Migliori Profumi Equivalenti: le imitazioni economiche più simili agli originali

Il costo alto di molti profumi di designer, nonchè quello a volte esagerato di altrettanti profumi di nicchia, ha dato origine ad un settore particolarmente florido: quello dei profumi equivalenti, o imitazioni, o cloni che dir si voglia (le differenze lessicali sono minime, ed in questo articolo li userò praticamente come sinonimi).

Molte aziende sono riuscite a produrre, con costi minimi, fragranze incredibilmente simili a quelle più costose e blasonate, con ovvi vantaggi per i consumatori.
Tuttavia, c’è modo e modo di copiare un profumo: fare troppa economia sulle materie prime, o creare un blend grossolano e poco rifinito, dà origine a sapori artificiali e mal bilanciati.
Alcune case creano invece fragranze di qualità accettabile, indubbiamente “ispirate” a profumi famosi, ma che non si rivelano mai abbastanza simili per pensare di sostituirle davvero.
Molti, moltissimi profumi equivalenti hanno inoltre problemi di performance.

Ecco, noi vogliamo evitare tutto ciò.
In casi estremi, le peggiori cinesate, quelle al di fuori dei controlli dell’IFRA e prodotte magari in laboratori fai-da-te fuori norma, possono addirittura rivelarsi pericolose per la salute (sono pur sempre prodotti che assorbiamo tramite la pelle): questo è ciò che avviene con i prodotti più grossolani (e dai prezzi ridicoli) venduti da venditori senza scrupoli su eBay o su altri siti di bassa lega.

In questo articolo andremo a prendere in esame esclusivamente imitazioni di marchi seri e ben collaudati, prodotti da case affermate (in alcuni casi anche designer famosi) specializzate non solo in cloni economici, ma anche in profumi originali.
Una via di mezzo insomma fra gli equivalenti “da battaglia” (ad esempio la maggior parte dei vari Yodeyma, Equivalenza, Equalis, etc…) ed i costosi originali “di marca“.
Vi permetteranno di risparmiare centinaia di euro rispetto alle loro controparti originali con differenze minime nel sapore (impercettibili per un naso non allenato), e non vale la pena compromettere la qualità o – peggio ancora – la propria salute per risparmiare quell’ulteriore decina di euro.


Come nasce un profumo equivalente?

Quando un profumo promette di essere uguale ad un altro che costa 10x volte tanto, è spontaneo chiedersi come diavolo sia possibile. Come fanno le aziende di profumi equivalenti a creare i loro prodotti, e a guadagnarci nonostante i prezzi così bassi?

Principalmente grazie ad una macchina chiamata spettrometro di massa con cromatografia liquida. Questa macchina, che trova applicazioni in centinaia di ambiti (dalla medicina alla cosmetica), consente di analizzare un fluido dal punto di vista molecolare, ed avere una rappresentazione sufficientemente precisa di ciò che lo compone.
Così facendo si può risparmiare sulla fase di ricerca & sviluppo: ricreare una fragranza già collaudata è diventato più facile che inventarla da zero.

Una volta che il naso-scienziato ha davanti a se’ i risultati della spettrometria può ricreare suddette molecole in laboratorio, facendo dunque economia anche sulla scelta delle materie prime: le molecole sintetiche sono molto meno costose delle loro controparti naturali, a fronte di un sapore molto simile.
Questo non è un fattore negativo a prescindere: al giorno d’oggi anche i profumi di fascia alta contengono moltissimi aromi artificiali, quindi come sempre si tratta di distinguere gli aromi artificiali di qualità da quelli di bassa lega.

Infine, c’è il fattore più frivolo ma al contempo più incisivo nella determinazione del prezzo: il nome ed il prestigio del marchio.
E’ vero che produrre 100ml di una fragranza in vendita a 300€\bottiglia probabilmente costa più che produrre la stessa quantità di un equivalente economico, ma i margini di profitto dell’azienda sono comunque abnormi.
Buona parte del costo di una fragranza di marca è dovuto al nome della marca stessa ed al suo blasone: questo costo, nel caso degli equivalenti, sparisce.
Inoltre, i produttori di imitazioni di profumi famosi non devono neanche occuparsi del marketing: non devono convincere le persone a desiderare un profumo (a quello ci pensa la casa madre), devono solo convincerle che il loro prodotto gli è molto simile.
Niente pubblicità in TV, sui giornali, testimonial famosi strapagati per catturare l’attenzione dei consumatori… sono i consumatori stessi a cercare le imitazioni per avere qualcosa di più economico.

Profumi equivalenti di nicchia

Creed

Creed è senza dubbio la casa di nicchia più famosa e gettonata al mondo, specialmente in ambito maschile.
Oltre alla sua superstar (Creed Aventus), nel catalogo di Creed compaiono davvero tante fragranze di eccellente fattura: buone, originali, ben bilanciate e tanto richieste quanto costose.
Ovviamente, non potevano non nascere decine di cloni ed ottimi profumi alternativi, che adesso andremo ad analizzare.

Aventus

Creed Aventus è il profumo di nicchia da uomo più famoso e venduto al mondo, e per questo non poteva non avere decine di imitazioni. Ma qual è la miglior alternativa equivalente?
Semplice: Afnan Supremacy Silver per chi vuole una fragranza ben bilanciata e molto simile (con un ottimo equilibrio fra ananas, legno di betulla, muschio animale ed agrumi), o Armaf Club de Nuit Intense Man per chi ne vuole una che accentui i caratteri più virili dell’originale (muschio animale e limone su tutti).

afnan supremacy silver
Afnan Supremacy Silver, il miglior clone di Aventus in circolazione, riesce ad essere incredibilmente simile all’originale pur mantenendo un prezzo assolutamente abbordabile

In entrambi i casi, si tratta di imitazioni eccellenti (grado di similarità: 95% per Afnan, 90% per CDNIM) per cui un naso non ben allenato difficilmente potrà percepire la differenza con gli originali; ed in entrambi i casi, il risparmio è di circa 280€ (l’originale costa sui 320€, queste imitazioni si trovano a meno di 40€).
Per approfondire l’argomento, su Guida alla Scelta trovate un intero articolo dedicato ai profumi equivalenti a Creed Aventus, con una spiegazione più approfondita delle differenze fra originale ed imitazioni, ed un paio di nomi in più da prendere in considerazione.

Original Santal

Una fragranza da 150€ imitata egregiamente da uno dei profumi più economici (ma pur sempre di designer) che si possano trovare in circolazione… sarà mai possibile?
Sì, eccome, grazie a Montblanc Individuel.

Acquistabile su Notino per neanche 25€, vi consentirà di portare a casa lo stesso sapore di pulito fresco a base di lampone che avreste con Creed Santal (simili per il 92.5%), con una rifinitura e delle materie prime da colonia di fascia alta, e per di più con performance simili se non migliori.

Montblanc Individuel è universalmente riconosciuto come uno dei profumi da uomo col miglior rapporto qualità prezzo, e viene spesso elogiato (e considerato) come profumo a se stante, piuttosto che come un semplice dupe.
E non è un caso che Santal sia fra i prodotti meno venduti da Creed…

Un’altra fragranza sullo stesso filone è Joop Homme, tuttavia quest’ultima è più grezza e spigolosa rispetto all’uscita della Montblanc: trovandosi a prezzi molto simili, non ci sono particolari ragioni per preferirla, se non una discreta facilità nel trovarla nelle profumerie locali.
Eh già, perchè per quanto Montblanc sia un marchio ben diffuso, Individuel nello specifico non è venduto ne’ da Limoni\Douglas ne’ da Sephora, neanche online.
La via più semplice e consigliata per acquistarlo è dunque online su Notino.

Green Irish Tweed

Freschezza allo stato puro!
Green Irish Tweed ha il sapore del bucato fresco e pulito, steso al sole d’Agosto in un infinito prato irlandese.
Due sono i profumi equivalenti che più ne ricalcano il carattere:

  • Tres Nuit di Armaf.
    Il più simile in assoluto, nonchè il più economico. Come accade in Club de Nuit Intense Man (di cui ho parlato poco sopra), ha un’apertura un po’ troppo ruvida e sintetica, ma poi si stabilizza su un sapore simile a Green Irish Tweed per il 95% circa.
  • Cool Water di Davidoff.
    Meno simile, un po’ più sintetico. Più che altro la differenza consiste nel fatto che Cool Water si concentra esclusivamente sulle note acquatiche e sulla sensazione di fresca pulizia, e manca completamente nella resa delle note più verdi. Si perde dunque un’intera fetta (anche abbastanza importante) del carattere della fragranza originaria.
    Non è il profumo equivalente che vi consiglio, tuttavia ho voluto includerlo perchè, rispetto a Tres Nuit, è molto facile da trovare (e provare) in profumeria… e le vibes che emana, nonostante tutto, sono del tutto affini. Grado di similarità: 85%.

Se volete fare un raffronto fra l’originale ed i suoi equivalenti senza spendere una fortuna, potete acquistare un campioncino da 2mL di Green Irish Tweed a poco più di 6€ su Notino.

Himalaya

Il nome e la bottiglia color argento di Creed Himalaya richiamano immediatamente le cime ghiacciate della catena montuosa più alta del mondo. Non è un caso che la fragranza cerchi di ricreare olfattivamente la sensazione del freddo, rendendosi una fragranza rinfrescante adatta per l’estate (contrariamente a quanto qualcuno potrebbe aspettarsi leggendo il nome).
Ciò che la rende particolarmente interessante è la convivenza di note fredde (muschio animale) con note fresche (agrumi) e note orientali (legno di sandalo).

Per questo profumo, l’alternativa che vado a consigliarvi non può essere definita un’imitazione.
Anzi, semmai è il contrario: Creed Himalaya è una creazione relativamente recente (2002), mentre Paco Rabanne XS (da non confondere con il recentissimo Pure XS!) venne concepito nel 1994!

Trattandosi di un’uscita di designer antecedente a quella di Himalaya, capace di ottenere successo a prescindere dalla somiglianza con un profumo più costoso, potete stare tranquilli sulla sua qualità e manifattura in generale.
Qualche dubbio in più potreste averlo sulla somiglianza con la creazione di Creed, ma anche in tal senso non preoccupatevi: le somiglianze sono nette (grado di similarità: 87.5%), e quasi certamente non casuali (sì, anche i grandi ogni tanto possono copiare dai più piccoli).

Paco Rabanne XS è stato reintrodotto sul mercato nel 2018, con un packaging ammodernato contenente la stessa formulazione originale. Nonostante questo, non è per niente facile da trovare in giro, ed il consiglio è dunque quello di acquistarlo su Amazon.

Silver Mountain Water

Silver Mountain Water – SMW per gli amici – è un’altra fragranza unisex per l’estate.
Dall’Himalaya siamo passati alle Alpi Svizzere: non vi sono note orientali ad aggiungersi al sentore metallico-freddo di base, ma bensì note verdi… in particolare, SMW è caratterizzato da una forte nota di tè verde.
L’immagine che evoca è quella di una giornata estiva in mezzo ai verdi prati ad alta quota, in cui l’afa del giorno viene smorzata dall’acqua gelida di un ruscello di montagna.

Tre sono le imitazioni più gettonate:

  • Al Wisam Day di Rasasi.
    Performance ottime, buona manifattura generale, ma con una nota di rosa inesistente nell’originale che dà alla fragranza un carattere più femminile. La differenza è minima, ma se come me non amate questo tipo di odore floreale (quantomeno nei prodotti da uomo), ecco che una piccola aggiunta come questa è in grado di rovinare tutta la fragranza.
    Grado di similarità: 90%, che scende all’85% se avete la mia stessa avversione per l’odore di rosa.

    Derby Club Blanche di Armaf è un buon “dupe” di Creed Silver Mountain Waters, solo un po’ troppo… verde.

  • Derby Club House Blanche di Armaf.
    Questa imitazione è quella che incarna maggiormente lo spirito dell’originale Creed: il ruscello d’acqua, la natura fresca ed incontaminata, le foglie di tè… c’è tutto, anche se il bilanciamento è un po’ diverso.
    Provo a spiegarmi meglio: nell’Armaf la foglia di tè verde è estremamente concreta. Lo annusate e la foglia vi viene sbattuta in faccia senza troppi complimenti (per quanto si possa “sbattere in faccia” una leggiadra foglia di tè, chiaramente).
    Se da una parte questo è positivo – perchè dà alla fragranza un bel carattere forte e naturale, dall’altra ne diminuisce il potere evocativo.
    Nell’originale Creed, la nota di tè è sì presente e dominante, ma viene smorzata in un accordo più ineffabile, etereo, astratto… ed è proprio questo accordo astratto a darmi la sensazione del ruscello freddo, del colore argento, della tregua dall’afa, e di tutta la scena descritta ad inizio paragrafo… Nell’Armaf, con un tè verde così concreto, si ha poco spazio per l’immaginazione e per le sensazioni più sottili.
    Grado di similarità: 85%.
  • Silver di Al-Rehab. Un profumino acquistabile a prezzi davvero ridicoli (meno di 10€) su Amazon o in alcuni piccoli negozi arabi nella vostra città (se ne trovate).
    E’ una fragranza molto simile all’originale, con cui differisce principalmente per il sentore un po’ più sintetico ed artificiale  (in maniera comunque non eccessiva). Ah, e ha dei grossi problemi di performance… ma d’altronde, per neanche 10€, cosa vi potevate aspettare?
    Se vi piace Silver Mountain Water, considerando i prezzi ai quali ve ne potete procurare una bottiglia, dovreste acquistarlo alla cieca senza pensarci troppo.
    Grado di similarità: 85%.

Come al solito, potete anche acquistare un campioncino dell’originale su Notino a pochi euro, per poi decidere con il vostro naso quale sia il suo miglior equivalente.

Millésime Imperial

Dalla montagna al mare di Sicilia. Siamo sempre nel campo dei profumi da indossare d’estate, ma stavolta non vi è alcuna suggestione dalle fredde montagne ghiacciate: a farla da padrone è la nota di acqua salata.

La piramide olfattiva vede anche accenni di frutta fresca e agrumi, ma la vera particolarità della fragranza è un sapore acquatico-salato appuntito.

Ed Hardy Love & Luck: la dimostrazione che anche un designer famoso può fallire completamente il tentativo di clonare un profumo famoso

Purtroppo non ci sono degli equivalenti davvero equivalenti a questa creazione di Creed, ma gli ho voluto ugualmente dedicare un paragrafo perchè nella rete è opinione comune che vi siano due fragranze quasi identiche a Millésime Imperial:

Ecco, ci tenevo a dire che non è assolutamente vero.

La prima è una fragranza estiva agrumata a base di mandarino e arancia (due note totalmente assenti in Creed MI), in cui a malapena si sente dell’altro… per carità, è buona, ottima per il caldo e a me piace indossarla quando voglio avere un odore piacevole mantenendo un basso profilo, ma non rappresenta ne’ tantomeno sostituisce Millésime Imperial.

La seconda invece è generica e sciapa.
Capisco la ragione per cui viene paragonata all’originale di Creed, dato che c’è effettivamente qualche legame fra le due, ma la differenza fra i due profumi è più o meno la stessa che si ha fra degli spaghetti in bianco cotti senza sale, e degli spaghetti aglio, olio e peperoncino con tutti i crismi.
Se provate Millesime Imperial da un tester, ed una settimana dopo Ed Hardy Love & Luck, penserete che in effetti sia abbastanza simile, perchè vi evocherà sensazioni affini… ma un eventuale confronto side by side sarebbe impietoso: la nota di acqua salata dell’originale è troppo più buona, concreta e rifinita.
Se vi rimane la curiosità di sentirla di persona, potete acquistare a prezzi abbordabili un campioncino da 2mL su Notino.

Grado di similarità: 45% per Unforgivable, 80% per Ed Hardy Love & Luck.

Virgin Island Waters

Virgin Island Waters è una fragranza che ha il sapore di una vacanza ai Caraibi… palme da cocco, cocktail con ombrellini sulla spiaggia, fette di lime… ma se non volete spendere più per la fragranza in se’ che direttamente per un biglietto aereo per L’Avana, fareste meglio ad optare per un’alternativa più economica!
Ad esempio, Set Sail St. Barts di Tommy Bahama.

Un profumo che ispira vacanze tropicali a partire dal nome, passando per il packaging, e concludendo con l’odore.
Set Sail St. Barts però non è un clone, quanto un profumo ispirato dalla stessa filosofia VIW.

Rappresenta in pieno lo spirito vacanziero della fragranza di Creed, ma rispetto ad esso, pur condividendo una forte nota di lime, manca completamente della nota di cocco (che in VIW è fondamentale) e sostituisce il rhum con la tequila. Insomma, il sapore è diverso.

Dire che siano equivalenti sarebbe un po’ come dire che Pina Colada (rappresentata da Virgin Island Waters) e Margarita (Set Sail St. Barts) siano la stessa cosa perchè sono cocktail alcolici che si bevono sulla spiaggia!

Detto ciò, se vi piace lo spirito di Virgin Island Waters, ed è il tipo di fragranza che vi piace indossare d’estate, anche la creazione di Tommy Bahama sarà di vostro gradimento: composizione leggermente diversa, meno cocco, ma spirito affine e tanto lime. Un’ottima alternativa, in mancanza di cloni di qualità veri e propri! Grado di similarità: 75%.

Royal Oud

Non c’è legno più pregiato (quantomeno in ambito profumistico) del legno di Agar, detto Oud. Non a caso è anche uno degli ingredienti preferiti da Tom Ford (Tobacco Oud e Oud Wood tanto per citarne un paio).
Dato il costo molto elevato della materia prima e la scarsa resa olfattiva dei tentativi di ricrearla in laboratorio, è difficile trovare cloni veramente simili e al contempo economici di fragranze a base di Oud… Nel caso di Creed Royal Oud, però, Lomani Intense Black svolge un ottimo lavoro nell’imitare la sua fonte di ispirazione, perdendo solo un po’ di profondità durante il drydown.

Vi chiedete come sia possibile? In effetti, una spiegazione c’è… e la realtà è che la fragranza originale, nonostante porti un nome dagli ovvi richiami al legno di Agar, non è la tipica fragranza a base di oud: anzi, questa nota è decisamente in secondo piano, sovrastata dai richiami orientali del sandalo.
E’ dunque molto difficile percepire la differenza qualitativa di un vero oud che (si suppone) sia contenuto in una fragranza di alta qualità, da quello (si suppone) artificiale di un clone economico.

Quindi, dicevamo: fragranze molto simili, ma drydown leggermente diverso… mentre i cloni di Aventus di cui abbiamo parlato sopra sono praticamente uguali per tutto il tempo, qua la differenza con l’originale si fa un po’ sentire dopo la prima ora – quantomeno se conoscete bene il sapore di Royal Oud.
Ciò non toglie che il risultato sia di tutto rispetto: la fragranza vale più del costo irrisorio al quale la si può acquistare, e le vibes da profumo legnoso pregiato ci sono tutte.
Anzi, se volete provare l’ebbrezza di indossare il “mitico” legno di Agar senza spendere almeno 60€, questa è la fragranza da scegliere.

Il difetto maggiore? Non tanto le immancabili diversità con la fragranza prodotta da Creed, quanto le performance.
La longevità è molto bassa, ma stiamo parlando di una fragranza che si aggira sui 15€… a cifre del genere, è un prodotto eccellente che possiamo tranquillamente comprare alla cieca.

Grado di similarità: escluse le performance, 92.5% circa.

Bois du Portugal

Una fragranza legnosa impreziosita dal legno di sandalo e dalla dolcezza molto maschile della lavanda, che rende giustizia all’immagine del bosco contenuta nel nome.

La sua imitazione migliore (grado di similarità: 90%) è Lalique Pour Homme, uscito 10 anni dopo l’arrivo dell’originale di Creed nel 1987.

Original Vetiver

Un profumo freschissimo, appuntito, ma soprattutto incredibilmente pulito e saponoso.
Pensato per le giornate più afose di un vero gentiluomo o di una raffinata donna di classe, l’originale di Creed vede vetiver ed agrumi fra gli indiscussi protagonisti della scena.

L’imitazione di marca di Mugler, Mugler Cologne, sostituisce il vetiver con il neroli (sebbene all’atto pratico il risultato olfattivo sia molto più simile di quanto non si possa pensare), lo affianca alla stessa generosa dose di agrumi, e poggia il tutto su un’analoga base muschiata.

Il risultato è leggermente più floreale e tendente al femminile rispetto all’originale.
Grado di similarità: 87.5%.

Tom Ford

Tom Ford è nota per le sue fragranze particolari e spesso unisex o comunque molto ambigue. Non ha la stessa quantità di imitazioni di cui può lusingarsi Creed: sia per la difficoltà nel ricreare certi mix originali, sia per la minor fama (e quindi richiesta) dei suoi prodotti.
Tuttavia, molte delle sue composizioni hanno delle valide imitazioni che adesso andremo ad analizzare.

Tuscan Leather

Tuscan Leather è uno dei profumi più unici, ambigui ed evocativi che si possano immaginare.

La scarsità di equivalenti per esso si spiega con la difficoltà nell’unire in un’unica composizione così tanti lati contrastanti senza degenerare in una rissa caotica di odori a casaccio.

I primi istanti dopo aver odorato Tuscan Leather ci portano con l’immaginazione in una boutique di scarpe e borse in cuoio di lusso. Se però avete mai sentito l’odore della cocaina, dalla boutique di lusso finirete nell’ufficio di Tony Montana (poltrone in pelle, montagne d’oro sulla scrivania e quintali di droga sullo sfondo), perchè chiunque abbia sentito l’odore della cocaina, afferma che Tom Ford Tuscan Leather, soprattutto all’inizio, ha un odore davvero simile.
Sì, Tuscan Leather odora di cocaina.
Dopo un po’ di tempo il tutto si stempera e prende un po’ più piede la nota fruttata a base di lampone, ma non lasciatevi ingannare: essa è sempre e comunque in secondo piano rispetto al cuoio, unico vero protagonista dall’inizio alla fine.
Sebbene la fragranza venga venduta come unisex, ha una forte tendenza al maschile: per un uomo assolutamente sicuro di se’, sempre ben vestito, potente e con il fascino del bel misterioso. Se poi si tratta di un ricco boss della mafia, ecco che la fragranza lo calza a pennello…

Diverse sono le fragranze che hanno simili vibes senza puntare ad essere dei veri e propri cloni (ad es. Parfums de Marly Godolphin o C for men di Christian Clive): si tratta di ottimi profumi che andrebbero valutati non come equivalenti, quanto come sfaccettature diverse di una stessa idea olfattiva.
Purtroppo, sono tutti prodotti di blasonate case di nicchia, e se cercate degli equivalenti per risparmiare, rimarrete delusi: siamo agli stessi livelli di prezzo dell’originale.

Diverse sono le imitazioni grossolane che arrivano ad assomigliargli senza mai riuscirne a catturare in pieno lo spirito (Aoud Leather di Montale o Armaf Italiano Uomo): consiglio di evitarle, dato che quel 15-20% di differenza nel sapore ne stravolge il carattere, perdendo totalmente senso di esistere.

E infine c’è La Yuqawam Homme di Rasasi, un equivalente che tanto economico non lo è (circa 100€ la bottiglia, comunque un bel risparmio rispetto agli oltre 300€ dell’originale) che se non altro si propone come l’unica, vera, valida alternativa.
Rispetto all’originale perde la nota iniziale di cocaina e quel suo fascino fatale, stemperato da un lampone un po’ eccessivo che in Tuscan Leather non si sente. O meglio, in Tuscan Leather si sente solo dopo un’oretta circa.
La nota di gran lunga predominante è comunque il cuoio, ed è un tipo di cuoio assolutamente identico a quello dell’originale di Tom Ford.
Con una visione più unisex di quanto non lo sia Tuscan Leather, La Yuqawam si attesta su un grado di somiglianza del 95%, specialmente dopo la prima ora.

Anche per Tuscan Leather trovate un campioncino da 2mL su Notino.

Oud Wood

In un paragrafo precedente dedicato a Creed Royal Oud avevo parlato della bontà e del prestigio del legno di Agar (oud per gli amici), quindi inutile ripetersi ora.
In quell’occasione, avevo anche affermato che l’equivalente Lomani Intense Black era la miglior alternativa economica per chi volesse una fragranza entry level per entrare in questo mondo spendendo meno di 60€.
Ecco, se invece avete un budget del genere, la fragranza a base di oud su cui puntare tutto è Versace Pour Homme Oud Noir.
Che, guardacaso, è anche un eccellente clone di marca di Tom Ford Oud Wood.

L’originale di Tom Ford è uno dei profumi più legnosi che esistano in circolazione. Ha una forte e dominante nota di oud che si unisce al legno di palissandro ed al legno di sandalo. Poi qualche spezia, e sullo sfondo, vetiver, una pianta erbacea che per certi aspetti ha un sapore simil-legnoso.

oud noir
Versace Pour Homme Oud Noir: un’ottima fragranza introduttiva al mondo dell’oud

E’ veramente un tripudio di legno, il che porta la fragranza ad avere alcune caratteristiche:

  • un sapore estremamente naturale, in armonia con l’odore del corpo di chi lo indossa – qualcuno potrebbe chiedersi se stiate indossando una fragranza, o se quello sia il vostro odore naturale;
  • morbidezza totale – nessuno spigolo, nessuna possibilità di risultare eccessivo o fastidioso… ottimo se volete mantenere un basso profilo;
  • versatilità – potete farci di tutto, incluso usarlo come base su cui spruzzare altri profumi ancora
  • noia – perchè bisogna ammettere che una fragranza così non evoca particolari sentimenti

Versace Pour Homme Oud Noir, con un grado di similarità del 90% circa, possiede tutte queste caratteristiche.

Per provare l’originale senza spendere una fortuna c’è come sempre il campioncino di Notino.it a meno di 4€.

Tobacco Vanille

Tobacco Vanille è una fragranza unisex sconsigliata a chi ha deciso di smettere di fumare, perchè dopo una sola applicazione vi ricorderà il sapore del tabacco (e di altissima qualità, pure!) per ore ed ore.

A questo tabacco molto realistico e naturale si aggiunge la dolcezza della vaniglia e di un mix di frutti essiccati, spezie e cioccolato che ricorda vagamente l’odore dei mercatini di Natale.

L’equivalente migliore è Tabac Rouge di Phaedon, che però ha due difetti: è difficile da trovare (anche online), e costa comunque molto (125€ la bottiglia).

Ci viene incontro uno Youtuber americano chiamato Redolessence, che ha proposto un sistema molto creativo: sovrapporre Eau des Baux de L’Occitane con Pipe Tobacco di Demeter.
La prima è una fragranza a base di vaniglia che ricorda molto la parte più dolce (stile mercatino di Natale) di Tobacco Vanille.
La seconda è una fragranza costituita unicamente da una nota di tabacco realistica e buona.

Spruzzandole entrambe sullo stesso punto, il risultato sarà incredibilmente (quasi “magicamente”) simile a quello che avreste spruzzando Tobacco Vanille.

Per testare l’originale: campioncino da 2mL su Notino.it.

Neroli Portofino

Sono pochi gli ingredienti più freschi e leggeri del neroli, un fiore dal sapore agrumato ricavato dall’arancio amaro.

Neroli Portofino è un tripudio di (neanche a dirlo) neroli, unito ad agrumi “leggeri” (di certo non il limone appuntito di Dior Homme Sport) e fiori bianchi.
Una fragranza da indossare con nonchalance anche in una torrida giornata d’agosto, anche per le occasioni più casual come andare in spiaggia.
E’ una fragranza che ha il sapore di una vacanza tranquilla, quasi di routine: non ha il feeling tropicale di Virgin Island Waters, ma quello di una normale giornata al mare sotto casa.

Ennesima fragranza unisex, la consiglio maggiormente ad una donna o ad una ragazza.

L’alternativa economica che vi consiglio è Ferrari Bright Neroli.
Se siete dei fan di Neroli Portofino, il prodotto a marchio Ferrari merita davvero una chance: con un grado di similarità del 92.5%, un costo irrisorio ed una grande facilità nel reperirlo sia online che nelle profumerie locali, non ci sono scuse per non metterlo alla prova.

Grey Vetiver

Il vetiver è un ingrediente molto interessante nei profumi da uomo.

Si tratta di una pianta erbacea che cresce in India, ed è caratterizzata da un sapore tanto pungente quanto particolare, e molto divisivo: o si ama o si odia. D’altronde quel feeling da aperta campagna non è per tutti…

Data la sua prorompenza, tutte le fragranze a base di vetiver tendono ad assomigliarsi: se amate Grey Vetiver di Tom Ford, vi dovrebbero piacere (più o meno) tutte quelle di questo filone: Lalique Encre Noir, Dior Eau Savage, Terre d’Hermes, L’Eau d’Issey Pour Homme, e così via…

Solo una, però, non solo è affine a Grey Vetiver nel feeling generale, ma ne ricalca anche il sapore: si tratta di Guerlain Vetiver.
Una fragranza da uomo storica, nata nel 1961 e rilanciata nei primi anni 2000, che trova con l’uscita di Tom Ford una netta somiglianza, il 95% circa.

Noir de Noir

Noir de Noir viene solitamente considerata una fragranza unisex… tuttavia per il mio naso, un profumo così floreale sembra più affine ad un target femminile.
Per chi volesse provarlo senza spendere i 200€ necessari per l’acquisto di una bottiglia dell’originale, viene in soccorso Armaf Club de Nuit Intense, ossia la versione femminile di Club De Nuit Intense Man di cui vi ho parlato nel paragrafo dedicato ai cloni di Creed Aventus.
La casa di Armaf è una garanzia in ambito di profumi equivalenti ed il loro prodotto vale certamente i 35€ che costa.

E se per l’originale ci può essere qualche dubbio sul suo target, per il clone di Armaf dubbi non ce ne sono: Club de Nuit Intense è una fragranza da donna.

Come dicevo, Noir de Noir è una fragranza floreale con una forte nota di rosa, la quale svolge senza dubbio la parte della protagonista.
A questa si affianca il patchouli, ma l’aggiunta davvero interessante è un’altra: il tartufo.
Sì, tartufo. Questo sì che è originale!
Il tartufo dona alla fragranza un sapore terroso che non siamo abituati a sentire nel mondo delle fragranze, e che riporta questo profumo altrimenti molto femminile e floreale in un’area maggiormente unisex.

Il suo clone, CDNI, è simile al 92.5%, peccato che si perda proprio parte della nota più interessante, quella tartufata.

Parfums de Marly

Pegasus

Un profumo unisex a base di mandorla che trova una discreta somiglianza con Dior Poison (che tuttavia è decisamente femminile) o, se volete risparmiare ancora di più, con Armaf Craze, che si orienta più verso un pubblico maschile.
Dai 170€ dell’originale si scende ai 60€ di Dior Poison fino ai 25€ di Armaf Craze. Grado di similarità intorno all’85% per entrambi.

Percival

Percival è la versione qualità-nicchia di profumi come Abercrombie&Fitch Fierce o Montblanc Legend.

In altre parole, un profumo giovane, seducente, un po’ old-school, molto chimico.
Prendete tutti i lati migliori delle due creazioni appena citate, togliete il loro difetto principale (ossia la scarsa profondità e ricchezza di particolari) ed ecco che avrete fra le mani Percival.

Grado di similarità: 87.5%.

By Kilian

Dark Lord

Nel 2017 Alberto Morillas ha dato vita ad una creazione forte, impietosa, maschile ed oscura a base di cuoio, legno, vetiver e cipresso dal nome di Gucci Guilty Absolute.
L’anno dopo, lo stesso Morillas ha firmato per conto di By Kilian Dark Lord, una composizione molto simile a quella di Gucci ma più rotonda e bilanciata, con meno spigoli, più facile da indossare.
Ebbene sì, è uno di quei casi in cui il profumo originale rappresenta la versione economica, mentre l’imitazione quella costosa di nicchia.

Alcuni preferiranno l’originale economico di Gucci, perchè ha più carattere, ma è più sporco e pungente.
E’ più polarizzante, proprio come ci si aspetterebbe da un profumo di nicchia.

Altri preferiranno la versione costosa di By Kilian, perchè ha quell’eleganza, quel bilanciamento e quella qualità compositiva che ci si aspetta da una fragranza lussuosa e di classe, pur perdendo ciò che lo rendeva così affascinante.

Grado di similarità: 85%.

Intoxicated

Caffè, cardamomo, cannella e noce moscata: Intoxicated è un tripudio di spezie ed aromi, e ci si chiede come possa essere in realtà così dolce (soprattutto nel drydown).
Forse nel caffè ci hanno versato un po’ troppo zucchero… 🙂

Ad ogni modo, parlando di caffè speziato e dolce, cosa vi viene in mente?
Ma certo, Angel Men, lo storico profumo di Thierry Mugler!

Entrambi sono caratterizzati dalla loro nota frizzante di caffè, pungente ma smorzata da una forte dolcezza di fondo.

A*Men decisamente non è un equivalente e non aspira ad esserlo, ma si rivela come un’alternativa molto affine e con un grado di similarità dell’82.5%.

Profumi equivalenti di nicchia » altre case

Hermes Ambre Narguile

Se avete visto delle fragranze Hermes a prezzi tutto sommato contenuti nelle profumerie commerciali, e per questo pensate che Ambre Narguile non possa costare più di tanto… rimarrete delusi. In vendita a circa 250€ \ bottiglia, è uno dei profumi più costosi della casa in questione.
All’avvolgente base ambrata aggiunge la dolcezza del miele e del caramello, nonchè la sensualità delle spezie d’Oriente. Il risultato è un profumo estremamente femminile e seducente.
Per chi volesse sperimentarlo senza spendere tutti questi soldi, ecco arrivare in soccorso un prodotto tutto italiano de L’Erbolario: Dolcelisir il suo nome, 25€ il suo prezzo.
Sì, il 10% dell’originale, con cui la somiglianza però è almeno del 90%.

Musc Ravageur di Frederic Malle

meharees imitazione
Meharees, un’imitazione made in Italy

Una fragranza poco conosciuta che colpisce per la sua sensualità aggressiva e tendente all’unisex.
Il muschio e la fava tonka, tipiche note maschili, vengono “neutralizzate” da ambra, vaniglia e cannella, che riportano la fragranza in un’area più indefinita dal punto di vista sessuale.
Ancora una volta è la casa italiana L’Erbolario a portarci un equivalente di alta qualità: Méharées.
Squisitamente orientale, è un profumo che vale pienamente i 25€ che costa e che potrete tranquillamente provare in moltissime erboristerie se questo aspetto unisex non vi convince pienamente.

Bond n. 9 New Haarlem

Il profumo di punta di Bond n. 9 è diventato praticamente impossibile da trovare, e chi si era affezionato ad uno dei gourmand (profumi golosi che ti fanno venire voglia di mangiarli) meglio riusciti della storia è costretto a correre ai ripari.

Un’ovvia alternativa potrebbe essere Michael Jordan Legend, storica creazione del 1997… ma anch’essa fuori produzione.
Dato che sostituire un profumo introvabile con uno ancora più introvabile non sembra una scelta saggia, ci si può rivolgere a Rochas Man.
Rochas Man rispetto a New Haarlem perde un po’ la nota di caffè in favore di una dolcezza zuccherosa quasi stucchevole.

Rochas Man, un’alternativa all’ormai fuori-produzione New Haarlem di Bond n.9

Se New Haarlem è la colazione con pancake e cappuccino, Rochas Man è la colazione con pancake, un litro di sciroppo d’acero, e sullo sfondo l’odore di cappuccino proveniente dal tavolo a fianco.

Grado di similarità: 82.5%.

Profumi equivalenti di designer

Le imitazioni di Cuba Paris

Il settore dei profumi equivalenti e delle imitazioni non riguarda esclusivamente le fragranze di nicchia più costose. Anche se il costo di una tipica fragranza di designer (solitamente compreso fra i 30€ ed i 60€) è niente in confronto alle centinaia di euro necessarie per la maggior parte dei profumi di nicchia, molte persone non vogliono comunque spendere cifre simili.
Per fortuna, ci sono numerose imitazioni addirittura al di sotto dei 10€ che ci consentono di profumare come con le più famose ed apprezzate fragranze di designer, e in questa categoria i lavori di Cuba Paris sono davvero interessanti.
Ovviamente si tratta di prodotti pensati per chi punta al risparmio massimo, quindi non aspettatevi la stessa attenzione per i dettagli delle alternative di qualità che abbiamo visto nei precedenti paragrafi. Tuttavia, se siete dei principianti nel mondo delle fragranze, o se desiderate iniziare a costruire una collezione variegata di profumi senza spendere una fortuna, sono un eccellente punto d’incontro fra convenienza e qualità.
Per un naso non allenato o una persona che non ha una particolare passione per le fragranze, sono la scelta consigliata.

Le imitazioni meglio riuscite di Cuba Paris al momento sono:

Cuba Royal (copia di Paco Rabanne One Million)
Cuba Prestige (Mugler A*Men)
Cuba Gold (Gaultier Le Male)
Cuba Silver Blue (Bleu de Chanel)
Cuba Winner (Paco Rabanne Invictus)
Cuba Grey (CK Eternity – e non CK one come alcuni sostengono)

cuba paris equivalenti

Tutti possono essere acquistati per circa 6-8€.
Data la loro vocazione di cloni, il grado di similarità è fra il 90% ed il 95% in tutti i casi sopracitati, ma attenzione: non tutti i Cuba sono venuti così bene.
La collezione prevede almeno un’altra ventina di prodotti oltre ai 6 che ho segnalato, e alcuni (ad es. Cuba Black che dovrebbe essere un clone di Dior Homme Intense, o Cuba Green clone di un qualche tipo di Hugo Boss) non hanno la stessa qualità.

Paco Rabanne

Invictus

Il miglior dupe di Paco Rabanne Invictus si chiama Hawas ed è prodotto da Rasasi – casa di cui abbiamo già parlato (e torneremo a parlare) in questo articolo.
E’ molto simile all’originale (grado di similarità: 92.5%), e non posso neanche rimproverargli di avere un sentore un po’ troppo chimico ed economico, perchè secondo me anche l’originale (di cui non sono un grande fan) ce l’ha.
Qualità al top dunque per questo clone, ma prezzi altrettanto alti: oltre 50€ su Notino per 100ml.

Chi invece il sentore chimico non ce l’ha proprio è Azzaro Wanted, un’alternativa di marca leggermente più economica che vi consiglio non tanto per il prezzo, quanto per il miglior sapore.
Azzaro Wanted ha le stesse vibes di profumo giovane e fresco di Invictus, ma a queste aggiunge un carattere speziato più interessante, notturno e seducente.
Il grado di similarità si ferma all’80%: non è un equivalente, e neanche aspira ad esserlo.
E’ un profumo a mio avviso migliore che si ritrova ad emanare un feeling estremamente affine a quello di Invictus.

One Million

Per quanto non abbia mai espresso grande apprezzamento nei confronti di One Million, so che moltissimi di voi lo adorano ed attendevano con ansia questo paragrafo… e così, eccovi accontentati.
Le alternative che avete a disposizione sono:

  • Cuba Paris Royal (v. paragrafo precedente)
  • Armaf Club de Nuit Man (da non confondere con Club de Nuit Intense Man, che invece è un dupe di Aventus).
    Si tratta di un profumo molto simile a One Million ma più profondo.
    Armaf non ha provato a clonare al 100% la fragranza originale, ma ha deciso di aggiungervi delle spezie per dargli un carattere più forte ed originale, volontariamente diverso nonostante una netta somiglianza. Se One Million lo ritengo un profumo da sedicenne fighetto, questa imitazione di Armaf si sposta verso un’area leggermente più matura. Personalmente, la preferisco all’originale.
  • Armaf Tag Him Prestige – evidentemente Armaf voleva dimostrare che Club de Nuit Man fosse effettivamente diverso dall’originale per una precisa volontà dell’azienda, non per errore… così, con Tag Him Prestige, ne ha creato un vero e proprio clone. E questo sì che gli è uguale. Grado di similarità: 95%.
  • Antonio Banderas The Golden Secret – incredibilmente economico (anche se non come i Cuba Paris), di fattura decente (anche se non come Club de Nuit Man), e parecchio simile (ma non come Tag Him Prestige).
    In altre parole, carino ma c’è di meglio.
    Da notarecome il naso di questa fragranza sia Christophe Raynaud… uno dei 3 nasi dietro al One Million originale: chi meglio di lui poteva creare un equivalente economico?

Dior

Fahrenheit

Se ciò che vi ha fatto innamorare di Fahrenheit è la sua caratteristica nota di cuoio bruciato, così mascolina e forte sbattuta in faccia a chiunque vi stia nel raggio di 5m, lasciate perdere: non esistono dei buoni cloni dell’iconica fragranza Dior.
Tuttavia, Mercedes-Benz Intense è una versione più “amichevole”, sicura e mass-pleasing di Fahrenheit, che lo ricorda abbastanza da vicino nell’apertura (senza quella nota da “gommista nell’autofficina“), prendendo poi una strada più leggera e floreale durante il drydown.

mercedes benz intense
Mercedes-Benz Intense è la dimostrazione che il profumo alternativo migliore non è necessariamente quello più simile.
Esso si avvicina a Dior Fahrenheit meno di quanto non lo faccia Ferrari Uomo, ma è il mio preferito dei due in quanto la maggiore differenza è dovuta ad una precisa scelta di differenziarsi, e non semplicemente all’impossibilità di copiare perfettamente l’originale

Se siete dei tifosi di F1 e non potete proprio acquistare qualcosa a marchio Mercedes per questioni di fede sportiva, anche Ferrari offre la sua interpretazione di Dior Fahrenheit: Ferrari Uomo.
E’ anch’essa una versione più amichevole e facile da indossare dell’originale, meno floreale e più cuoiata rispetto alla declinazione Mercedes, ma purtroppo con grossi problemi di performance.
La si potrebbe descrivere come la versione “eau fraiche” (acquosa) della fragranza originale.

Per quanto mi riguarda, l’originale non si batte, ma coloro che non riescono a sopportare la nota di “autofficina” iniziale, potrebbero trovare queste due alternative addirittura migliori.

Grado di similarità: 80% per Mercedes-Benz Intense, 85% per Ferrari Uomo.

Sauvage

dior sauvage
Anche se il costo di Sauvage non è così proibitivo, sono diversi i dupes e le imitazioni a disposizione.

Per chi punta al risparmio massimo viene in soccorso Zara, che con il suo Scent #2 (prima denominato Zara Aromatic future) ci offre un clone di buona fattura a circa 10€.

Se il budget è un po’ maggiore si può allora puntare su Armaf, casa di cui vi ho già parlato diverse volte in questo articolo dato che ha all’attivo diversi dupes di ottima fattura. Ventana Pour Homme (al momento in vendita a Vedi su Amazon.it) è la scelta per chi ama Dior Sauvage e vuole risparmiare qualche decina di euro senza troppe rinunce olfattive.

Infine, una menzione a Dylan Blue di Versace: non si tratta di un clone vero e proprio, ma di un profumo alternativo a Sauvage che condivide con esso la predominante nota di Ambroxan.
Dylan Blue ha un sapore un po’ più naturale, vagamente agrumato (soprattutto in apertura), e potrebbe essere definito come il figlio dell’unione fra Dior Sauvage e Bleu de Chanel… Quando due delle più iconiche fragranze moderne da uomo si uniscono in un prodotto da 30€ per 30ml, non si può non volergli dare un’occhiata.

Profumi equivalenti di designer » altre case

Acqua di Giò

perry ellis 360 red vs acqua di giòSono pochi i casi in cui ritenga un dupe migliore dell’originale… se poi l’originale è una delle fragranze che più amo indossare d’estate, allora mi sembra davvero strano ciò che sto per scrivere… eppure, Perry Ellis 360 Red for Men è davvero un’uscita eccellente.

Perry Ellis ha non solo creato un equivalente praticamente uguale all’originale ad un terzo del prezzo, ma già che c’era ha pensato bene di dare una “spintina” alle performance per risolvere quello che è il problema principale dell’Acqua di Giò originale: la longevità.

Con un grado di similarità del 95%, forse non vi farà risparmiare centinaia di euro come i dupe di fragranze di nicchia, ma non c’è davvero motivo per cui non dobbiate preferirlo all’originale… a parte forse il packaging non proprio entusiasmante.

Terre d’Hermes

Uno dei profumi da uomo più amati dai 30 anni in su, forse il più gettonato in assoluto.
Non raggiungerà i costi delle uscite di nicchia, ma nella sua categoria di designer è senza dubbio uno dei più costosi… e allora, come poteva mancare in questa lista di equivalenti?

A seconda di quale sia il flanker di Terre d’Hermes che preferite, due sono le vostre possibilità:

  • Derby Club House Belmont di Armaf.
    Molto simile alla versione Parfum, è il clone che più rappresenta l’eleganza, la mascolinità e la “freschezza terrosa” dell’originale.
    Semplicemente una delle migliori uscite targate Armaf.
  • Rasasi Fattan.
    Un altro ottimo clone con una nota di vetiver leggermente più predominante, che lo rende affine al flanker Eau Intense Vetiver.

Pure Havane

Con le sue note di miele, tabacco, vaniglia e cacao mi aspettavo faville da Pure Havane. Invece, mi sono ritrovato con un profumo davvero deludente.
Perche dovrei consigliarvi Insurrection II Wild di Reyane Tradition, dunque?
Perchè è un profumo simile che così simile all’originale non lo è… e questo è un bene, perchè anzi lo migliora.

Se Pure Havane è “sporco” e le sue note poco distinguibili, la creazione di Reyane Tradition è congegnata ed amalgamata molto meglio. Mi dà l’idea di essere ciò che Pure Havane avrebbe voluto (e dovuto) essere, ma non è mai riuscito a diventare.

Bleu de Chanel

La mancanza di cloni adeguati per Bleu de Chanel mi sorprende, dato che è una fragranza con tutte le carte in regola per attirare l’attenzione dei duplicatori.
Bleu de Chanel è un profumo di designer ma abbastanza costoso, è prodotto da un grande brand, ha una diffusione vastissima e piace molto a uomini e donne da anni, senza registrare cali.
Eppure, ancora non esiste l’imitazione definitiva di Bleu de Chanel.

Quella che vi consiglio, per il momento, è di Armaf e si chiama Tag Him.
Tenete a mente però che non è fra le migliori creazioni della casa in questione.
Si attesta su un grado di similarità del 90%, con un feeling da gel doccia piuttosto che da elegante e seducente fragranza serale-estiva.
Forse, per la differenza di prezzo scarsa, vale la pena optare per l’originale.

La Nuit de l’Homme

Riflesso di Trussardi è un’ottima alternativa a La Nuit de l’Homme, ed è prodotto da una casa che si è già distinta per alcune imitazioni d’autore degne di nota (ad es. My Land imitazione di CH Men).
Non è un dupe che aspira ad essere identico all’originale, o quantomeno non identico all’originale dei giorni nostri (vi ricordo che La Nuit è uno dei profumi maggiormente impattati dalla questione riformulazioni).

Trussardi Riflesso, paragonato a La Nuit de l’Homme attualmente in commercio, ha un grado di similarità dell’82.5%, con quel 17.5% di differenza costituito da un volontario tentativo di miglioramento.

Trussardi ha infatti provato a creare una fragranza che incarnasse il feeling delle prime versioni de La Nuit de l’Homme, prima che venisse riformulata… e c’è riuscita benino.

trussardi riflesso vs la nuit de l'homme
Trussardi Riflesso vs La Nuit de l’Homme

La fragranza è abbastanza simile, ma soprattutto ha una profondità e delle performance che ricordano più da vicino il profumo che nel 2009 ha fatto impazzire uomini e donne di tutto il mondo… forse anche più da vicino di quanto non facciano le recenti versioni “ufficiali”.

Riflesso non è un clone economico, vi farà risparmiare non più di 10€ o 15€, quindi se deciderete di acquistarlo, fatelo per il profumo in se’ più che per il risparmio…
Se siete sfastidiati dalla perdita di performance che La Nuit de l’Homme ha visto con le recenti riformulazioni; se siete fra quelle persone che ritengono La Nuit dei giorni nostri a sua volta un equivalente malriuscito del profumo che era un tempo; se cercate un profumo simile a La Nuit oggi in vendita nelle profumerie, ma più performante… buttateci un occhio!
Trovate Trussardi Riflesso a meno di 30€ su Notino.

The One for Men

Ricordate la casa Christian Audigier, di cui vi avevo parlato nell’ambito delle imitazioni di Creed Millesime Imperial?
Ecco, la ritroviamo qui, con Villain for Men, un profumo che è una via di mezzo fra The One e Versace Blue Jeans.
Un’alternativa interessante per chi ama queste due fragranze, ma decisamente non un clone.
Non è particolarmente performante, non è estremamente simile a nessuno dei due, ma di sicuro è molto economico: se vi piace uno dei due profumi a cui si ispira, dategli una chance; se vi piacciono entrambi… blind buy!

Oli di fragranza ispirati a profumi famosi

[paragrafo in lavorazione] [ … ]

Conclusioni: cosa aspettarsi dalle imitazioni

In questo articolo abbiamo parlato di tanti profumi economici simili a profumi di nicchia (e non solo) molto costosi.
Ma cosa aspettarsi da queste imitazioni?
Sono fragranze del tutto identiche agli originali che rendono stupido chiunque spenda centinaia di euro per la versione costosa?

Se avete letto con attenzione fin qui, saprete già che la mia risposta è: “certamente no“.

Allo stesso tempo, però, è sbagliato il pregiudizio di chi sostiene che un profumo equivalente sia per forza una schifezza dal sapore chimico e fastidioso indossabile solo da chi non può permettersi una fragranza da 50 o più euro.

Pur avendo nell’armadio profumi da 100 e passa euro, io stesso a volte scelgo qualcuno di questi equivalenti perchè semplicemente sono buoni, e di qualità.

In questo articolo ho nominati un sacco di ottimi profumi equivalenti. Ma cosa intendo esattamente per “ottimi profumi equivalenti”?
Quando parlo di “ottimo profumo equivalente” intendo definire un profumo che non consenta ad una persona con un naso poco allenato di distinguerlo dall’originale.

Prendete un ragazzo o una ragazza non esperti di fragranze (o quantomeno che non siano familiari con la fragranza che state testando), e fate loro sentire un giorno l’originale di un profumo, e quello dopo (o anche soltanto 20 minuti dopo) un buon clone.
Un “ottimo profumo equivalente” non sarà distinguibile dall’originale, o quantomeno non riceverà una valutazione meno positiva.

Ovviamente, se avete usato per 10 anni un profumo da 300€ e poi tutto a un tratto vi trovate ad usare un’imitazione da 30€, sentirete la differenza.
Ma non per questo l’effetto su chi vi sta intorno dovrà essere minore… d’altronde la maggior parte dei comuni mortali non conosce a memoria decine di fragranze, specialmente quelle più rare e costose, e specialmente quelle pensate per l’altro sesso… ed il motivo più diffuso per cui indossiamo un profumo è quello di diventare più seducenti agli occhi ai nasi dell’altro sesso, no?

Se un profumo equivalente ottiene gli stessi complimenti della sua controparte originale, anche se ci sono delle piccole differenze… cosa cambia? All’atto pratico, poco, a fronte di un risparmio enorme.
A voi la scelta se questo sia sufficiente a farvi optare per un profumo equivalente.

Appendici

[Criteri di giudizio] Il grado di similarità

In questo paragrafo voglio descrivere meglio i criteri di giudizio ed il significato delle percentuali di similarità di cui ho parlato per tutto l’articolo.

Un grado di similarità del 95% è il più alto che io riesca a concepire: andare oltre è semplicemente impossibile, e chiunque dica che due fragranze sono esattamente identiche al 100%, o lo fa per dei secondi fini, o non capisce nulla di profumeria.
Le fragranze in questo gruppo rendono davvero difficile giustificare il costo degli originali di nicchia, a meno che non siate abbastanza ricchi da considerare come “pochi spicci” una spesa da 200€, o non abbiate un naso superallenato da decine di anni di esperienza, o non amiate collezionare le costose bottiglie originali.

Seguono le fragranze con somiglianza del 92.5%: per essere in questo gruppo, si tratta di profumi che riescono efficacemente a catturare l’essenza degli originali, perdendo solo in qualche dettaglio secondario.
Ad un paragone fianco a fianco, in cui vi spruzzate su un braccio l’originale e sull’altro la copia, si lasceranno “scoprire”.
Ma per l’uso quotidiano, state tranquilli che a parte pochissimi appassionati, nessuno noterà la differenza.

Al 90% abbiamo quei profumi che non si possono considerare propriamente delle copie 1:1, ma delle alternative estremamente simili e ben congegnate… le differenze potrebbero essere volute dal designer stesso per dare un volontario tocco di personalità alla fragranza.
Oppure si tratta di cloni che aspiravano ad essere il più simili possibile all’originale, ma qualcosa è andato storto…
In ogni caso, le comuni persone in strada non dovrebbero percepirne la differenza.
Pensate di andarci a Pitti Fragranze sperando di fregare tutti? Vi sbagliate.
Volete uscire con la ragazza \ moglie \ marito \ suocera \ quel che vi pare, e fare bella figura? Andate tranquilli.

Seguono gli 87.5% e gli 85%, che continuano a sopravvivere discretamente alla prova dell’utilizzo in pubblico, ma iniziano a far sentire il peso del costo inferiore (o la volontà della casa produttrice di metterci la sua impronta).
In termini di rapporto qualità \ prezzo sono ancora dei mostri di convenienza, ma se avete utilizzato gli originali per anni e vi aspettate di avere lo stesso liquido solo in una bottiglia diversa… rimarrete delusi.

Sotto a questa soglia, quindi dall’82.5% in giù, si possono trovare le imitazioni chiaramente ispirate a profumi famosi ma con un twist (volontario) nella composizione, o quelle fragranze che non ambiscono a copiarne un’altra, ma ne rappresentano in pieno lo spirito ed emanano lo stesso tipo di vibrazioni. In entrambi i casi, coloro che apprezzano l’originale dovrebbero apprezzare anche l’alternativa, ma non aspettatevi qualcosa che rimpiazzi la fragranza a cui siete affezionati.
Ovviamente, in questa categoria rientrano anche gli innumerevoli tentativi di cloni malriusciti che palesemente vorrebbero somigliare ad un altro profumo, ma falliscono miseramente. In questo articolo però, tali prodotti non vengono presi in considerazione.

[Criteri lessicali] Cloni vs imitazioni vs equivalenti…

Profumi equivalenti, cloni, dupes, profumi simili, imitazioni, alternative, profumi ispirati a… quanti termini vengono messi in campo quando si ha a che fare con due profumi fra loro simili!

Personalmente, ritengo che molti di essi abbiano sfumature di significato differenti, anche se poi vengono spesso utilizzati come sinonimi.
D’altronde la differenza è sottile e tutto sommato irrilevante: per tutto l’articolo ho dunque utilizzato suddetti termini praticamente come sinonimi.
All’atto pratico, cambia poco, e per semplicità era meglio così.

Tuttavia, volendo fare una distinzione, abbiamo:

  • le imitazioni \ i profumi equivalenti, detti anche cloni (o dupes, abbreviazione inglese che sta per “duplicates”, molto in voga nei forum di discussione internazionali e dunque adottata anche in italiano).
    Si tratta delle fragranze il cui unico scopo è quello di ricalcare quanto più possibile gli originali.
    Sono prodotti principalmente da case dedite esclusivamente alla creazione di cloni (Equivalenza, Aequalis, Alexandria, Dua, etc…), ma spesso spuntano fuori anche dei bei cloni d’autore come quelli di Montblanc, Armaf, Zara, Afnan, etc…
  • I “profumi ispirati a” li intendo come profumi nati come copie di altri profumi, ma con una loro individualità, un twist (più o meno volontario) nella composizione. Questo twist non si presenta come un banale errore che peggiora oggettivamente il prodotto, quanto come una diversa reinterpretazione della fragranza (ad es. Armaf Club de Nuit).
    Tuttavia, molte case dedite alla creazione di cloni utilizzano questo termine per i loro prodotti, anche se poi non sono altro che dei dupes: dal punto di vista del marketing, suona sicuramente meglio parlare di ispirazione che di copiaticcio.
  • Abbiamo infine i profumi alternativi, che io intendo come diverse interpretazioni di uno stesso concetto olfattivo.
    Le alternative devono incarnare lo stesso spirito (ad es. profumo per un uomo elegante che esce in una sera estiva) ed emanare le stesse vibes (ad es. seducente e raffinato) degli originali, così da poter essere utilizzate l’uno in alternativa all’altro… ma dal punto di vista della composizione, possono avere anche delle differenze marcate.
    Tuttavia, dato che in italiano il termine “alternativo” ha una valenza molto generica, viene normalmente usato in una qualsiasi delle sfumature in questione. Come anche “profumi simili“.

[Classifica riepilogativa] I profumi equivalenti più simili agli originali

Se non vi interessa avere una fragranza in particolare, ma volete solo sapere quali sono le imitazioni di profumi famosi che più si avvicinano agli originali, eccole enunciate in questo pratico (e sintetico) formato a mo’ di classifica.

Similarità 95%:

  • Afnan Supremacy Silver per Creed Aventus.
  • Armaf Tres Nuit per Creed Green Irish Tweed.
  • Al Rasasi La Yuqawam per Tom Ford Tuscan Leather.
  • Versace Pour Homme Oud Noir per Tom Ford Oud Wood.
  • Guerlain Vetiver per Tom Ford Grey Vetiver
  • Le imitazioni di Cuba Paris dei profumi di designer più popolari.

Similarità 92.5%:

  • Montblanc Individuel per Creed Santal.
  • Lomani Intense Black per Creed Royal Oud.
  • Armaf Club de Nuit Intense per Tom Ford Noir de Noir.
  • Ferrari Bright Neroli per Tom Ford Neroli Portofino.

Similarità 90%:

  • Armaf Club de Nuit Intense Man per Creed Aventus.
  • Rasasi Al Wisam Day per Creed Silver Mountain Water.
  • L’erbolario Dolcelisir per Hermes Ambre Narguile.
  • L’erbolario Méharées per Fredric Malle Musc Ravageur.
  • Trussardi Riflesso per La Nuit de l’Homme.
  • Lalique pour Homme per Creed Bois du Portugal

[Classifica riepilogativa] I profumi equivalenti più economici

Se il risparmio è il fattore chiave, ecco le migliori imitazioni di profumi che potete portare a casa a prezzi ridicoli:

  • Le imitazioni di Cuba Paris (meno di 8€)
  • Silver di Al-Rehab (meno di 10€)
  • Intense Black di Lomani (10-15€)
  • Derby Club House Blanche di Armaf (meno di 15-20€)
  • Individuel di Montblanc (meno di 25€)

Articoli correlati

38
Lasciaci il tuo parere!

avatar
8 Comment threads
30 Thread replies
8 Followers
 
Most reacted comment
Hottest comment thread
  Sottoscrivi  
più nuovi più vecchi più votati
Notificami
Santini Serena
Ospite
Santini Serena

Salve, volevo acquistare supremacy silver a.su notino è terminato . Ho visto un sito online che.si chiama casa del profumo. Il profumo è in vendita a.soli 28,00 euro. Sarà originale e il sito sai mica se è attendibile?? Grazie.

Francesco
Ospite
Francesco

Ciao Simone se non ti dispiace vorrei un parere…
(Scusa se approfitto della tua esperienza e gentilezza;) ho trovato online questa azienda di profumi equivalenti (Veressenze profumi Milano) promette di offrire profumi eau de parfum bio. Dando un occhiatina al sito non mi è sembrato così male.. (mi è sembrato abbastanza serio) anche i prezzi non sono stracciatissimi che lasciano pensare alla solita robaccia.. però cmq. Fidarsi è bene non fidarsi è meglio! Mi potresti dare un (prezioso consiglio please? Thanks a lot)

Francesco
Ospite
Francesco

Salve complimenti per l’articolo molto utile! Scusa una domanda sei un profumerie? O questa è solo esperienza dovuta alla (obsession:) dei profumi? Vorrei farti una domanda: perché alcuni profumi (per lo più alcolici) dopo 3 4 ore non li sento più.. però quando vado a lavare il viso ed collo (il collo dove metto il profumo) si sente un altra volta. Forse e la mia pelle che essendo un po’ grassa copre il profumo e lavandola riemerge??? Thanks so much!

marco
Ospite
marco

E riguardo ai tester cosa cambia?

Stefano Plunder
Ospite
Stefano Plunder

Complimenti per il tuo articolo stupendo.. Ho comprato afnan e sono entusiasta…per quanto riguarda Creed green irish.. E Creed imperial posso dirti che pm parfum li fa uguali al 99 per cento.. Con una longevità molto elevata.. Non lavoro per loro ma ho comprato dei campioncini di 5 ml a soli 2 euro e sono rimasto scioccato.. Inoltre ho provato anche bois d Argent praticamente identico.. Fammi sapere.. Sei un grande..

Salvatore
Ospite
Salvatore

Ciao, complimenti per l’articolo. E’ raro trovare in giro per il web qualcuno che scriva di profumi, sapendo ciò di cui parla. Qualcuno dei dupe (o molto simili) descritti lo conoscevo, altri mi hanno incuriosito. Ero indeciso su Cuba paris, almeno per le performance, ma dopo la tua investitura ne prenderò più di uno, anche considerati i prezzi vantaggiosi. A presto, Salvatore

Giovanni
Ospite
Giovanni

Bellissimo articolo! Grazie ai tuoi articoli sono riuscito ad acquistare diversi profumi a prezzi davvero irrisori confrontati a quelli ispirati. C’è qualcosa che si avvicini o sia ispirato a “Michael Kors extreme speed”? Grazie

Mario
Ospite
Mario

Io credo che tutte le imitazioni citate hanno sempre qualche limite. Anche se qualcuna è davvero ben fatta, sotto l’aspetto olfattivo, la durata è il vero tallone di achille di questi prodotti. Io a dire la verità da qualche mese a questa parte ho scoperto un nuovo brand Edoprofumi sono specializzati proprio nella creazione di profumi di nicchia e mi ci trovo da dio. Non solo per la somiglianza olfattiva agli originali ma soprattutto per la durata. Non so se la conoscete. Io ho provato il loro Aventus, un po’ diverso all’apertura, ma dopo 20 minuti evolve in modo indistinguibile, e il royal Oud, identico. Sulla mia pelle sono rimasti appicciati almeno per 16 ore, allucinante. Non sto scherzando. Anche dopo la doccia. Da lì poi ne ho presi anche altri e sono tutti di ottima fattura. L’unica pecca se proprio vogliamo trovare il pelo nell’uovo è che costano un po’ di più ma alla fine.. Risparmi sempre 250/300 euro… Pre me promossi assolutamente. Ciaooo