di classe, e cercate lo Stiffler delle fragranze di nicchia (se non conoscete Steve Stiffler, lasciate perdere New Haarlem).

Parfums de Marly Percival

Avete presente Montblanc Legend o Abercrombie & Fitch Fierce (di cui trovate la recensione su questo blog)?

Ecco, Percival è la versione qualità-nicchia di suddette fragranze.

Per chi non le conoscesse, Legend e Fierce sono due profumi spiccatamente old-school molto adatti ai più giovani, e molto adatti alle notti brave in discoteca. Dannatamente seducenti, maschili e con una forte presa sull’altro sesso.
Hanno solo un problema per cui personalmente non le indosso neanche per sbaglio: peccano in carattere, risultando generiche, noiose e dal sentore chimico e di scarsa qualità.

Questo ovviamente non avviene con Percival, o quantomeno avviene in misura molto minore, quindi… prendete tutti i lati positivi delle due fragranze in questione, eliminate quelli negativi, e… ecco a voi la vostra arma di seduzione di massa: Percival.

Perfetta anche se siete giovanissimi e difficilmente trovate fra i profumi di nicchia qualcosa di adatto a voi.

Tom Ford Ombre Leather

Se Tom Ford Tuscan Leather (di cui vi parlerò a breve) è la fragranza cuoiata dell’uomo ricco, potente ed aristocratico, Tom Ford Ombre Leather è il cuoio del bad boy.

Se vi piacciono i profumi di designer a base di cuoio, e quelli di nicchia che avete provato sino ad ora non vi rispecchiano poichè troppo sofisticati… provate Ombre Leather, e non rimarrete delusi!

By Kilian Straight to heaven

[ … ]

I più lussuosi e di classe

Profumi che ispirano potere, ricchezza, sfarzo, classe ed eleganza.

Tom Ford Tuscan Leather

Il cuoio più lussuoso del mondo delle fragranze.

Indossatelo e sarà come indossare un’intera boutique di lusso che vende giacche e borse in vera pelle della più alta fattura immaginabile.

Una fragranza teoricamente unisex, ma di fatto molto maschile.
Non particolarmente sexy o seducente, ma capace di emanare un feeling da “uomo potente” a distanza di metri.
Non è ciò che vorreste indossare ad un appuntamento, ma se siete un importante uomo d’affari in giro con una borsa da 5,000€, Tuscan Leather è il vostro complemento perfetto.

Volete spaventare i vostri concorrenti in affari, e renderli timorosi di voi e del vostro Impero? Ecco la fragranza per voi.

Creed Viking

Il profumo old-school che sa di dopobarba più lussuoso di questo pianeta!

Sia chiaro: spesso paragonare un profumo ad un dopobarba significa sminuire e criticare il profumo, accostato ad un prodotto meno esclusivo e più “da battaglia”… ma nel mio caso è tutto tranne che una recensione negativa!

Quel senso di freschezza pungente e mascolinità che si ha dopo una rasatura perfetta è ciò che Viking rappresenta in pieno.

Indossatelo la mattina prima di uscire per andare a conquistare il mondo, e rinforzatelo la sera per farlo sentire ad una ragazza speciale per voi. Che abbiate 18 o 50 anni.

Per maggiori informazioni: Creed Viking » recensione completa.

Amouage Epic Man

[ … ]

Serge Lutens Ambre Sultan

Già dal nome si capisce che si avrà a che fare con un profumo ricco e sfarzoso dai forti richiami orientali, con generosi dosi di ambra. E in effetti, è proprio così!

Ambra, resine, mirra, benzoino, sandalo… è un tripudio di sapori balsamici, forti ed orientali.

Il profumo di un sultano nelle calde notti del deserto.

I più originali

Escentric Molecules Molecule 01

Elio e le Storie Tese un anno presentarono al festival di Sanremo “La Canzone Mononota”, in cui la melodia era… un’unica nota, che si ripeteva per tutto il brano.

Molecule 01 è la stesso tipo di composizione, pensata però per l’olfatto piuttosto che per l’udito.
Molecule 01 è un profumo composto da un unico ingrediente: Iso E Super. Una molecola sintetica dal profumo vagamente legnoso.

La particolarità della fragranza di Escentric Molecules è data non tanto dal sapore in se’, quanto da tutte le “cose strane” che avvengono con questo particolarissimo composto chimico: esalta gli altri sapori, si dice abbia proprietà “magiche” dovute ai feromoni, si sente ma non si sente, a volte gli altri lo sentono e noi no, pare addirittura faccia impazzire le persone… insomma, è una molecola davvero bizzarra.

Parlarne nel dettaglio qua ci porterebbe fuori strada, ma se volete approfondire questa interessante composizione, non perdetevi la recensione completa di Molecule 01.

Nasomatto Black Afgano

Cosa potreste mai aspettarvi da una casa di profumi di nicchia chiamata Nasomatto? Nient’altro che composizioni originali, insolite, fuori dalle righe.

Black Afgano vi accontenta con un profumo balsamico e fumoso caratterizzato da… una nota di cannabis.
Sì, proprio così… e anche molto riconoscibile. In realtà, sarei proprio curioso di vedere cosa accadrebbe se incontrassi dei cani della finanza mentre indosso Black Afgano…

Ad ogni modo, Black Afgano non è solo cannabis (altrimenti per avere un odore del genere fareste prima a fumare sui vestiti e via): a questa originale nota sono stati aggiunti incenso e legno di agar (oud), oltre ovviamente ad altre note in secondo piano (legni, resine e tabacco).

Il risultato è un profumo cupo, notturno, adatto all’inverno, molto forte e maschile.

Tom Ford Tobacco Oud

Una fragranza vietata agli ex fumatori, in quanto ha un odore di tabacco così realistico, concreto e forte che tanto varrebbe passare le giornate circondati da persone che fumano sigarette.

Sì insomma, penso sarebbe più facile resistere alla tentazione di riprendere a fumare in una situazione del genere, che indossando Tobacco Oud.

E’ curioso come per molte persone quello del fumo sia un odore insopportabile, al punto da spruzzare ogni genere di deodorante nella stanze in cui c’è puzza di fumo, mentre altri siano disposti a spendere 300€ per una bottiglia di Tobacco Oud.

Eppure, è così. Ne parlo più in dettaglio nella recensione di Tobacco Oud.

Per l’estate

Creed Virgin Island Water

Avete sempre sognato di andare in vacanza ai Caraibi, ma non ne avete mai avuto l’occasione?

Beh, se non potete andare alle Isole Vergini, lasciate che siano loro a venire da voi… o quantomeno, lasciate che sia una loro suggestione a raggiungervi!

Virgin Island Waters è un profumo freschissimo a base di lime e cocco, perfetto per essere indossato in spiaggia o in piscina al party hawaiiano che tanto aspettavate dall’anno scorso.

Non vede limiti di età, ne’ richiede un abbigliamento particolare, purchè il contesto in cui lo indossate sia vacanziero e spensierato… ma soprattutto, purchè faccia caldo.

Un unico difetto: sebbene l’idea dietro a questa fragranza sia molto bella, la realizzazione non è come ci si aspetterebbe da una fragranza di nicchia. La nota di cocco è un po’ banalotta, il lime ha un sentore quasi sintetico e prende troppo il sopravvento.
A questo prezzo, si può pretendere di meglio nel bilanciamento e nella qualità generale.

Creed Green Irish Tweed

Il profumo del bucato pulito steso al sole in un’infinita distesa di prato irlandese! Ecco di cosa sa Green Irish Tweed, una delle fragranze meglio riuscite di Creed.

Perfetto per qualsiasi contesto estivo, Green Irish Tweed è un profumo “verde” estremamente sicuro ed impossibile da odiare.

Non è particolarmente seducente, non è la fragranza che vi farà risultare più sexy agli occhi di una ragazza incontrata a quell’aperitivo al tramonto in spiaggia, ma se volete avere un odore originale, sicuro, pulito e dannatamente buono in estate, dategli una chance.

Bond no. 9 Wall Street

Alghe di mare, agrumi e cetriolo.
Queste (in ordine) le note che si percepiscono maggiormente odorando Wall Street di Bond no. 9… originale, vero?

Le alghe danno un carattere molto concreto alla fragranza, ricreando l’ambientazione marittima con grande realismo… un po’ come succede con il più economico Bvlgari Aqva Marine.

A queste si aggiungono gli agrumi: un classico di ogni fragranza estiva che si rispetti. In Bond no. 9 Wall Street non sono forti e pungenti, ma rimangono piuttosto sempre molto delicati.

E infine il cetriolo, la nota fresca e leggera che ti aspetti di trovare più in un’insalata che in una fragranza.

I più giovani

Come ho detto in precedenza, i profumi di nicchia tendono ad essere molto ricercati e di conseguenza maturi, eleganti e di classe.
Spesso e volentieri, questo tipo di vibes non si sposa bene con i giovanissimi – adolescenti ma anche ragazzi fino ai 25-26 anni che ancora amano divertirsi e far festa come se non ci fosse un domani.

Quali sono dunque i profumi di nicchia più adatti per questo target di utenza?

Nessun nuovo nome verrà fatto in questo paragrafo, ma mi limiterò a segnalare fragranze di cui abbiamo già parlato nel corso dell’articolo.

Virgin Island Water.
La spensieratezza di una vacanza ai Caraibi. Infradito, costume a pantaloncino, camicia hawaiiana sbottonata e collana di fiori. Ragazzo sbarbato e abbronzato dal sole tropicale. Festa in spiaggia, che continuerà fino a tarda notte intorno al falò.

Percival.
La trasposizione di nicchia di due classici come Montblanc Legend e A&F Fierce come poteva non adattarsi perfettamente anche ad un ragazzo che pensa solo a ballare, divertirsi e conoscere ragazze?

Chergui.
Basta un pizzico di maturità e gusto nel vestire per essere adeguati al capolavoro di Serge Lutens. Sì, anche a 18 anni.

Aventus.
Perchè ha il carattere grintoso e pieno di energie di chi ha vent’anni, e la dolcezza di chi ancora si innamora forte.

I profumi di nicchia più costosi

DKNY Golden Delicious Million Dollar Fragrance Bottle

Ci sono profumi che sono stati \ vengono venduti per cifre astronomiche… un esempio? La Golden Delicious Million Dollar Fragrance Bottle di DKNY, venduta per 1 milione di dollari.

Ma è il profumo ad essere così costoso? Ovviamente no!

Cifre del genere vengono raggiunte da quelli che sono veri e propri prodotti di gioielleria, in cui il packaging ultralussuoso a base di diamanti e pietre preziose dà origine ad un buon 99% del costo finale.
Il liquido contenuto al suo interno risulta essere solo un complemento di secondaria importanza, quindi avrebbe più senso inquadrarli come gioielli che come fragranze.

Christian Clive N.1 for Men

Fra i profumi veri e propri, che non devono il loro costo unicamente a sfarzose bottiglie preziose, il più costoso è di Christian Clive, e si chiama N.1 for men (esatto, non il nome più fantasioso della storia).
Viene venduto generalmente a circa 600€ la bottiglia (da 50mL, fra l’altro, manco 100!).

Roja Dove

Non scherzano neanche i Roja Dove, profumi fra i più originali e controversi della scena, con prezzi solitamente compresi fra i 400€ e 500€ (sempre per i formati da 50ml).

Creed, Tom Ford, Amouage, etc..

Un poco più sotto abbiamo il grosso dei profumi di nicchia: case di primo piano come Tom Ford, Creed Amouage raramente superano i 300€ per una bottiglia da 100ml, ed offrono formati più piccoli decisamente più abbordabili (certi Tom Ford arrivano addirittura al di sotto dei 100€).

Profumi di nicchia scontati

Come fare ad ottenere profumi di nicchia scontati?

Sicuramente, acquistare su Amazon ed eBay non è un’idea saggia, specialmente se non si è esperti: il rischio contraffazione è dietro l’angolo. Diffidate da chi vi offre prodotti apparentemente originali a prezzi ridicoli!

E’ comunque saggio affidarsi ad una profumeria online (purchè famosa ed universalmente ritenuta affidabile) dato che in questo modo è più facile trovare prezzi competitivi e sconti.

Il sito che vi consiglio è Notino.it (qua ne potete leggere anche la mia recensione completa) dato che ha una reputazione impeccabile, un buon servizio clienti ed un ampio catalogo. Ovviamente anche i suoi prezzi sono competitivi, quasi sempre fra i migliori della rete e praticamente sempre migliori che nelle profumerie fisiche.

Un’alternativa più che valida è Pinalli, una profumeria sia online che fisica (con una settantina di punti vendita in tutta Italia) con prezzi a volte maggiori, altre volte uguali rispetto a Notino.
Perchè ve la consiglio, dunque? Perchè con la loro fidelty card potete avere uno sconto del 20% nel mese del vostro compleanno su ogni prodotto di ogni marchio.
Se riuscite a trovare 2-3 profumi che vi interessano fra quelli allo stesso prezzo di Notino, lo sconto che potete ottenere è reale e di importo considerevole.

Profumi equivalenti ed imitazioni

Se i profumi di nicchia sono fuori dal vostro budget ma non volete rinunciarvi completamente, non disperate: esistono decine, anzi centinaia, di eccellenti imitazioni i cui prezzi variano solitamente dai 10€ ai 50€. Insomma, alla portata di tutti.

Alcune di queste imitazioni sono leggermente peggiori ma si giustificano in virtù del risparmio enorme: il rapporto qualità \ prezzo è comunque nettamente favorevole rispetto alle controparti originali.
Altre invece fanno chiedere anche ad un appassionato come me se abbia veramente senso spendere così tanto per un profumo di marca, quando esistono imitazioni simili al 95% ad un decimo del costo.
Un esempio è dato da Creed Aventus, la fragranza più imitata al mondo, che ha alcuni cloni davvero di altissimo livello.

Per approfondire l’argomento, non perdetevi dunque l’articolo dedicato ai profumi equivalenti.

La classifica: i profumi di nicchia più buoni

[ … ]

Conclusioni

[ … ]

 

Articoli correlati

Lasciaci il tuo parere!

avatar
  Sottoscrivi  
Notificami